Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Colophon

Colophon (43)

Diciotto tasselli di un mosaico, diciotto sfumature diverse di colore: diciotto sono i racconti firmati dall’esordiente Elisa Origi, che hanno visto recentemente la luce per i tipi della casa editrice L’erudita di Giulio Perrone. Il libro “Lucore” arriva in libreria accompagnato da un serrato calendario di presentazioni letterarie: a distanza di un anno e mezzo di attività “da remoto” di conversazioni sui social, l’autrice incontra finalmente il suo pubblico. E grazie ad una presentazione alla libreria Byblos di Gallarate, condotta da Federico Delpiano, abbiamo avuto anche noi l’opportunità di conoscere da vicino l’autrice di una giovane signora elegante e composta, attenta ai dettagli minimi e raffinati, caratterizzati da una discreta originalità; con un filo di voce e poche ma precise parole, spiega il significato della sua scrittura. I racconti di “Lucore”, dice, cercano di trovare ragione degli avvenimenti all’interno delle relazioni interpersonali, spesso viste nel momento del loro massimo disagio.…
Duemila anni di Santa Maria del Monte sulla scena del mondo: è il ritratto che propone il volume di Sergio Redaelli, edito da Macchione “I Papi di Santa Maria del Monte. Storie di Fede e di potere dai tempi di Ambrogio a papa Francesco”. Una passerella su cui scorrono ventisette pontefici dalle alterne fortune, ciascuno con una visione delle problematiche del proprio tempo che ha inciso sulla evoluzione del più importante luogo di culto varesino. Solo due sono i Papi che hanno messo piede al Sacro Monte: nel XX sec. Paolo VI, di cui si ricordano le tredici visite negli anni ’60, quando era “solo” Giovanni Battista Montini l’arcivescovo di Milano, e Giovanni Paolo II, giunto nel 1984 su invito di Monsignor Pasquale Macchi, già segretario di Paolo VI nominato arciprete di Santa Maria del Monte dopo la sua morte. Gli altri si sono occupati del Santuario in un arco…
Un diario quasi quotidiano di scritture brevi, per l’esattezza un “BIanNARIO”, è arrivato a comporre il variegato scenario espressivo dell'artista varesina Nicoletta Magnani. Originalissima, al pari della sua musica e pittura, anche questa modalità artistica: “BIanNARIO” non è un libro di racconti né un romanzo, è piuttosto un caleidoscopio di emozioni su pagina, una collezione biennale di istantanee che fissano la nascita di un momento creativo. Tanto difficile attribuirgli un genere, che la casa editrice romana “i Robin & sons” l’ha collocata nella sezione Poesia. “Sono prose liriche, per semplicità definite poesie”, puntualizza Nicoletta, che ha proseguito quasi quotidianamente su Facebook in questi anni le sue narrazioni, conquistando un pubblico di fedelissimi lettori. Musicista, cantautrice, pittrice, Nicoletta da anni coltiva la sua personalissima ricerca nell’ eremo verde di Velate alla pendici del Sacro Monte di Varese, immersa nel silenzio e nella purezza dell’aria. Nicoletta riversa su foglio i suoi “piccoli…
Alla presenza di scrittori, giornalisti, personalità del mondo della giustizia, è stato presentato a Milano Bookcity 2015 lo scorso 12 ottobre, presso l’archivio di Stato, “Il male accanto” il nuovo libro di Massimiliano Comparin, (305 pp, edito da Jouvence, gruppo Mimesis, distribuzione Feltrinelli/Pde/Messaggerie). Ambientato nel varesotto di quarant’anni fa, quell’ ”isola felice” che nelle contraddizioni del passaggio da matrice contadina a dimensione piccolo-borghese offrì terreno fertile all’insediamento della criminalità organizzata, il romanzo alterna con sapienza e originalità due diverse scritture: piccole storie di paese e pagine di inchiesta giudiziaria basate sulle testimonianze del collaboratore Zeta. Due modi di rendere le due facce di una medesima realtà, ma anche un ricordo dedicato a chi ha vissuto quei tempi ed un messaggio per i più giovani che non c’erano ancora. Al centro delle vicende narrate nel romanzo, “Sardegna”, la strada di cascine buguggiatesi che ospitò i primi ‘ndranghetisti infiltrati nel varesotto, dove…
Una schiera di birdwatchers sempre più folta, esce la mattina prestissimo, si apposta in silenzio, per ore, nei canneti, lungo le rive, nel fitto dei boschi, e osserva gli uccelli. Tra loro un drappello di rilevatori che censiscono, geolocalizzano, e aggiornano quotidianamente il repertorio Ornitho.it, capitolo europeo ornitologico del nostro continente. <Censire lo stato e le abitudini dell’avifauna significa disporre di un indicatore preciso di come l’ambiente stia cambiando. All’interno di Ornitho la provincia di Varese, pur piccola, è una delle più virtuose grazie alla biodiversità delle zone lacustri, che ha consentito un elevato numero di contributi sugli uccelli che nidificano o migrano nelle nostre zone>, dice Monica Carabella, presidente del Gruppo Insubrico di Ornitologia e coautrice del volume “Check-list degli uccelli della Provincia di Varese. Lista completa commentata e illustrata”. (Quaderni del GIO vol. 2/2015; pp. 202. Info a: www.gruppoinsubrico.com ). A partire da Ornitho e altre fonti, e…
Un interessante ed attuale contributo al dibattito sul turismo a Varese si aggiunge con la pubblicazione del saggio storico di Roberta Lucato “Varese tra Expo e Bell’Epoque. Accadde 100 anni fa” (Piero Macchione Ed. 2015, pp. 294, euro 25,00, pref. G. Spartà). Sono tredici gli anni d’oro, vissuti dalla città e dai cittadini tra il 1901 e il 1913, che la scrittrice, che è anche responsabile della Biblioteca di Venegono Superiore e da diciassette anni firma quotidianamente una rubrica storica per La Prealpina, analizza attraverso le pagine dei giornali d’epoca. Avvenimenti, appelli, riflessioni, proposti in battente sequenza cronachistica, permettono di individuare quali tendenze permisero a Varese di primeggiare a livello turistico, culturale e imprenditoriale, e quali errori condussero alla precoce decadenza di quel periodo. <<Sono passati cento anni ma certe inclinazioni dei varesini, propensi più al facile ritorno economico che non ad investimenti di immagine, impediscono oggi come allora di…
Un aspetto poco conosciuto dell’opera di Garcia Lorca, una collezione di disegni del poeta, viene esposto a partire da sabato 2 per tre fine settimana del mese di Maggio alla Villa Bassetti presso Santa Caterina del Sasso a Leggiuno. Garcia Lorca era un artista a tutto tondo, che trovava ispirazione nella vita e nelle relazioni in tutte le loro sfaccettature, e attraverso la sua creatività le restituiva in molteplici forme espressive al suo pubblico. Nel corso della inaugurazione, il 2 maggio alle ore 17.00, sarà presente il curatore Paolo D’Anna, che nell’occasione presenterà l’originale raccolta, contenente una ventina di grafiche a colori e in bianco e nero. D’Anna sarà accompagnato da Giovanni Seveso per un reading di poesia da titolo “Recuerdos” e al pianoforte dal giovane musicista Marco Panzeri. L’esposizione si tiene alla Villa Superiore nel complesso della proprietà Bassetti, circondata da 120mila metri quadri di bosco a strapiombo sul…
Al suo terzo libro “La Chiave di Dante. Un grande thriller”, stabilmente primo in classifica su iTunes, dopo oltre cinquantamila libri venduti con il marchio Newton Compton e stuoli di fans che da tutto il mondo gli inviano selfie con le sue copertine, lo scrittore saltriese Giuseppe Leto Barone si gode il suo successo, raccontandoci la genesi: <<Come dice James Rollins nella prefazione scritta per “La chiave di Dante”, le teorie cospiratorie abbondano in ogni periodo storico: poiché nel 2015 cade il 750mo compleanno di Dante, ho pensato di rileggere le terzine del Purgatorio nascondendovi gli indizi del mio thriller. E’ stato il saggista Carlo Gianazza a fornirmi lo spunto attraverso una ricerca sull’arte rinascimentale, in cui collegava alcuni famose opere pittoriche come la Stanza della Segnatura di Raffaello in Vaticano, la Primavera di Botticelli e l’Ultima Cena di Leonardo con alcuni rimandi alla Divina Commedia. >>. La storia di…
Si può dedicare un libro alla memoria di Romano Oldrini, indiscusso protagonista della stagione politica e culturale varesotta, quando lui è ancora in vita? “Il libro è stato sollecitato da Alberto Palazzi, editore di Menta e Rosmarino” precisa subito Oldrini, “io ho accettato con un pizzico di narcisismo, ma devo dire che ad ogni domanda mi toccavo i bargigli e pensavo “Ecco, adesso mi sto preparando per la fossa”. In realtà era importante non disperdere le storie legate alla mia figura durante il ventennio dal ’75 a ’95: volevamo dare una scossa al piattismo imperante in un momento storico e culturale negativo come l’attuale. E poi, mi sono divertito moltissimo.” Il libro che Federica Lucchini, pedagoga, scrittrice e giornalista, ha dedicato al sindaco gaviratese per quasi vent’anni - a parte un ripensamento di due anni negli anni più bui di tangentopoli, è il racconto di quattro mandati amministrativi svolti alla…
Pagina 1 di 3

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti