Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Arte e Cultura

Arte e Cultura (904)

Lunedì 8 maggio 2017 l’opera Senza Titolo (vedi foto) di Claudio Parmiggiani (Luzzara, 1943), lasciata la Collezione Paolo VI a Concesio (BS), arriverà presso il Museo Baroffio e del Santuario di Santa Maria del Monte sopra Varese, quarta tappa della mostra itinerante promossa da AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) “Rinascere dal Dolore”. L’opera toccherà in totale 13 tappe, attraversando tutta l’Italia e fermandosi in alcuni importanti Musei Ecclesiastici, per approdare, infine, il 13 settembre a Palermo, dove sarà donata alla Casa Museo del Beato Giuseppe Puglisi. Si tratta di un'iniziativa corale, una sorta di staffetta da Nord a Sud, che coinvolge plurime realtà museali, che hanno raccolto la difficile sfida di non essere soltanto luoghi di conservazione e valorizzazione, ma spazi di elaborazione e sperimentazione di nuovi linguaggi artistici, aprendosi così sempre di più al tema della contemporaneità e dell’inclusione sociale. L’opera Senza Titolo è stata commissionata dall’Associazione AMEI con una finalità…
Si chiama OverBook, ed è Scuola di Lettura Creativa di Milano, iniziativa che partirà in autunno a cura dell’Istituto Internazionale di Scienza della Bellezza (Iisbe) e viene presentata nel migliore dei contesti, durante Tempo di Libri, il salone dell'editoria in corso a Fiera Milano fino al 23 aprile. Location la Fondazione Stelline che partecipa al Fuori Tempo di Libri e sarà anche la sede della scuola. L'appuntamento per l'evento è sabato 22 aprile alle ore 19 con Più si legge meno si imita. Nasce OverBook. Nata da un’idea dei giornalisti Stefania Vitulli e Antonio Carnevale, che ne saranno anche docenti, e dell’Iisbe diretto da Stefano Zecchi, OverBook ha l'obbiettivo di creare comunità reali nel mondo della lettura, in un’epoca in cui si guarda con maggior interesse alla scrittura saltando spesso il primo passo fondamentale: leggere. Al lancio della Scuola interverranno Roberto Barbolini, Maurizio Codogno, Eduardo Galiano, Jacopo Guerriero, Sebastiano Mondadori,…
E tra le "Settimane" di Milano non poteva mancare anche quella dedicata alle archistar. Nella sala Alessi di Palazzo Marino, l’Amministrazione comunale insieme al Rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, al Vice Presidente della Triennale di Milano Clarice Pecori Giraldi e all’architetto Stefano Boeri ha presentato la prima edizione della Milano Arch Week. Dal 12 al 18 giugno 2017 il capoluogo lombardo ospiterà una full immersion settimanale di eventi, incontri, performance, dialoghi, letture e discussioni pubbliche, il tutto dedicato all’architettura e alle trasformazioni urbane. Un grande contenitore di iniziative, sotto la direzione artistica di Stefano Boeri, che avrà il suo fulcro nelle sale della Triennale di Milano e nel Teatro Burri nel Parco Sempione. Milano Arch Week nasce come evoluzione del festival MI/ARCH, un’idea che il Politecnico di Milano ha sviluppato a partire dai festeggiamenti per il suo centocinquantenario nel 2013 e che in quattro edizioni ha permesso di…
I sette Sacri Monti piemontesi, patrimonio Unesco dal 2003, si candidano a diventare polo turistico d’eccellenza grazie ad un nuovo master plan presentato dalla presidente dell’ente Renata Lodari. Forti anche di una serie di interventi di restauro in corso per oltre 2,5 milioni e mezzo provenienti da fondi privati, pubblici ed europei e dall’impegno della Regione Piemonte che sta mettendo a punto numerosi progetti. Tra questi una grande mostra su Gaudenzio Ferrari, nel 2018, dislocata tra Vercelli, Novara e Varallo. «I Sacri Monti sono luoghi magici, mistici, romantici, intimi, immersi nella natura - dice la presidente Renata Lodari - che ora verranno trattati in modo unitario. Generalmente sono molto amati da chi li visita. Sarà per questo che raccogliamo molte donazioni, non ultime una da un milione per la mostra su Gaudenzio e una da 700mila euro proveniente dalla Svizzera». Il sito seriale conta in Piemonte sette beni, a Belmonte,…
Allo Spazio Cobianchi (in piazza Duomo a Milano, n.d.r.) sono esposti fino al 2 luglio reperti che raccontano i Cavalieri del Tempio. Quando all'alba del secondo millennio il re degli Ungari ricevette il battesimo, i territori balcanici si aprirono pacificamente al passaggio dei cristiani che dall'Europa intraprendevano il cammino verso i luoghi santi della Palestina, riaccendendo una pratica di fede già viva dal II secolo e ufficializzata nel IV, quando - con Costantino - il Cristianesimo divenne religione ufficiale dell'Impero. Muniti di bastone, bisaccia e cappello i pellegrini muovevano attraverso strade polverose, boschi e valli per fare tappa a Bisanzio, raggiungere Antiochia e poi Gerusalemme. Le cose cambiarono tra X e XI secolo, quando l'Europa iniziò ad avvertire i sintomi di una nuova situazione sociale: un diffuso incremento demografico, le strade piene di viandanti e cavalieri senza terra e le repubbliche marinare desiderose di espandere i loro commerci. Venne il…
Si apre oggi a Milano la mostra “NEW YORK NEW YORK. Arte Italiana: la riscoperta dell’America”, un percorso che si snoda dal Museo del Novecento alle Gallerie d’Italia di Piazza Scala attraverso centocinquanta opere. Tutte i pezzi in esposizione sono stati realizzati da artisti italiani che hanno viaggiato, soggiornato, lavorato, esposto negli Stati Uniti – e in particolare a New York – o anche solo immaginato il nuovo mondo, alla ricerca di uno spirito più libero e di modelli differenti rispetto alla vecchia Europa. Scrive il curatore Francesco Tedeschi: “[La mostra si fonda] su una serie di fatti, incontri e occasioni che hanno dato all’arte italiana del Novecento l’opportunità di conseguire un’attenzione e una presenza internazionale utile a collocarla in posizione preminente nell’ambito della stessa idea di modernità.” Una centralità raggiunta “tramite una serie di legami di diverso genere con gli Stati Uniti d’America, e in particolare con l’ambiente e…
Innanzitutto sfatiamo un mito: Novate Milanese non è lontano, quasi siamo ancora in città, dunque raggiungere Casa Testori non è un’impresa titanica. Detto questo, sabato 8 aprile a Casa Testori si è inaugurata una mostra che, come sempre, si snoda in tutte le stanze della villa (fino al 4 giugno). Insolito e sorprendente il tema già annunciato nel titolo, «Arte contro la corruzione». «Tutto è nato da un interrogativo: l’arte può essere propositiva su un argomento cruciale come la corruzione, trasversale e comune a tutto il pianeta?», racconta il direttore Davide Dall’Ombra. «L’arte può far crescere la sensibilità al riguardo? Soprattutto per i giovani, vittime a volte inconsapevoli dei meccanismi corruttivi che ingarbugliano e frenano ogni cosa». La riflessione, concretizzata in autunno in tre incontri al Parenti, si è poi sviluppata nell’idea di una rassegna collettiva. «Siamo meravigliati per la partecipazione e il coinvolgimento degli artisti, tutti molto interessati a…
Karl Kolbitz: da modello a curatore di un libro. Perché i foto modelli passano ma Milano resta. E qualche volta, tra uno shooting fotografico e l’altro ci si può fermare. Per osservare un particolare di un palazzo, di un portone, oppure di un ingresso. «Com’è possibile che una città che ha esportato il suo design in tutto il mondo, abbia taciuto su copiose ed esuberanti entrate dei suoi palazzi?». È la domanda che si è posto Karl Kolbitz, un ex modello (ma qualcuno giura che non abbia perso il gusto di farlo), oggi curatore. Kolbitz vive a Berlino, ma Milano gli è così rimasta nel cuore da aver pensato ad un libro, «Ingressi di Milano», dedicato agli androni più belli della città. Per tracciare «una sorta di interpunzione nella sintassi architettonica e progettuale della moderna storia della città», osserva ancora Karl. «Entryways of Milan», che sarà presentato mercoledì 5 aprile,…
Ci saranno tutte, giovedì 6 aprile alle 18.30 nella hall dell’azienda Garda in via della Prava 78 a Samarate, le diciotto storie di venti grandi donne lombarde di ieri e di oggi che hanno fatto impresa. Tutte pronte a presentarsi, in una sorta di omaggio alla donna che virtualmente le ospita nello spazio del suo storico marchio, Margherita Squizzato Garda. La ragazzina che lavorava sulle taglia e cuci e che è diventata una donna riconosciuta a livello internazionale nella creazione dell’intimo è infatti una delle venti figure narrate nel libro “Le Donne che fecero l’Impresa – Lombardia” (Edizioni del Loggione, collana Aagrodolce), che ha fatto seguito alla fortunata partenza dell’antologia dedicata, nel 2016, a donne emiliane e romagnole che hanno fatto impresa. Il libro, che unisce racconti che partono da particolari della storia di queste fantastiche donne accanto a una scheda tecnica dell’impresa da loro creata, oltre a Margherita Squizzato Garda presenta…
Pagina 2 di 54

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti