Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Arte e Cultura

Arte e Cultura (876)

E' partita oggi, lunedì 3 ottobre 2016, la decima edizione del concorso letterario “Scrivi l'amore-Premio Mario Berrino” organizzato dall'associazione culturale “Amici di Mario Berrino” assieme ad altri partners con il patrocinio del Comune di Ispra. Due le sezioni concorsuali: quella dedicata alla poesia e quella dedicata al racconto o lettera d'amore. Queste le modalità di partecipazione ovvero chiunque potrà inviare uno scritto a tema d’amore sotto forma di lettera, poesia o racconto di massimo 500 parole. Previste due categorie: quella dedicata ai giovani fino 17 anni compiuti entro la data di chiusura del concorso, ovvero entro domenica 15 gennaio 2017, e quella dedicata agli adulti. Ciascun concorrente potrà inviare, assieme ai propri dati personali, un’opera inedita, ovvero mai pubblicata o presentata ad altri concorsi, entro domenica 15 gennaio 2017. Lo scritto dovrà essere mandato alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. assieme ai propri dati personali oppure si potrà inviare l'opera compilando l'apposito modulo…
Nel cuore della Lombardia, a cavallo tra le attuali province di Milano, Bergamo, Cremona e Lodi, esisteva anticamente un lago chiamato Gerundo, la cui “presenza” si può scorgere ancora oggi nella conformazione di un territorio indissolubilmente legato all’acqua e costellato da fiumi, canali e fontanili. Nel corso dei secoli quel grande specchio d’acqua, paludoso e inospitale, venne bonificato dall’uomo e andò incontro a un inevitabile prosciugamento. Oggi dell’antico lago restano le sponde, a tratti ancora evidenti, ma anche isole e promontori sui quali vennero fondate le città di Crema e Lodi, così come diverse piroghe monossili giunte fino a noi, oltre a decine di riferimenti nella toponomastica locale. Il libro Lago Gerundo tra storia e leggenda di Fabio Conti (vedi copertina nella immagine pubblicata), edito da Meravigli Edizioni, Milano, ripercorre la travagliata storia del lago che non c’è più e il cui territorio fu teatro di epici scontri. Ma quella del…
Dal 1 ottobre 2016 al 19 febbraio 2017 le sale del Serrone della Villa Reale della Reggia di Monza ospiteranno la mostra dedicata alla figura storica di Marianna De Leyva, meglio nota come la monaca di Monza. Per la prima volta e proprio nella città di Monza, il luogo simbolo per le vicende storiche di Marianna e manzoniane di Virginia, sarà presentato un progetto espositivo che propone un percorso di conoscenza inedito della monaca tra verità storica e trasposizione letteraria, per proseguire con una sezione, di notevole interesse didattico, diretta ad indagare il tema delle malmonacate nella storia.  Grazie ad un allestimento immersivo ed emozionante, il percorso espositivo presenta una selezione di importanti dipinti, incisioni, documenti, suggestivi video e originali illustrazioni create ad hoc per la mostra al fine di indagare la vita, la storia, le passioni di uno dei più importanti personaggi manzoniani, ma anche il tema della condizione femminile nella prima età moderna. Attraverso…
La Bellezza non è per sempre e non è per tutti. Sabato 1 ottobre un prezioso evento nelle antiche stanze del Camponovo a Santa Maria del Monte, conclude la stagione culturale di Beautiful Varese International Association al Sacro Monte di Varese per l'anno del Giubileo. Alle 20.30 un omaggio al grande poeta del '900 europeo Yves Bonnefoy (nella foto) a tre mesi dalla scomparsa, ricordato dal varesino Fabio Scotto, che ha curato l'edizione di Meridiani di tutta l'opera e Roberto Mussapi, poeta ed amico personale di Bonnefoy, che ne racconterà l'incontro attraverso alcuni filmati privati L'evento è realizzato grazie alla collaborazione dell'Associazione francese Festiphonie e vedrà la partecipazione di rappresentanti dell'Istituto di Cultura Francese di Milano, di Varese Francofollie, del Comitato Culturale del CCR (Joint Research Centre di Ispra). Pochissimi i posti ancora disponibili poichè la capienza delle stanze medievali è assai limitata (info e prenotazione dei posti a sedere: whatsapp 335 6746497)…
Martedi scorso a Milano presso la Biblioteca Ambrosiana è stata presentata in anteprima la mostra Legni Preziosi: Sculture, busti, reliquiari e tabernacoli dal Medioevo al Settecento che si terrà dal 16 ottobre 2016 al 22 gennaio 2017 alla Pinacoteca cantonale Giovanni Züst di Rancate (Mendrisio), Canton Ticino, Svizzera. L'allestimento di questa raffinatissima esposizione è stato curato dall’archistar ticinese Mario Botta, che ha studiato, a titolo completamente gratuito, ogni dettaglio in modo che il visitatore si trovi nel migliore dei modi immerso in un'atmosfera suggestiva e solenne in cui la sacralità delle immagini esposte è pienamente valorizzata. La mostra presenta una carrellata di sculture in legno dal XII al XVIII secolo provenienti da musei, chiese, monasteri del territorio ticinese dove questi autentici capolavori sono stati oggetto di devozione e ammirazione per secoli. Si tratta di Madonne, Crocifissi, Compianti, busti, polittici scolpiti e persino di un Presepe. La mostra è suddivisa in…
A tre anni dall'uscita del fortunato romanzo La Vipera e il Diavolo, il giornalista e scrittore Luigi Barnaba Frigoli con Maledetta Serpe torna ad appassionarci con la sua avvincente narrazione del Medioevo, attraverso la (vera!) storia della spregiudicata ascesa di Gian Galeazzo Visconti, il signore di Milano che, alla fine del Trecento, sognava la corona d'Italia. Anno Domini 1395: dieci anni dopo aver usurpato il trono allo zio Bernabò, Gian Galeazzo Visconti si prepara a diventare Duca di Milano. Nel frattempo, nel cuore della città ambrosiana, la Veneranda Fabbrica lavora alacremente per realizzare la più mirabile cattedrale della Cristianità, il Duomo. Tutti collaborano all’impresa: nobili e popolani, mercanti e artigiani, ricchi e poveri. Ma anche ladri, assassini e prostitute: i donatori maledetti. Alla vigilia del trionfo del Conte, ­compare una dama misteriosa pronta a regalare alla Fabbrica tre splendidi, preziosissimi anelli. In cambio, vuole solo poter raccontare una storia. La…
Non sarebbe male, ogni tanto, poter guardare il mondo in controluce. Si potrebbe scoprire che, se di un volto si vede solo l’ombra, tutte le differenze di genere, colore ed età scompaiono. È partito da questa intuizione il collettivo Comodistrict, che a luglio ha presentato la mostra fotografica Comosiamonoi e che ora vuole esportarla in tutta la provincia (e poi, perché no, anche oltre). Scattare un’istantanea di Como e delle persone che ci abitano. Un progetto ambizioso soprattutto perché, come molte altre città italiane, anche Como negli ultimi anni ha cambiato faccia: secondo l’Istat, in riva al lago vivono 12 mila stranieri appartenenti a 124 diverse nazionalità. La mostra cerca, attraverso una cinquantina di ritratti e un video, di dare uno spaccato di questa multietnicità. “L’idea è partire dalle ombre per arrivare a conoscere i nomi, iniziare dai volti per lasciarsi incuriosire dalle voci” dice Michele Luppi, che con Matteo…
Si svolgerà domenica 18 settembre alle ore 15,45 sulla "Passeggiata dell'amore-Mario Berrino", presso l'Ufficio IAT di via Verbano 208, la cerimonia di posa della nona piastrella recante "l'amore nella vita" di Luigia Gentile, ovvero la poesia vincente della nona edizione della rassegna letteraria "Scrivi l'amore-Premio Mario Berrino" organizzata dal Comune di Ispra e dall'Associazione culturale "Amici di Mario Berrino" assieme ad altri partners. In tale occasione l'Associazione annuncerà il conferimento del premio alla carriera al Professor Pier Franco Quaglieni, giornalista e storico, cofondatore del Centro Studi Mario Pannunzio e amico di Mario Berrino. Nel corso della manifestazione verranno declamate, a cura di Giovanni Seveso, Daniela Balzarini e Chiara Ferraro, le opere vincenti delle precedenti edizioni. Prevista pure la presenza del Corpo Musicale Isprese. Il prologo della cerimonia vedrà il raduno del Primo Club Nazionale Fiat 600 di Besozzo alle ore 14,30 presso Piazzale Dante Alighieri (zona Lavorascio) con il tour…
Torna dal 5 al 9 ottobre all’UniCredit Pavilion, in Piazza Gae Aulenti a Milano, il Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà, l’importante appuntamento con il cinema del reale, aperto al pubblico. Giunto alla seconda edizione, il Festival presenta un calendario ricco di anteprime, proiezioni, incontri, masterclass e il debutto della nuova sezione Industry, Visioni Incontra, dedicata all'incontro fra progetti work in progress di documentaristi italiani e i professionisti del settore come importanti editor televisivi, circuiti cinema, piattaforme, acquisition manager, sales agent, produttori, distributori, direttori di festival. Con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la produzione, diffusione, conoscenza e la fruizione del cinema documentario italiano e internazionale con un occhio particolare al dialogo interculturale, l’edizione 2016 di Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà, sarà un’occasione per riflettere sul mondo contemporaneo che per cinque giorni trasformerà l’innovativa e suggestiva location meneghina dell’UniCredit Pavilion nella ‘casa del documentario’. Il pubblico…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti