Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Economia e Industria

Economia e Industria (788)

Gershwin e Jannacci. O se vogliamo, il mondo e la città. Le note di Enrico Intra sono solo uno dei tanti ingredienti su cui Assolombarda ha puntato per mettere a sintesi il lavoro di questi anni, dedicato in via prioritaria proprio all’individuazione di una rotta per la Milano del futuro, un percorso che punti a sviluppare le capacità della metropoli in chiave globale, sviluppando asset e attitudini per conquistare una leadership. L’evento, realizzato ieri al Piccolo di Milano, è un racconto polifonico costruito su più voci e più linguaggi, dalla musica alla letteratura. L’etica del lavoro di Primo Levi, lo sguardo immaginifico di Calvino, lo stupore di Gautier per il Duomo, l’elogio infinito di Bonvesin della Riva per la città fanno da contrappunto al dipanarsi di un racconto ampio, che si snoda attorno alla strategia immaginata da Assolombarda per il futuro della città: un punto di arrivo “Steam”, fatto di…
Design italiano nel mondo? Per sapere dove va, quali sono i maggiori mercati, quali gli emergenti e quante imprese operano nel settore ecco la mappa: “Il design italiano nel mondo – Italian design in the world”, realizzata dalla Camera di commercio di Milano in collaborazione con Promos, la sua azienda speciale per le Attività Internazionali. La mappa, disponibile in italiano e inglese, è scaricabile sul sito http://www.promos-milano.it  Un export da 20,5 miliardi in un anno. È il valore raggiunto dall’Italia nel 2016 tra arredamento, illuminazione, articoli in porcellana e ceramica e gioielleria, stabile rispetto all’anno precedente. Ma sono aumentate le esportazioni di mobili per cucine e poltrone e divani (+5%), di sedie (+3%), di apparecchi per l’illuminazione e di prodotti in vetro (+2%). I 3 maggiori partner italiani sono: Francia (13,2%), Stati Uniti (9,3% che guadagna due posizioni rispetto allo scorso anno, +7,7%) e Germania (9,3%). In ascesa anche: Israele…
Si è riunito ieri il consiglio di Amministrazione di A2A che ha esaminato e approvato il Piano Strategico 2017-2021 del Gruppo, che, come recita la nota ufficiale, conferma l’indirizzo strategico intrapreso nel 2015 volto a trasformare A2A in una multi utility moderna, essenziale al soddisfacimento dei bisogni delle comunità locali servite, leader nella green economy, nelle reti intelligenti e nelle nuove forme di gestione dei servizi energetici. “Il nuovo Piano – si legge nella nota –, confermando o migliorando tutti gli obiettivi industriali già definiti in precedenza, definisce la nuova priorità strategica, “R1”, dalla ristrutturazione del comparto termoelettrico (le cui attività operative sono state largamente realizzate nel biennio appena conclusosi) al “rilancio” delle aree ambiente, reti e servizi energetici attraverso una ulteriore accelerazione degli investimenti ad esse dedicati. La realizzazione del nuovo Piano contribuirà a ridefinire significativamente il portafoglio di asset industriali consentendo ad A2A di cogliere in modo ancora…
Claudio Luti, presidente di Kartell e neo presidente del Salone del Mobile. Il suo in realtà è un ritorno. Come è stato entrare nell'organizzazione in corsa? «Sono stato nominato meno di un mese fa. Spero che tutto il lavoro fatto fino a ora dia un buon risultato: molte decisioni erano state già prese. Stiamo lavorando tutti per creare un'esperienza indimenticabile». La concorrenza è spietata… «Ogni capitale nel mondo organizza una design week: da Parigi a Tokyo a Bejing. Tutti hanno capito che il design è un valore per la città». C'è qualche città che minaccia la nostra leadership? «Io non temo nessuno ma, attenzione: è molto difficile salire, ma facilissimo scendere». Che cos'ha Milano di diverso? «Due cose: la straordinaria capacità degli imprenditori di dialogare con i creativi e la filiera produttiva di altissima qualità. Però non basta: bisogna anche sapere fare marketing, esportare i propri prodotti e distribuirli. Al…
Un mercato in crescita ma ancora molto frammentato, con prevalenza di operazioni piccole, segno che il consolidamento in diversi settori è ancora lontano dal compimento. Secondo KPMG, a fine 2016 il mercato M&A italiano muove circa 59 miliardi di euro (+5% sul 2015) con 800 affari conclusi (+ 40 %). Di quel valore, piu di 10 miliardi fanno capo a due operazioni: la fusione Banco Popolare-Bpm da circa 3miliardi e l'acquisto da parte di Exor dell'americana PartnerRe per circa 7 miliardi. «ad anni dallo scoppio della crisi l'Italia resta un mercato sottodimensionato rispetto a pil e struttura del sistema produttivo», sottolinea Max Fiani (nella foto), varesino d’adozione, Partner KPMG e coordinatore del premio. «Positiva la crescita nei volumi, non accompagnata pero’ da quella dei controvalori. Mancano ancora le operazioni di sistema». In tale scenario si inserisce la XIII edizione dell'M&A Award, iniziativa promossa AIFI (Direttore Anna Gervasoni di LIUC) e…
“La Lombardia non e’ solo terra di manifattura, e’ anche terra da visitare: abbiamo tantissimi luoghi di cultura, d’arte, paesaggi, bellezze naturali, quindi investiamo risorse per promuoverli e siamo molto soddisfatti”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni inaugurando, insieme all’assessore regionale allo Sviluppo economico Mauro Parolini l’edizione 2017 della Borsa Internazionale del Turismo, tornata a Fieramilanocity. Alla cerimonia del taglio del nastro era presente anche il sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attivita’ Culturali Dorina Bianchi. “Milano si candida ad essere capitale d’Europa per tanti suoi primati – ha detto il presidente Maroni rispondendo alle domande dei giornalisti – in quanto si candida ad ospitare l’Agenzia del farmaco, e’ tra le mete turistiche preferite e a tutti gli effetti e’ #aplacetobe”. A chi gli ha chiesto se Milano stia vivendo un nuovo ‘Rinascimento’, il presidente Maroni ha risposto che la metropoli lombarda e’ crocevia…
Non sono stati di certo anni facili quelli che l’industria metalmeccanica italiana si è trovata ad affrontare dal 2008 a questa parte. Con un calo di produzione del 26,3% rispetto ai livelli pre-crisi e quasi 300mila posti di lavoro in meno, la strada da percorrere verso una piena ripresa appare, tuttora, ancora lunga. Le prospettive di un timido progresso del settore, tuttavia, lasciano ben sperare: l’attività produttiva metalmeccanica nell’ultimo trimestre del 2016 è aumentata dello 0,3%, rispetto ai tre mesi precedenti. Variazione che conferma il proseguo della moderata fase espansiva partita a fine 2014. A fare il punto della situazione dell’industria del settore sia a livello nazionale, sia locale è stata questo pomeriggio l’Assemblea dei Gruppi merceologici “Meccaniche” e “Siderurgiche, Metallurgiche e Fonderie” dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, che si è tenuta alle Ville Ponti e che ha visto la partecipazione dei vertici di Federmeccanica.   LA VISIONE…
Il Consiglio di Amministrazione di SEA S.p.A. ha esaminato e approvato il progetto di bilancio dell’esercizio 2016 di SEA S.p.A. e il bilancio consolidato 2016 del Gruppo SEA che sarà sottoposto all’assemblea dei soci per l’approvazione tra il 28 aprile e il 3 maggio (prima e seconda convocazione). In estrema sintesi la società presieduta da Pietro Modiano, che gestisce gli aeroporti di Malpensa e Linate, presenta un bilancio con ricavi per 653,5 milioni di euro, in crescita dell’1,7%, e un utile netto di 93,6 milioni di euro, in crescita dell’11,7%. Con un traffico passeggeri che è arrivato a 29 milioni e un traffico Merci che si è attestato a 549,4 mila tonnellate. “Il 2016 è stato un altro anno positivo per SEA – ha commentato il presidente di SEA Pietro Modiano – I dati di bilancio confermano e rafforzano i progressi di redditività, efficienza e solidità finanziaria, già evidenti nei…
Esselunga non perde smalto senza il fondatore. La catena della grande distribuzione italiana ha chiuso il 2016 con vendite (a rete corrente) in crescita del 3,1% a 7,5 miliardi di euro. In rallentamento rispetto al 4,3% del precedente esercizio. A parità di negozi e considerando il taglio dei prezzi dell’1,1%, i ricavi sono in sostanziale equilibrio, in media con il mercato. Tuttavia il margine operativo lordo è salito (per il secondo anno consecutivo) da 626 a 661 milioni mentre sono in calo, per le svalutazioni immobiliari, sia l’utile operativo che il risultato netto, rispettivamente, da 431 a 405 milioni e da 291 a 262 milioni. Nonostante la frenata, l’incidenza dell’utile operativo sui ricavi è del 5,4%, al di sopra della media di sistema del 2%. Esselunga rimane comunque una macchina ben oliata: gli utili macinati nel periodo 2010-2016 superano di slancio 1,6 miliardi. L’anno scorso la catena commerciale ha investito…
Pagina 3 di 47

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti