• Varese, tutte le novità per il Premio Chiara 2017
    Varese, tutte le novità per il Premio Chiara 2017 Sul lago di Varese, nel suggestivo Isolino Virginia, presso il Ristorante Tana dell’Isolino, la sera di venerdì 23 giugno sono stati annunciati alla stampa i primi vincitori del Festival del Racconto - Premio Chiara 2017, promosso dall’Associazione “Amici di Piero Chiara” con il sostegno di Regione Lombardia, Repubblica e Cantone Ticino, Provincia di Varese, Comune di Varese, Comune di Luino, Camera di Commercio di Varese e Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, presenti numerose autorità come l’assessore alla Cultura del Comune Roberto Cecchi, l’assessore regionale Francesca Brianza e il questore Giovanni Pepè. Padrona di casa come sempre Bambi Lazzati, vera e propria anima del Premio. La prima citazione è per il vincitore della ventesima edizione del Premio Chiara alla carriera, Valerio Massimo Manfredi, studioso e ricercatore dell’antichità e uno dei massimi…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Home Page

Home Page (8325)

Il campanologo sembra un “neologismo” uscito di fresco dai tempi andati di Lascia o Raddoppia o dal Rischiatutto di Mike Bongiorno. Sarebbe stato anche un bel personaggio e una bella storia da Portobello di Enzo Tortora, tanto per rimanere nel campo televisivo. In realtà quella del campanologo e la relativa scienza della campanologia, sono rispettivamente un'attività e una scienza applicata, certificata, ricercata e in espansione. La campanologia è una branca della più ampia organologia musicale. Il termine deriva dal latino ("campana"- campana) e dal greco (-"λογια" logia discorso), a indicare letteralmente "discorso sulle campane", cioè l'insieme di tutte le discipline inerenti allo studio sistematico e scientifico delle campane sotto tutti i punti di vista, musicale, acustico, artistico, storico, culturale, geografico etnografico e religioso. E' una disciplina che pone le linee guida nello studio storico e tecnico-musicale, e introduce precisi vincoli progettuali con valore legislativo nei restauri e nella fusione di…
Scoppia un caso tra la Sacbo, la società che gestisce l’aeroporto di Bergamo-Orio al Serio, il terzo scalo d’Italia per traffico passeggeri e l’Alitalia. Ad accendere la polemica è il banner “Milano Linate: l’aeroporto già in città”, comparso sulla home page del sito web di Alitalia. Si tratta di una pubblicità comparativa sui tempi di percorrenza per raggiungere gli aeroporti di Linate, Malpensa e Orio al Serio partendo dal centro di Milano (piazza Duomo). La pubblictà esalta la comodità di Linate («l’aeroporto a soli 7,1 chilometri di distanza dal centro di Milano) a scapito di Orio (53,6 km) e Malpensa (51 km).In particolare, secondo l’Alitalia il tempo necessario per raggiungere Linate oscilla tra un minimo di 20 e un massimo di 40 minuti, quello per raggiungere Orio al Serio tra i 50 e i 90 minuti e il tempo per raggiungere Malpensa tra i 55 e i 100 minuti. È…
"La Lombardia e' il luogo ideale per investire in innovazione, anche per questo spero si riesca a realizzare il Centro di Watson Health, di cui ho parlato la scorsa settimana a San Francisco, alla sede dell'Ibm, e che il Garante per la Privacy possa darci in questo senso risposte positive". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, a Palazzo Lombardia, a margine del convegno 'Italian Investment Showcase'. Ma l’obiettivo al momento è portare Ema a Milano. "Per Ema ci stiamo muovendo tutti nella stessa direzione - ha proseguito, rispondendo a una domanda sulla scelta del Governo di nominare un 'ambasciatore' -, abbiamo deciso di organizzare il sopralluogo per la sede dopo Pasqua, con la messa a disposizione di Palazzo Pirelli, che confermo, perche' e' l'unica chance che abbiamo". Maroni è consapevole delle potenzialità della Lombardia, vero e proprio terreno favorevole. "In Lombardia c'e' tutto quello…
Quando l’immagine è sostanza. In apparenza o a prima vista potrebbe sembrare un provvedimento di scarso peso, in realtà non è così. Si chiude infatti con l’eliminazione del nome Stefano Parisi dal logo di Forza Italia in Comune a Milano una breve stagione civico-politica tutt’altro che fallimentare nonostante la sconfitta rimediata contro Giuseppe Sala. Il centrodestra era dato per morto ad inizio 2016, ma grazie a Stefano Parisi e al lavoro pancia a terra di una coalizione che aveva ritrovato unità intorno alla cosiddetta dottrina Maroni, ovvero intorno al modello Lombardia in salsa milanese, le cose hanno funzionato. Il centrodestra, se corre unito e se trova la quadra sulle cose da fare e lascia fuori dalla porta personalismi e paletti ideologici, se la gioca. E a Milano alle amministrative lo schieramento guidato da Parisi ha sfiorato il colpaccio. Dopo le elezioni, delle due l’una: l’eclissi e la conseguente uscita di scena…
Si è spento a Sarnico all’età di 95 anni, compiuti il 24 febbraio scorso, l’uomo che ha fatto del design nautico italiano una leggenda: Carlo Riva. L’ingegnere con la passione dei motoscafi che ha ideato, disegnato e realizzato, tra gli anni Cinquanta e Settanta, le barche più ambite e ammirate del mondo. Tra i tanti modelli che hanno fatto la storia ci sono il Tritone, l’Ariston, il Corsaro, il Sebino e l’Aquarama (nella foto, n.d.r.), che è il più famoso di tutti. Gioielli divenuti oggetto del desiderio per aristocratici, attori, campioni dello sport, uomini d'affari e celebrità quali - per fare solo qualche nome tra i tanti - Sophia Loren, Brigitte Bardot, Liz Taylor, Sean Connery, Jean Paul Belmondo, Richard Burton e Jackie Stewart, ma anche acquistati da semplici appassionati. Nato a Sarnico, sul lago d’Iseo, nel 1922, Carlo entra nell’azienda di famiglia fondata nel 1842 dal bisnonno Pietro. Ma…
“Nei prossimi 2-3 anni l’evoluzione del mondo del lavoro sara’ legata a fattori tecnologici: perderemo 7 milioni di posti di lavoro in ambito manifatturiero, amministrazione e produzione a fronte di 2 milioni di nuovi posti di lavoro in management, ICT (Information Communication Technology), ‘operations’. Noi vogliamo puntare a conquistare una quota consistente di queste nuove occasioni di occupazione e siamo convinti che gli studenti possono apprendere le ‘skills’ del futuro non soltanto in aula: occorre imparare lavorando”. Cosi’ l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Valentina Aprea nel suo intervento agli ‘Stati generali dell’alternanza scuola-lavoro’ all’Universita’ Statale di Milano a cui ha partecipato il ministro dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca Valeria Fedeli. “L’acronimo STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics, in italiano scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) e’ per noi un must – ha proseguito Aprea – e un must e’ l’idea di pensare che non si finisce di studiare a…
Un gommone zavorrato che viaggiava sotto il pelo dell’acqua e dal quale spuntava solo la testa dei passeggeri. È il sottomarino dei contrabbandieri, recuperato e riportato sul lago di Lugano, alle Cantine di Gandria, un posto di confine in mezzo al nulla, per anni caserma di frontiera e oggi sede del Museo delle dogane, struttura nata per raccontare la storica e infinita battaglia tra guardie e ladri, tra doganieri e spalloni. Fino al 1921, la caserma è stata un posto di frontiera tra Italia e Svizzera. Oggi, nelle sale del vecchio avamposto, reperti antichi si affiancano alle merci sequestrate nel tempo e raccontano la storia della frontiera che è anche la storia del contrabbando. Dalla bricolla dei trafficanti de sfros ai nascondigli più insoliti inventati oggi dai moderni spalloni, alle Cantine di Gandria è possibile fare un salto in un mondo che ha un sapore antico ma che non ha…
La Settimana Santa arriva giusto in tempo per smaltire la sbornia del Salone del Mobile e del Fuorisalone, ma la pausa per prendere fiato e riordinare le idee e le agende durerà poco. Subito dopo Pasqua, dal 19 al 23 aprile, Milano ospiterà “Tempo di Libri”, la prima fiera del libro all’ombra della Madonnina, e poi, più in là, dal 4 all’11 maggio la “Settimana del Gusto”, un evento che si preannuncia già come un imperdibile appuntamento cult per appassionati e seguaci del genere culinario. Ma andiamo con ordine. La Milano delle mostre, delle fiere, degli eventi, segue l’onda lunga di Expo e ne perpetua il mantra. Allora fu un grande evento semestrale, ora lo stesso paradigma si è spezzettato in tante manifestazioni di respiro settimanale, ma la musica non cambia. Anzi migliora di anno in anno, di evento in evento. Milano fa sistema, mette in rete, non solo virtuale,…
Per quindici giorni la signora A. se ne era rimasta in preda a una crisi della sua depressione bipolare. Blindata in casa, chiusa al buio in una stanza, gli occhi al soffitto. Incapace di uscire; e, se proprio costretta, costeggiando allora i muri, come un clandestino che non voglia farsi scoprire. Una clandestina, ecco, o un alieno scaricato sul pianeta sbagliato, si sentiva in quei giorni. Opacamente estranea a tutto, tanto che le pareva che una parte di lei fosse morta; e anzi ogni cosa di questo senso di morte risentiva, quasi che la sua vita fosse finita. Ma una mattina, fossero stati i farmaci o il semplice volgere del tempo, la signora A. si accorse che non aveva più bisogno di quella stanza buia, e che addirittura avrebbe potuto arrischiarsi a uscire. Incredula, timidamente si infilò la giacca, mise il guinzaglio al cane e scese le scale. Aggiornò l’orologio…
Crescono i vini di alta qualità in Lombardia. Negli ultimi cinque anni – spiega un’analisi della Coldiretti regionale in occasione del Vinitaly 2017 – il Franciacorta ha registrato un +27% delle produzioni, l’Oltrepò Pavese Metodo Classico un +21% e il Valtellina superiore un +41%. Il totale dei vini a Denominazione di origine controllata e garantita (DOCG) è passata dai 160mila ettolitri del 2012 agli oltre 170mila del 2016 con un progresso di quasi il 27%. Sul fronte della produzione totale di vino – spiega la Coldiretti regionale – la Lombardia è ormai in grado di schierare una “potenza di fuoco” di quasi 183 milioni bottiglie potenziali contro i 163 milioni del 2012, con un incremento di 20 milioni di bottiglie, il 12% in più in cinque anni. “I nostri viticoltori – spiega Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia – puntano sempre di più a produzioni di qualità per andare incontro…
La Bissa si ferma per la Festa del Primo Maggio, non prima di aver ricordato un mese di aprile di grandi successi, una vera e propria cavalcata che ha creato però qualche contraccolpo organizzativo non da poco e che abbiamo cercato di affrontare al meglio. Per visitatori, feedback, messaggi, followers nei social, il giornale ha ritoccato largamente tutte le sue migliori performance del passato confermandosi ancora una volta come una delle realtà più interessanti e seguite della Lombardia Occidentale, Piemonte Orientale e Canton Ticino. Grazie a tutti!  
Quella che oggi troviamo facilmente ovunque, con molte varianti, per quasi tutto l’arco temporale dell’anno e che si chiama Torta Pasqualina è in realtà una specialità tipicamente ligure, una bandiera della cucina genovese e preparata in origine in occasione della Pasqua. Le origini sono molto antiche: l’esistenza della torta pasqualina genovese è documentata dal XVI secolo, quando il letterato Ortensio Lando la cita nel Catalogo delli inventori delle cose che si mangiano et si bevano. Allora era nota come gattafura, perché le gatte volentieri le furano et vaghe ne sono, ma anche lo stesso scrittore ne era ghiotto tanto da scrivere: “A me piacquero più che all’orso il miele“. La regione Liguria, a riconoscimento di questa lunga tradizione, ha chiesto ed ottenuto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali l’inclusione della Torta Pasqualina nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), nella categoria “Prodotti della gastronomia”. Si tratta di una torta salata che necessita di una preparazione piuttosto lunga e laboriosa. Si prepara stendendo sfoglie sottilissime di pasta…
Innanzitutto sfatiamo un mito: Novate Milanese non è lontano, quasi siamo ancora in città, dunque raggiungere Casa Testori non è un’impresa titanica. Detto questo, sabato 8 aprile a Casa Testori si è inaugurata una mostra che, come sempre, si snoda in tutte le stanze della villa (fino al 4 giugno). Insolito e sorprendente il tema già annunciato nel titolo, «Arte contro la corruzione». «Tutto è nato da un interrogativo: l’arte può essere propositiva su un argomento cruciale come la corruzione, trasversale e comune a tutto il pianeta?», racconta il direttore Davide Dall’Ombra. «L’arte può far crescere la sensibilità al riguardo? Soprattutto per i giovani, vittime a volte inconsapevoli dei meccanismi corruttivi che ingarbugliano e frenano ogni cosa». La riflessione, concretizzata in autunno in tre incontri al Parenti, si è poi sviluppata nell’idea di una rassegna collettiva. «Siamo meravigliati per la partecipazione e il coinvolgimento degli artisti, tutti molto interessati a…
Se il mercato del lavoro manda la politica in corto circuito nelle relazioni tra Ticino e Italia, si fa avanti l’economia. Con un gruppo di 18 imprenditori, lombardi e ticinesi, che nei giorni scorsi hanno creato l’associazione "Ch.I. impresa". Aziende di diversi settori, dalla logistica alla meccanica, dalla plastica alle costruzioni, associate per lavorare assieme, al di qua e al di là della frontiera, e superare le attuali tensioni: da una parte la pressione dei padroncini italiani sul cantone, dall’altra gli ostacoli che limiterebbero l’accesso delle imprese ticinesi al mercato d’oltre confine. "Ch.I. impresa" nasce dalla comune consapevolezza che vivere a cavallo della frontiera, significa lavorare su un territorio storicamente ricco di scambi, che ha per di più il grande vantaggio di collegare la Svizzera, terzo partner commerciale dell’Ue, con la Lombardia, uno dei più forti poli industriali dell’Europa. "Un vantaggio messo, purtroppo, in ombra dagli attriti di questi ultimi…
Presentata ieri la ricerca realizzata da The European House-Ambrosetti, a Villa d’Este a Cernobbio, in occasione della 28esima edizione del workshop. L’impatto socio-economico del progetto di riconversione dell’area che ha ospitato l’Expo 2015 – a seguito dell’insediamento dello Human Technopole, del trasferimento dell’Università Statale di Milano e di una struttura ospedaliera Irccs, che con ogni probabilità sarà il Galeazzi – è stimato, su un orizzonte temporale di 10 anni, in 6,9 miliardi di euro, tra investimenti e beni acquistati da imprese e famiglie come indotto generato dall’investimento. Di questi 2,4 miliardi generati dalla costruzione fisica delle strutture e degli immobili e i restanti 4,5 dalle attività del Parco della Ricerca, del Sapere e dell’Innovazione. Gli impatti dell’iniziativa potrebbero generare anche 3,2 miliardi di valore aggiunto, di cui 1 miliardo nella fase cantiere e 2,2 miliardi dalle attività del Parco. Previsto inoltre 1,3 miliardi di euro di gettito aggiuntivo erariale per…
La processione tenutasi a Varese venerdi 7 aprile, guidata dall’Arcivescovo di Milano Angelo Scola, con alla testa del folto corteo il Santo Chiodo incastonato in una croce ha acceso di nuovo l’interesse e la curiosità nei confronti di una delle reliquie più importanti della cristianità e conservata proprio nel Duomo. Per approfondire e conoscere meglio la storia e la devozione pubblichiamo un contributo di Luca Frigerio per Chiesa di Milano (n.d.r.). Anche il visitatore più distratto entrando nel Duomo di Milano non può non rimanere incuriosito da quella lampada rossa che brilla lassù, a parecchi metri d'altezza, tra le volte del presbiterio, nel cuore di un dorato rosone. «Che sarà mai?», si chiedono molti. Ebbene, quel lume sta a vegliare una sorta di piccolo tabernacolo che custodisce uno dei più grandi tesori di fede della cattedrale ambrosiana: il Santo Chiodo, una delle più venerate reliquie della Passione di Gesù, uno di…
Gershwin e Jannacci. O se vogliamo, il mondo e la città. Le note di Enrico Intra sono solo uno dei tanti ingredienti su cui Assolombarda ha puntato per mettere a sintesi il lavoro di questi anni, dedicato in via prioritaria proprio all’individuazione di una rotta per la Milano del futuro, un percorso che punti a sviluppare le capacità della metropoli in chiave globale, sviluppando asset e attitudini per conquistare una leadership. L’evento, realizzato ieri al Piccolo di Milano, è un racconto polifonico costruito su più voci e più linguaggi, dalla musica alla letteratura. L’etica del lavoro di Primo Levi, lo sguardo immaginifico di Calvino, lo stupore di Gautier per il Duomo, l’elogio infinito di Bonvesin della Riva per la città fanno da contrappunto al dipanarsi di un racconto ampio, che si snoda attorno alla strategia immaginata da Assolombarda per il futuro della città: un punto di arrivo “Steam”, fatto di…
Pagina 9 di 232

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti