• “Lucore”, esordio letterario di Elisa Origi
    “Lucore”, esordio letterario di Elisa Origi Diciotto tasselli di un mosaico, diciotto sfumature diverse di colore: diciotto sono i racconti firmati dall’esordiente Elisa Origi, che hanno visto recentemente la luce per i tipi della casa editrice L’erudita di Giulio Perrone. Il libro “Lucore” arriva in libreria accompagnato da un serrato calendario di presentazioni letterarie: a distanza di un anno e mezzo di attività “da remoto” di conversazioni sui social, l’autrice incontra finalmente il suo pubblico. E grazie ad una presentazione alla libreria Byblos di Gallarate, condotta da Federico Delpiano, abbiamo avuto anche noi l’opportunità di conoscere da vicino l’autrice di una giovane signora elegante e composta, attenta ai dettagli minimi e raffinati, caratterizzati da una discreta originalità; con un filo di voce e poche ma precise parole, spiega il significato della sua scrittura. I racconti di…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Home Page

Home Page (8108)

Sfogliando il libro sembra di vederli quei ragazzi, come in un film: scapestrati, rapidi, elettrici, con “folli” idee. Nella poesia, nell'arte, nell'architettura, nella musica. Nella vita. Benvenuti nel «pazzo» mondo del Futurismo italiano e dei suoi protagonisti: Filippo Tommaso Marinetti in testa, poi gli artisti Umberto Boccioni, Carlo Erba, Mario Sironi, Carlo Carrà e il musicista Luigi Russolo, inventore dell'intonarumori. Tra loro il protagonista Antonio Sant'Elia, un giovane geniale architetto dai progetti strabilianti che morirà in guerra a soli 28 anni, sul Carso. Volevano cambiare il mondo, questi ventenni o poco più; il più vecchio era il trentenne Marinetti. Una rivoluzione, la loro, partita anche dall'accademia di Brera - e dintorni - poi gli incontri nei bar, le mostre nelle aree dismesse, i piccoli alloggi un po' casa e un po' studio. Tutto avvenne in pochissimi anni, in una città che stava cambiando vorticosamente. Che si reclamizzava al mondo intero.…
Microsoft ha lasciato la sua sede italiana di Segrate e ha inaugurato la sua nuova 'house' nella centrale zona di Porta Volta di Milano: occupa il primo edificio italiano progettato da Herzog & De Meuron, affiancandosi a quello della Fondazione Feltrinelli. "L'investimento è stato di 10 milioni per il 'contesto' iniziale, più altri 10 all'anno di spese e indotto", spiega Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft Italia, presentando la sede, ospitata in un palazzo nuovo e contraddistinto da vetrate molto luminose usate anche per la copertura, 'aperto' sia per la fruizione degli spazi di lavoro modulabili sia verso l'esterno. Microsoft House punta ad accogliere già quest'anno oltre 200.000 visitatori, 10.000 professionisti, 4.000 studenti e 1.000 dirigenti scolastici "con l'obiettivo di mettere a disposizione tecnologie, competenze, momenti di formazione e occasioni di confronto", spiega l'azienda. "Vogliamo aiutare l'Italia nel suo essenziale sviluppo digitale", aggiunge Purassanta. "Entrare nel cuore di Milano, in…
Il progetto potrebbe essere pronto, secondo i più ottimisti, già a marzo. La fusione tra i tre soggetti del trasporto pubblico della Lombardia - la milanese Atm, la lombarda Ferrovie Nord Milano e la società nazionale dei treni Ferrovie dello Stato - è a buon punto. Ora si tratta sulla governance: che tipo di holding, quanti consiglieri di amministrazione e con quali poteri. Perché una cosa è certa: nessuno vuole cedere le sue competenze e quindi la sua fetta di controllo. L’ipotesi più realistica è che alla fine Fnm diventi una super holding partecipata da Atm (a sua volta controllata al 100% dal Comune di Milano), dalla Regione Lombardia (che attualmente controlla già la holding con quota di maggioranza) e da Fs. Il peso di ciascun azionista andrà però valutato con delle perizie tecniche, lasciando aperta la possibilità di un aumento di capitale da parte di chi “conta meno” in…
Anche Villa Parravicini Revel a Como è tra i nuovi giardini inseriti in Grandi Giardini Italiani, il network dei più bei giardini visitabili in tutta Italia, che quest’anno festeggia 20 anni: una lunga storia fatta di passione e imprenditorialità che ha visto crescere il numero dei giardini aderenti da 12 nell’anno di fondazione a ben 124 con i nuovi ingressi di quest’anno. Villa Parravicini Revel si trova in via Museo Giovio, 6/8 a Como e la sua storia si intreccia con quella di alcune importanti famiglie lombarde e non solo. Intorno alla metà del ‘700 è documentata la presenza della famiglia Della Torre proveniente da Rezzonico. Il Cav. Aurelio Rezzonico muore nel 1816 lasciando al figlio Alessandro, minorenne, un’eredità oberata da debiti e ipoteche. La duchessa Maria Visconti di Modrone è la successiva proprietaria. Ai primi del Novecento la facciata viene arricchita con l’aggiunta di cornici decorative alle finestre dal…
Si parte con una buona notizia: ieri, alla presentazione della mostra mercato di fotografia d’arte Mia Photo Fair, l’assessore alla Cultura del Comune Filippo del Corno ha preannunciato che a giugno, su modello della già sperimentata «Art Week», Milano avrà la sua prima edizione di una specifica «Photo Week». Perché, complice il digitale, il mondo fotografico è oggi un interesse (e un investimento) trasversale che trova particolare attenzione sotto la Madonnina. Parte del merito va di certo anche a Mia, strumento forte per diffondere nel pubblico conoscenze, informazioni e passioni in questo campo. La prossima edizione, la settima, è in programma dal 10 al 13 marzo a The Mall, quartiere Porta Nuova, main partner BNL Gruppo BNP Paribas e Lavazza: 24mila i visitatori dell’anno scorso nella stessa sede. Il format, raccontato dal direttore Fabio Castelli e dalla figlia Lorenza, è consolidato ma aperto al nuovo. La fiera prevede 130 espositori…
Partnership tra Abb e PoliHub per rilanciare l’innovazione. La multinazionale, in cerca di idee che possano potenzialmente rivoluzionare la distribuzione dell'energia, si allea con l’incubatore del Politecnico, gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano, per selezionare i migliori progetti in una logica di “open innovation”, aprendosi alla contaminazione di soggetti esterni. L’iniziativa, “Unlock Your Ability”, (dai sfogo alle tue capacità) è rivolta sia a singoli professionisti che team che desiderano aggiudicarsi il supporto per nuovi progetti di prodotti e servizi per la gestione digitale dell'energia. “Unlock Your Ability” intende scoprire soluzioni all'avanguardia per la gestione dell'energia e delle reti, che sfruttano i dati stessi dell'energia per migliorare l'efficienza e il risparmio energetico, nonché metodi intelligenti per semplificare il monitoraggio e la gestione degli asset industriali. Una giuria selezionerà i progetti, presentati da ricercatori, ingegneri, imprenditori, professionisti e studenti: termine ultimo per la candidatura è il 30 aprile 2017. «La digitalizzazione -…
Il salone della moda contemporary, patrocinato dal Comune di Milano, apre dal 25 al 27 febbraio, con 511 marchi, di cui 145 esteri e 189 new entry, su una superficie espositiva di 20mila mq. (+11% rispetto a febbraio 2016). Previsti circa 22mila visitatori. Focus speciale sullo scouting internazionale dalla Cina al Kazakhstan, passando per il Belgio e il Portogallo. Lo Special Guest dalla Georgia sfila per la prima volta nel calendario della Camera Nazionale della Moda Italiana. Dal 25 al 27 febbraio WHITE MILANO mette in mostra il carattere internazionale della manifestazione dedicata al womenswear che, a questa edizione, prevede un afflusso di circa 22mila tra visitatori e operatori del settore. La vocazione alla ricerca e alla cultura della moda contemporary porta in scena, nel Tortona Fashion District, un brand mix di 511 marchi, di cui 145 provenienti dall’estero e 189 new entry. La superficie espositiva arriva a 20mila mq.…
La metamorfosi di una città come Milano, che cambia velocemente pelle per ingranare una ripresa sempre più percepita, è anche quella di un sistema che archivia progetti pensati a tavolino per assegnarsi nuove missioni. E’ il caso del quartiere di Porta Nuova. Sono tramontati definitivamente i progetti che immaginavano di destinare al quartiere il ruolo aggregatore dell’industria del lusso milanese. Ricordate? Era la fine degli anni novanta e la missione per il quartiere allora in radicale trasformazione e rilancio era quella di creare in futuro la cosiddetta ‘Città nella moda’. Oggi non ne parla più nessuno, questione vecchia e superata dagli eventi e dalla storia recente. Dal lusso in chiave fashion il quartiere si sta trasformando in hub tecnologico dominato dalle sedi, nuove, luccicanti e faraoniche, delle grandi multinazionali del web e dell’e-commerce. E sono numeri, e che numeri, come ci ricorda una precisa analisi dello stato dell’arte pubblicata da Pambianco. L’ultima in ordine…
Quadrivio annuncia la cessione di Pantex International, società di Sulmona (L’Aquila), attiva nella produzione di componenti di prodotti per l’igiene personale, al Gruppo Brasiliano Fitesa. In particolare l’attività della società aquilana si focalizza sulla produzione dei top sheet e degli elastici per pannolini e assorbenti. I principali clienti di Pantex sono i produttori di prodotti igienici e di personal care, in particolare multinazionali produttrici di articoli branded e/o private label. L’operazione (la settima exit realizzata dal fondo Quadrivio Q2) che prevede la cessione del 100% della società, consente di realizzare un ritorno sul capitale investito di circa 2,3 volte in soli 24 mesi con un IRR lordo di oltre il 50%. L’obiettivo dell’investimento di Quadrivio, che aveva siglato l’acquisizione del 99% della società in gennaio 2015, era di supportare la partecipata nel rafforzare la sua presenza nei mercati esteri, in particolare negli Stati Uniti, mercato rilevante per i prodotti igienici…
Amazon sembra credere nell’Italia e nelle potenzialità di crescita del business online anche nel nostro Paese. Dopo gli investimenti per la creazione di due nuovi poli logistici nel nostro Paese entro l’autunno di quest’anno (uno a Vercelli e uno Rieti), il colosso mondiale dell’e-commerce ha annunciato il trasferimento della sede direzionale di Milano in un nuovo edificio, in via Monte Grappa 3, nel cuore del distretto finanziario di Porta Nuova, che di fatto segna un salto in avanti nella strategia aziendale del gruppo. Il nuovo edificio – frutto del restauro della storica sede della Maire Tecnimont – si prepara infatti a ospitare 1.100 impiegati, molti di più degli attuali 400 dipendenti corporate che lavorano negli uffici oggi ospitati nello storico Palazzo delle Poste accanto alla Stazione Centrale. Non solo: la scelta stessa dell’immobile conferma in qualche modo la volontà di Amazon di scommettere sull’Italia: si tratta infatti di un immobile…
Con il protocollo avvenuto ieri in Regione Lombardia della domanda di apertura della procedura per l'Accordo di Programma, è iniziato ufficialmente l'iter che condurrà al finanziamento dell'opera e all'inizio dei lavori per il ripristino della Funicolare Santa Margherita - Lanzo d'Intelvi ferma dal 1977. La domanda è stata presentata dalla Provincia di Como, dai due comuni di Valsolda e di Alta Valle Intelvi (per quest'ultimo ha firmato il Commissario Prefettizio Nicola Venturo), dall'Autorità di Bacino lacuale di Ceresio, Piano, Ghirla e dal Comitato per la Riattivazione Funicolare. Come da legge, il Presidente della Giunta Regionale ha ora tempo sessanta giorni dalla ricezione della domanda per aprire l'istruttoria vera e propria che dovrà portare all'esatta individuazione del fabbisogno finanziario – la prima stima degli esperti di Gruppo Clas è stata di 9.5 milioni di Euro ma potrebbe essere rivista al ribasso - e alla percentuale di finanziamento a fondo perduto che…
Centro e periferia, tra Milano e Varese è un testacoda. Dalle parti di Palazzo Marino il sindaco Giuseppe Sala parla di ossessione per le periferie e non a torto. I problemi di degrado, di disagio, di sicurezza sono quasi tutti concentrati in alcuni quartieri periferici o semiperiferici e che in molti casi generano rischi che sono arrivati pericolosamente a livello di guardia. Non credo che il primo cittadino di Milano voglia o possa progettare e mettere in opera provvedimenti epocali, si limiterà a fare ordine, a ristabilire un dignitoso livello di vivibilità laddove questo risulti compromesso da anni di incuria e disinteresse. E sarebbe già un grande risultato. A Varese il problema è invece speculare. Le questioni inerenti il degrado, la sporcizia, la presenza di situazioni che oggettivamente incutono timore per sicurezza e vivibilità sono concentrate in un raggio di mezzo chilometro dalla fontana di piazza Monte Grappa. Ci sono…
Tutto ciò che riguarda «La Vita Felice» è spontaneo e allo stesso tempo di qualità: non è una frase d'effetto, soprattutto quando la si riferisce alla piccola libreria e casa editrice che nasce nel 1992 in seno a Garzanti grazie all'ingegno e la sensibilità di Gerardo Mastrullo, suo fondatore, e che oggi esiste autonomamente con sede in via Lazzaro Palazzi 15, a due passi dalla chiassosa corso Buenos Aires. Il nome deriva da quello che oggi è il logo della casa editrice: «Quando ancora ero a Garzanti arrivano alcuni amici con un torchio stampato a mano da Massimo Odoardo Geranio con il disegno direi medievale della figura pseudo umana in cammino che porta una fascia con scritto La vita felice. Lì ho avuto l'idea della Casa Editrice, l'ho creata con questo logo». Oggi andare a bussare a La Vita Felice significa entrare in un mondo a parte: libri dappertutto, e…
L’inchiesta sul default della stazione di Foppolo (Bergamo) condita anche da episodi di danneggiamenti presunti dolosi (al lavoro anche investigatori antimafia) sta mettendo in Lombardia in evidenza il problema della fragilità del sistema montagna che, secondo stime riferite dal Corriere della Sera edizione di Bergamo, avrebbe accumulato una valanga di debiti pari a 350 milioni. All’interno della Regione Lombardia, il confronto è aperto. Già a luglio il sottosegretario Ugo Parolo avrebbe delineato i contorni delle tensioni finanziarie dei comprensori sci negli incontri con gli operatori. A livello locale si discute il da farsi ma di soluzioni se ne vedono poche. Un elemento di discussione potrebbe essere individuato nella separazione tra proprietà e gestione degli impianti, ad esempio. Ma probabilmente occorrerà fare un ragionamento di sistema e di destinazioni che incroci marketing e promozione. Sistema sci al collasso? Non ancora ma senza interventi le difficoltà si aggraveranno tanto più che i…
A un anno dalla sua apertura, è battaglia aperta tra il super mall di Arese e l’hinterland. Oltre che con Milano stessa. Il bilancio tracciato da Pambianco Magazine, nell’approfondimento pubblicato sull’ultimo numero della rivista, parla chiaro. La cittadina, un tempo simbolo della vecchia anima industriale nei dintorni di Milano, è oggi letteralmente presa d’assalto dai visitatori dello shopping center di proprietà del gruppo Finiper. Con conseguenti numeri record e preoccupazioni. Il Centro, struttura da 2 milioni di metri quadrati di spazio (la più grande d’Europa) e 200 negozi, dall’apertura lo scorso aprile a metà gennaio ha attirato oltre 10 milioni di frequentatori, “in linea con previsioni e aspettative”, fanno sapere dal centro commerciale. Numeri in crescita, con conseguente soddisfazione da parte dei retailer, che però si scontrano con i limiti del progetto. Secondo un campione di marchi presenti con un punto vendita nella struttura e interpellati da Pambianco Magazine (da Primadonna a Geox, da NaraCamicie ad Harmont &…
Proprio così, di ricette per polenta ce ne sono un’infinità in tutta la penisola. In Lombardia, tra le più note, originaria prevalentemente della Valtellina, troviamo la polenta taragna. Cosa ci fa un “saraceno” in terra lombarda? Perché è lui il vero protagonista della polenta taragna, piatto tipico della Valtellina, nel cui nome è racchiusa la sua essenza. Saraceno è il grano, mentre “taragna” deriva da “tarai”, il bastone utilizzato per “tarare”,  girare in dialetto valtellinese. Durante la cottura, infatti, la polenta va mescolata senza sosta per evitare che si attacchi sul fondo della pentola, errore irrimediabile. Un tempo, sul fuoco delle cucine economiche, la polenta che ribolliva nel paiolo era “nera”, fatta esclusivamente con farina di grano saraceno. Il risultato era una pietanza molto nutriente, vista anche la presenza di burro e formaggio, ma dal sapore troppo deciso. Chi se lo poteva permettere aggiungeva un po’ di farina di mais, per…
Il rilancio del Mottarone, passa anche da qui, da queste proposte che guardano al turismo con un occhio diverso, da quello che può essere il solo paesaggio e l'offerta gastronomica con i prodotti del territorio. Novità che possono dare quel qualcosa in più a un luogo che da sempre è stato un punto privilegiato per godere dello spettacolo della natura e, dall'ottocento in poi, meta di turisti di ogni parte del mondo, attirando poeti, scrittori, pittori, registi, attori, pensatori come Rosmini, Stendhal, Lord Byron, Manzoni, Ernest Hemingway, D’Annunzio, Eleonora Duse, Steinbeck, Clark Gable, Arturo Toscanini, Mascagni, Charlie Chaplin tra i tanti. Stregando il gotha dell'economia mondiale e delle case reali: da Rockfeller all'Agha Khan, dai reali del Belgio a quelli di Spagna, a quelli inglesi, di Romania, di Grecia, Portogallo, passando per Re Hussain di Giordania e ovviamente i Savoia. Molti di loro non rinunciavano a raggiungere la vetta del…
Un’edizione ambiziosa, quella di TheMicam – la vetrina internazionale delle calzature italiane – che apre i battenti, da domani (oggi, n.d.r.), alla Fiera di Milano-Rho, alla presenza del ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda e del sindaco di Milano, Giuseppe Sala. Perché per la prima volta “debuttano” alcuni tra i più grandi brand della moda italiana: Fendi, Ferragamo, Gucci, Prada e Tod’s. E perché “arruola” come “testimonial” La Divina Commedia, ovvero uno dei peccati capitali – la lussuria – per rappresentare la seduttività dell’alta gamma “Made in Italy (l’anno prossimo toccherà al Purgatorio e nel 2019 al Paradiso). Da domani, insomma, sono attesi 1.405 espositori, dei quali 795 italiani, per contribuire al rilancio di un settore che vale 14 miliardi di euro di fatturato, occupa circa 77mila addetti, in 5 mila aziende, per l’80% Pmi. Eppure, le calzature “Made in Italy” non si sentono ancora fuori da una congiuntura difficile.…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti