Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Agricoltura

Agricoltura (101)

Milleseicentosei aziende nella nuova Guida degli agriturismi lombardi, l’unica raccolta di dati completi esistenti di tutta la Lombardia. “Agriturismi in Lombardia” – l’ultima edizione pubblicata è del 2006 – è stata presentata dall’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava  (nella foto) a Felonica (MN) presso l’agriturismo ‘Corte Nigella’. La Guida conta su un sito internet completamente rinnovato nel quale, attraverso una ricerca per territorio, servizi e prodotti, è possibile trovare l’agriturismo che offre il servizio desiderato. I NUMERI – Piccola ma costante la crescita per le aziende lombarde: dai 1562 del 2015 si passa a 1579 nel 2016 per arrivare alle 1606 attuali. La classifica per provincia vede primeggiare Brescia (331) seguita da Mantova (236), Pavia (223), Bergamo (162), Como (143), Sondrio (115), Milano (113), Varese (83), Lecco (78), Cremona (74), Lodi (33) e Monza Brianza (15). ‘DOMANDA’ CRESCENTE DI NATURA – Le aziende che negli ultimi anni hanno voluto e saputo…
Caldo, boom per piante e fiori: fino al 30% in più di richieste ai vivai. E’ quanto emerge da una rilevazione di Coldiretti Lombardia fra gli operatori del settore. Ma nonostante temperature superiori di un grado e mezzo rispetto alla media del periodo, con massime anche di 20 gradi nelle ore più calde – spiega Coldiretti Lombardia – all’inizio della primavera bisogna sempre fare i conti con il pericolo di gelate notturne improvvise. “Il caldo record di quest’inverno potrebbe essere solo un’illusione e il freddo tornare all’improvviso, come a volte è capitato negli ultimi anni – conferma Fabiano Oldani, florovivaista di Lodi – Se questa anomalia meteorologica si verificasse, chi ha già piantato peperoni e pomodori, ad esempio, rischia di restare deluso dall’andamento del raccolto”. Anche perché – spiega la Coldiretti Lombardia – insieme al caldo anticipato e prolungato a livello regionale c’è stato un forte caldo delle piogge: -21,6%…
Se persino lui, titolare di un agriturismo a Bagnolo San Vito, nel Mantovano, il cui nome è un programma («Quinto quarto»), ha dovuto introdurre nel menù qualche piatto vegetariano, vuol dire che per i carnivori tira aria di assedio. «Cerchiamo di accontentare tutti», commenta Fausto Garrò, 59 anni, allevatore di un centinaio di vacche da carne. E così tra fegato, trippe, nervetti e grigliate sono spuntati verdure e hamburger vegani. Eppure la riscossa di chi, alla carne non vuole rinunciare, è pronta. Prima tappa Mantova, che giovedì a Palazzo Te ha ospitato il Festival del bollito, primo appuntamento di una campagna di informazione di Consorzio lombardo produttori carne bovina, Regione Lombardia e Unioncamere che raggiungerà altre province, tra cui Milano. Invitati veterinari, nutrizionisti, storici e chef. Obiettivo: fare chiarezza sul consumo sano e sicuro della carne rossa, che in Lombardia muove un fatturato di circa 800 milioni di euro. «Cominciamo…
Una nuova agricoltura per la società di domani all’insegna del digitale. Che dopo la prima rivoluzione portata nei campi dal trattore, datata 1889, nel giro di pochissimi anni dovrà entrare in tutte le aziende italiane. Con un alto tasso di innovazione tecnologica che garantisca redditi più elevati agli agricoltori, maggiori rese produttive di qualità, a costi più contenuti, e minore impatto ambientale. E questo, naturalmente, in aggiunta alla sicurezza alimentare per consumatori sempre più attenti all'origine e alle caratteristiche nutrizionali di ciò che mangiano. Sfida partita da Expo La sfida per raggiungere questi obiettivi è partita ufficialmente con Expo 2015 con il progetto sull’agricoltura di precisione annunciato dal ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina. Una priorità inserita nel piano Industria 4.0 del Governo che nel giro di cinque anni dovrebbe proiettare l’Italia ai vertici europei, aumentando gli ettari lavorati con tecnologie innovative dall’1 al 10% almeno della superficie agricola coltivata…
Agroalimentare, a Milano cresce il business, quasi mezzo miliardo in più in un anno. Secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano, aumenta il fatturato che vale 44 miliardi su 68 in regione e 271 in Italia (rispettivamente in più in 12 mesi 400 milioni, mezzo miliardo e un miliardo). A Milano sono 12 mila le imprese con 134 mila addetti, in regione 71 mila con 270 mila addetti e in Italia un milione con 2 milioni di lavoratori. Nei primi nove mesi del 2016, Milano ha esportato nel settore food per un miliardo, su 4 miliardi in Lombardia e 28 in Italia. Sono 71 mila le imprese nel settore agroalimentare in Lombardia su quasi un milione in Italia con 270 mila addetti su quasi 2 milioni in Italia. In Lombardia, di queste, 46 mila sono nell’agricoltura, 6 mila sono negozi alimentari come supermercati, 6 mila nell’industria alimentare e delle bevande. In…
Nella seconda metà dell’anno quotazioni ed esportazioni di Grana Padano e Parmigiano hanno registrato una importante accelerata, con crescite a due cifre. I due formaggi Dop sono entrati nel paniere di indicizzazione del prezzo del latte in seguito all’accordo concluso con Lactalis, il gruppo francese che controlla Parmalat e marchi come Galbani, Cademartori e Invernizzi. I buoni risultati raggiunti, spiegano da Coldiretti Lombardia, sono frutto anche di questa intesa. Da giugno a oggi – spiega un’analisi di Coldiretti Lombardia su dati Clal – le quotazioni medie mensili del Grana stagionato dai 12 ai 15 mesi sono salite del 10% toccando gli 8,45 euro al chilo, mentre quelle del Parmigiano (stessa stagionatura) hanno segnato un incremento medio mensile di oltre il 13%, arrivando a 9,55 euro al chilo nell’ultima quotazione massima di dicembre. In base all’intesa sul prezzo del latte la quotazione base è di 37 centesimi al litro a gennaio,…
La notizia nel mondo dei produttori e dei consumatori di birra è di quelle che fanno e faranno discutere a lungo. Tra pochi anni potrebbe infatti essere prodotta la prima birra al cento per cento lombarda. Ovvero una birra realizzata non solo nel nostro territorio, ma anche con luppoli autoctoni. Ed è questa appunto l’innovazione presentata in un recente convegno dal titolo emblematico “Selezione del luppolo autoctono in Lombardia” tenutosi a Palazzo Pirelli a Milano, sede della regione Lombardia che ha anche patrocinato l’evento. L'innovativo progetto, raccontato dettagliatamente nel sito www.de-gustare.it ( vedi link: http://www.de-gustare.it/birra-arriva-quella-fatta-luppolo-lombardo/ ), specializzato nel food and beverage, è promosso da un birrificio agricolo brianzolo di Burago di Molgora (in provincia di Monza e Brianza), Hibu, che coltiva i cereali in terreni della Basilicata e Lombardia, e che circa un anno fa ha commissionato uno studio di filiera al Dipartimento di Scienze Alimentari dell'Università di Parma. “Per anni…
La sveglia suona alle 3 del mattino. Una tazza di tè con il latte prima di infilare gli stivali di gomma e il maglione spesso, un colorato turbante in testa e sono pronti per il lavoro. Il secondo turno, quello di notte. Sono ormai due decenni che il reclutamento degli indiani punjabi negli allevamenti bovini è divenuto peculiare nella filiera del latte di tutta la Lombardia. E sono i pochi a mandare avanti l’intero comparto che negli ultimi 10 anni ha conosciuto momenti bui: in Lombardia, dato Coldiretti, un allevamento su quattro ha chiuso; in provincia di Pavia nello stesso periodo hanno cessato l’attività 50 aziende zootecniche. C’è però chi resiste. E decide di portare avanti ciò che il «padrone stanco e attempato» ha deciso di mollare. Un lavoro pesante quello della stalla, «alleggerito» dalla manodopera instancabile dei punjabi che, soprattutto nella provincia di Pavia al confine con il Piacentino,…
Quasi 7 milioni di zucche per Halloween, con un boom del 58% in appena due anni dei terreni dedicati a questo prodotto in Lombardia, fonte la Coldiretti regionale. Gli italiani – spiega la Coldiretti – consumano circa un chilo di zucca ognuno, anche se si stanno aprendo nuovi mercati e nuovi lavori come quello dell’intagliatore di zucche da esporre poi a cerimonie, battesimi e matrimoni. In Lombardia, dal 2014 a oggi, gli ettari dedicati alla coltivazione di questo ortaggio sono cresciuti da 530 a 836, con un aumento generalizzato in tutto il territorio: in provincia di Mantova, ad esempio, si è passati da 324 a 494 ettari, nel Pavese da 116 a 131, nel Bresciano da 28 a 86, in provincia di Cremona da 52 a 82, nel Lodigiano da 1 a 19, nel Milanese da 2 a 13. Produzioni marginali si registrano invece nelle province di Varese (4 ettari),…
Pagina 1 di 6

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti