Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Economia e Industria

Economia e Industria (761)

Su scala mondiale, da ormai qualche tempo, si sta verificando un cambiamento di scenario che sta coinvolgendo anche la Lombardia, una regione che è responsabile del 27% di tutte le esportazioni italiane. Fino a pochi anni fa Paesi come Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa vivevano una fase di crescita economica tale da indurre, all’inizio del nuovo millennio, un economista di Goldman Sachs di nome Jim O’Neill a coniare l’acronimo Brics proprio per indicare queste nuove realtà di riferimento per il commercio internazionale. DENTRO COREA DEL SUD, TAIWAN E HONG KONG. FUORI RUSSIA E BRASILE Dieci anni dopo, la profonda recessione ha cominciato a creare difficoltà a due di queste potenze emergenti come il Brasile e la Russia. Nello stesso tempo si è assistito all’ascesa di nuove realtà in arrivo dall’Asia, come Corea del Sud, Taiwan e Hong Kong, che sono state capaci di ritagliarsi un ruolo sempre più…
Arriva la seconda tranche della caparra per l'acquisto del Milan: cioè gli 85 milioni di euro promessi all'atto della sigla del preliminare il 5 agosto (quando erano stati pagati i primi 15 milioni). A versarli è la cordata cinese riunita in Sino-Europe Sports, il veicolo creato per l'operazione. Ora entro novembre la cordata cinese dovrà mettere sul piatto i 420 milioni di euro rimanenti per comprare il controllo del club rossonero, che ha avuto una valutazione di oltre 700 milioni di euro (compresi i debiti). Regista dell'operazione è l'imprenditore Li Yonghong, misterioso uomo d'affari cinese che in una nota ha affermato di voler «riportare questa squadra leggendaria al livello dei migliori club del mondo». «L'annuncio di oggi - continua Li Yonghong - rappresenta una pietra miliare del processo che ci porterà a scrivere un nuovo e glorioso capitolo nella vita di questa incredibile squadra. Per molte generazioni di tifosi, il…
Continuiamo il nostro percorso di approfondimento degli argomenti principali dell’industria 4.0 puntando l’attenzione questa volta sulla luce e il suo ruolo nello sviluppo delle infrastrutture necessarie per implementare al meglio il 4.0. Pubblichiamo qui di seguito l’editoriale di Giovanna Mancini per Il Sole 24Ore con intervista al neo presidente di Assil (l’associazione aderente ad Anie, che rappresenta il 60% dell’illuminotecnica italiana ) Massimiliano Guzzini (n.d.r.). Se lo sviluppo dell’«Industria 4.0» italiana passa necessariamente attraverso la possibilità di connettere e far dialogare tra loro macchine, edifici, oggetti e persone, la luce potrà giocare un ruolo chiave per questo sviluppo, visto che sta assumendo sempre più le caratteristiche di infrastruttura in grado di trasmettere dati e informazioni. Lo sanno bene le aziende dell’illuminazione, che proprio sull’uso della luce come veicolo di informazioni stanno concentrando la progettazione e realizzazione di nuovi apparecchi e sistemi. E per questo il tema della luce e le…
Seppure in balia dell’incertezza economica e politica che ha caratterizzato il 2016 fin dal suo incipit, i mercati stranieri si confermano il driver dei conti del le calzature made in Italy. Il settore, composto da 5 mila imprese di cui l’80% di piccole e medie dimensioni che nel complesso fatturano circa 14 miliardi l’anno, ha archiviato i primi 5 mesi dell’anno con export in crescita del 4,1% in valore a oltre 3,6 miliardi di euro e in leggera diminuzione (-0,7%) in volume. Le cifre, elaborate dal Centro Studi di Assocalzaturifici su dati Istat, sono state diffuse in occasione della presentazione dell’82 esima edizione di theMicam, fiera internazionale delle calzature in programma fino al 6 settembre a Rho Fiera. L’aumento del valore delle vendite all’estero - sul quale incide l’aumento dei prezzi: +4,8% sul 2015, in media - fa salire la bilancia commerciale (+0,4%), in attivo per oltre 1,6 miliardi ,…
«At the end, numbers have to make sense». Sono i numeri, come ovvio, a contare per Keith Cochrane, ceo della multinazionale britannica Weir, 15mila addetti e due miliardi di sterline di ricavi. E i numeri, qui a Nova Milanese, a tutti gli effetti sono “tornati”. Alle porte di Milano (ma in provincia di Monza e Brianza) si inaugura infatti uno dei maggiori investimenti britannici in Italia degli ultimi anni, il nuovo impianto Weir-Gabbioneta da 18mila metri quadri costato oltre 30 milioni di euro che ha assorbito (ampliandola) l’attività dei due stabilimenti finora utilizzati dall’azienda, a Sesto S.Giovanni e Cinisello Balsamo. Nuovo sito più ampio ed efficiente dei precedenti in cui vengono costruite pompe centrifughe per l’Oil&Gas, aggiungendo nuovi impianti per consentire la realizzazione di gruppi di potenza e dimensioni maggiori. «Questo - scandisce Cochrane - era il luogo giusto in cui investire». Il racconto del ceo britannico è quello di una…
Nei portali immobiliari si trova di tutto e di più, anche vere e proprie chicche dall’alto valore architettonico e storico. Negli ultimi giorni nel portale casa.it, tra appartamenti e case per comuni mortali, ecco spiccare l’annuncio della vendita della storica Villa Borromeo di Senago. Costruita sulle rovine di una fortezza romana dai Visconti e utilizzata come fortezza da Bernabò Visconti, la villa divenne Borromeo nel 1629. Nel 1630, Villa Borromeo divenne, per volere di Federico Borromeo, un rifugio per teologi e pensatori del tempo, fuggiti da una Milano aggredita dalla peste. Nel corso dei secoli, tra gli altri, qui hanno soggiornato San Carlo Borromeo, Leonardo Da Vinci, Pindemonte, Manzoni, Verga, Borges, Diderot, Pirandello, Marinetti. La storia più recente vede la villa occupata dalle SS durante la seconda guerra mondiale, che distrussero parte dell’edificio e del suo mobilio. Dopo 20 anni di abbandono, nel 1983 iniziò un lungo restauro che riportò parte…
I paradisi fiscali? Dopo la maxistangata inflitta alla Apple, pensiamo davvero che siano soltanto delle isolette sperdute in luoghi esotici lontani anni luce dalla nostra vita quotidiana? Siamo davvero convinti che la loro esistenza non ci riguardi? Niente di più sbagliato. E’ strano accorgersi che siamo noi stessi a ingigantire quel grande fiume di denaro che scompare dal nostro paese per riapparire tra le sabbie bianche delle Bermuda e delle Cayman o tra le colline del Lussemburgo e quelle del Liechtenstein. Sì, siamo complici anche noi dei grandi business dell’evasione e dell’elusione fiscale. Siamo coinvolti e non lo sappiamo. E vi partecipiamo perché, in fondo, non abbiamo alternative. Da quando apriamo gli occhi la mattina e accendiamo il nostro smartphone fino a quando andiamo a dormire, ogni ora, ogni minuto della nostra giornata sono un piccolo contributo alla ricchezza dei paradisi fiscali. Cinquanta centesimi, un euro o dieci alla volta,…
Si parla e abbiamo parlato tanto, anche su La Bissa, di Industria 4.0, ma poco di poli ad hoc, costituiti e destinati a sviluppare e accelerare Industria 4.0 generando sinergie tra ricerca, formazione e manifattura. Un benchmark in tal senso è rappresentato da “Industry 4.0” di Trentino Sviluppo a Rovereto, appunto in Trentino, per la precisione si tratta di un incubatore di eccellenza nel segmento della meccatronica. Pubblichiamo qui di seguito ampi stralci del reportage di Barbara Ganz per il Sole 24 Ore, con la speranza che questo caso di eccellenza diventi un ottimo spunto per il sistema industriale lombardo (n.d.r.). L’accordo è stato firmato pochi giorni fa: Nplus - piccola-media impresa innovativa con un giro d’affari previsto di 2 milioni realizzato in gran parte nell’ambito dell’illuminazione Led e dell’automazione industriale - insedierà a Rovereto, dentro Polo Meccatronica, tutte le attività di ricerca e sviluppo, progettazione, prototipazione e produzione, investendo…
La deflazione regala una piccola grande soddisfazione alle famiglie italiane: il tornare a mettere qualche prodotto di qualità e costo maggiore nel carrello della spesa. Un cambio di comportamento reso possibile dall’inflazione negativa che a parità di budget libera quasi un punto percentuale di reddito in più, un extra che viene destinato all’acquisto di generi alimentari, l’unico reparto che negli ultimi mesi vede una leggera crescita dei volumi. Ma anche un significativo cambio nei comportamenti d’acquisto dopo parecchi anni all’insegna del discount e del primo prezzo. A evidenziare il fenomeno è l’ultimo «Outlook largo consumo confezionato» realizzato da Iri che fotografa l’andamento delle vendite della Gdo dei primi sei mesi. Il bonus portato dalla deflazione non viene utilizzato per saldare le bollette o la rata del mutuo ma impiegato per la gratificazione, soprattutto a tavola, della famiglia dopo anni di ristrettezze. Un cambio nel modo di scegliere i beni da…
Pagina 7 di 45

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti