Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Carla Tocchetti

Carla Tocchetti (55)

Una cartolina colorata degli anni Venti ci saluta dalla copertina del libro “Cara Varese. Come sei cambiata” di Fausto Bonoldi, in catalogo Macchione. Una città elegante e rispettosa dello sguardo verso i suoi spettacolari dintorni, ordinata secondo una visione rigorosa che ha operato la grande trasformazione urbanistica, pianificata tra il 1927 e il 1942. Il libro propone una ideale passeggiata che parte dal centro cittadino e si snoda verso le Castellanze raccontando un mutamento attraverso il confronto di foto d’epoca e foto attuali. Un paragone utile per capire come si è riusciti felicemente a modificare l’antica struttura del borgo sette-ottocentesco adottando una piazza centrale ampia e rappresentativa (ora piazza Montegrappa), dalla quale un tempo si diramavano le strade di attraversamento che favorivano gli spostamenti motorizzati dei residenti, ma anche dei villeggianti diretti alle mete varesine degli splendidi dintorni. La piazza fu sventrata, spiega Bonoldi, secondo il progetto dell’architetto Mario Loreti:…
Si inaugura il 14 gennaio 2017 a Varese in via Avegno 1 alle ore 17 presso la Galleria Arte Armanti una mostra-atelier di Gabriele Tadini. Due le novità che trasformano l’esposizione del celebre acquarellista gemoniese in evento da non perdere: la possibilità di vedere l'Artista intento nell’esecuzione di un’opera e l’opportunità di capire come sta evolvendo la forma d’arte pittorica più amata dagli italiani. Dopo l’esperienza estiva delle “Stanze d’artista” curate da Carla Tocchetti al Sacro Monte di Varese, Gabriele Tadini ha deciso di ripercorrere nuovamente la formula dell’artista che si mette in mostra insieme alle sue opere lavorando e incontrando il pubblico. Durante la mostra alla Galleria Armanti sarà possibile anche prendere con il Maestro lezionidi avviamento all’acquarello, tecnica particolarmente difficile in grado di dare risultati estremamente raffinati e suggestivi. La ricerca artistica di Gabriele Tadini, prestigioso esponente dell’Associazione Italiana Acquarellisti, cresciuto alla scuola del Maestro tradatese Silvio Bonelli scomparso…
Una coraggiosa lettura scenica nell’inusuale palcoscenico invernale del Sacro Monte, è l’ultimo grande appuntamento che il Comune di Varese ha organizzato nel giorno dell’Epifania (ore 17.30), per valorizzare il borgo durante le festività. Sarà Betty Colombo, attrice e sceneggiatrice celebre per i suoi ritratti al femminile, ad effettuare un reading teatrale tratto dal testo di Erri de Luca “In nome della madre”. Scritto dieci anni orsono dal giornalista e scrittore napoletano, di cui è nota la forza polemica e l’impegno nel sociale e per i diritti umani, “In nome della madre” è il racconto della nascita di Gesù visto attraverso gli occhi della giovanissima Myriam/Maria. Collaudato in varie occasioni fuori Varese, il reading che ne propone la Colombo non era mai stato rappresentato in precedenza nella nostra città. L’attrice darà un’anima insolita al racconto della Natività più volte proposto in modo tradizionale da altre iniziative di carattere sacro a Santa…
Una specialissima maratona natalizia di solidarietà sta andando in onda – letteralmente – grazie alla passione dei radioamatori dell’Insubria Radio Club di Buguggiate e dell’Associazione Radioamatori Marinai Italiani. L’ evento "Friendships 2016 - uniti per i terremotati del centro Italia" vede in campo una squadra composta dai maggiori Radio Club italiani anche in rappresentanza di alcune forze militari oltre alla Marina e precisamente i Carabinieri, l’Aeronautica, gli Alpini ed i Parà, uno schieramento che opera in radio giorno e notte, dedicando le proprie ferie natalizie a questo importante evento. Stanno solcando l’aere in questi giorni, dal 23 dicembre 2016 al 1 gennaio 2017, conversazioni tecniche di pochi minuti e scambi di auguri, allo scopo di raccogliere fondi per dare un sorriso ai bambini recentemente coinvolti dal terremoto. Solo in Italia, sono circa 40.000 i radioamatori chiamati a partecipare a questa specialissima “gara natalizia” che sta collegando a tutte le ore…
E’ rientrato a Varese da Stoccolma, appositamente per l’ ”Omaggio ad Anna Bonomi” di domenica 18 dicembre, Antonello Motta, già allievo e docente della Scuola di Teatro fondata dalla conosciutissima professoressa del Cairoli. Allo spettacolo andato in scena alle 16.30 all’Apollonio nell’ambito dei Pomeriggi Teatrali Endas, per la regia di Paolo Franzato, Antonello Motta ha partecipato insieme ad una trentina di altri attori che hanno lavorato con la Bonomi. Umanista, docente, formatore, ma soprattutto testimonial della cultura italiana all’estero, Antonello Motta ha risposto con grande entusiasmo all’invito “anche se non è stato facile organizzarsi dalla Svezia, ma ho voluto esserci per l’enorme affetto che ho per la professoressa, per quello che ha rappresentato e rappresenta nella mia vita”. Nella conversazione con Antonello Motta, ricca di tanti preziosi aneddoti di chi ha passato anni a fianco della “prof.” - “ancora adesso, nonostante tutti gli anni passati a lavorare con lei ai…
Ritrovarsi al borgo di Sacro Monte prima che arrivi l’inverno rivela preziose suggestioni che è difficile cogliere in altri momenti dell’anno. Ogni giorno, ogni ora, ogni istante, le possibilità di colore di cui si compone la tavolozza del paesaggio sono diverse: in funzione del tempo atmosferico, lungo il tratto di mondo compreso tra qui da dove stiamo guardando e là dove lo sguardo si posa - .. e se c’è vento, o foschia o nuvole.. e che inclinazione hanno i raggi del sole.. e quanto grande davvero è la nostra curiosità. Affacciandoci alla balaustra sopra Mosè, le nebbie della pianura che hanno avvolto nella notte boschi e prati, strade palazzi e città, ci appaiono come un mare di onde lattiginose apparentemente immobile, che si stiracchia sotto di noi e lentamente si dissolve salendo verso l’alto, attraversandoci. Sollevato il velo, lo sguardo si allunga verso Milano ed anche oltre. Durante la…
Una valenza importante dei progetti culturali, meritevole di essere sottolineata e sostenuta, è la possibilità - attraverso lo storytelling - di trasformarsi in risorsa concreta per la comunità. E’ accaduto al Sacro Monte di Varese, luogo in cui l’associazione Beautiful Varese realizza il suo programma culturale nell’anno del Giubileo. Tutto parte dalla decisione della fotografa luinese Isella Bellotti che non vuole riportarsi a casa le decine di stampe del suo viaggio verso il Polo Nord che compongono la mostra “Orsi e altre storie del Grande Nord”: le lascia in donazione a noi organizzatori chiedendo un fine solidale. Individuare in sé una finalità benefica non è difficile, già in altre circostanze la fotografa aveva concesso pro-bono fotografie per mercatini locali, ma l’operazione che scatta presso il Camponovo al Sacro Monte è ben diversa. Senza dubbio il tema della mostra ha di per sé una grandissima presa emozionale sul pubblico, che in…
Un solo istante di ebbrezza, e un grido forte come un tuono scosse Giuanìn: “Madre Santissima Regina Peccatoribus! Che stai facendo?” Nascosto sotto l’altare, il piccolo chierico era stato colto in flagrante dal Sacrista con le labbra ancora appoggiate all’orlo della sacra bottiglia. Per un momento Giuanìn rimase impietrito come uno scoiattolo che ha appena rubato una nocciolina. La paura della scomunica gli fece scordare che sopra i calzoni corti e i sandaletti indossava ancora la lunga tunica di servizio ornata di pizzo. Mollò la bottiglia di vin sacro, che si infranse a terra spargendo liquido ovunque, poi inciampò sui gradini dell’altare finendo a gambe all’aria. “Per la Divina Misericordia!” tuonò ancora il Sacrista, cercando di brancare il malandrino. Ma la differenza di stazza e di età era enorme, e Giuanìn si divincolò come una lepre correndo verso l’unica possibile via di uscita: l’appartamento del Cardinale. Non sentendo passi dietro…
Al terzo anno dalla sua nascita, la start up varesina Ovosonico ha una nuova storia da raccontare. Anzi una diecina di storie. Tanti sono infatti i progetti di videogiochi che il premiato studio indipendente con base a Varese, fondato da Massimo Guarini, può finalmente tirare fuori dal cassetto e iniziare a sviluppare. Un obbiettivo che corrisponde ad una crescita importante, resa possibile da una partnership finanziaria con Digital Bros, multinazionale italiana quotata in Borsa che sviluppa, pubblica e distribuisce contenuti di Digital Entertainment. I fratelli Galante di Digital Bros hanno valutato lo scenario a cinque anni proposto dal manager di Ovosonico, decidendo di entrare come soci di capitale, con una operazione da 1.440.000 euro, acquisendo il 49% delle quote di Ovosonico. Come amministratore unico rimane Massimo Guarini, il geniale artista dei videogiochi, papà della “bambina viola” Murasaki Baby: “Questo è un passo importante che ci permette di proseguire l’esperienza che…
Pagina 1 di 4

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti