Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Emanuela Trevisan

Emanuela Trevisan (34)

Pubblichiamo l’interessante e pregnante intervento politico di Emanuela Trevisan che, oltre ad alcune considerazioni generali, pone questioni specifiche e formula domande che chiamano in causa direttamente il nostro editore Claudio Bollentini che risponde in calce all’articolo (n.d.r.). Non ho ancora smaltito l'amarezza per i risultati dei ballottaggi di Milano e soprattutto di Varese, ho già fatto le mie considerazioni su chi ritengo siano i veri perdenti e ritengo sia arrivato il momento di guardare avanti e ragionare sul futuro del territorio insubre. Quest'oggi nel suo editoriale (ieri, n.d.r.) su La Bìssa dell'Insubria Claudio Bollentini ha fatto una fotografia pressoché perfetta del quadro politico uscito da queste consultazioni elettorali ed altrettanto azzeccate sono le considerazioni di Gianni Spartà (sempre su la Bissa). Entrambi hanno scritto sacrosante verità che lasciano l'amaro in bocca soprattutto a quelle persone che per oltre un quarto di secolo hanno creduto nella Lega Lombarda prima e Lega…
Sicuramente ti sarai sentito rinnegato, oltre che amareggiato, per questa sconfitta che ha il sapore di un tradimento da parte di quei 1113 elettori che hanno disertato le urne del ballottaggio, oppure per uno strano cambio di rotta hanno preferito dare il proprio consenso a Galimberti. Non hai sbagliato nulla nella tua personale campagna elettorale, anche se questa amara sconfitta ti potrebbe far sorgere qualche dubbio. Ti sei presentato con la tua faccia pulita, parlando con schiettezza ai varesini col cör in man, senza fare promesse che non avresti potuto mantenere e che sarebbero state solo uno specchietto per le allodole. Tu comunque ne esci vincitore, perché alla tua prima candidatura hai ottenuto un buon risultato anche se non ti ha portato a sedere sulla poltrona di Palazzo Estense,  gli sconfitti sono ben altri. Quegli elettori di cui sopra che non ti hanno riconfermato la fiducia, quei 32.674 che non hanno votato al ballottaggio…
I varesini nel weekend si saranno sicuramente accorti del cartello “io sto con Paolo” che militanti, amici, futuri consiglieri comunali esibivano intorno ai gazebi della propaganda elettorale nelle piazze e vie della città. Il Paolo in questione è ovviamente Orrigoni, candidato sindaco del centrodestra ed impegnato domenica prossima nel ballottaggio contro Davide Galimberti del centrosinistra. Ma anche la cosiddetta blogosfera non scherza, endorsement più o meno marcati li leggiamo facilmente ovunque, per non parlare dei social. Scegliamo tra i blogger Emanuela Trevisan, amica e già collaboratrice di Orrigoni e pubblichiamo con piacere qui di seguito il suo contributo (n.d.r.). Domani (oggi, n.d.r.) inizierà la settimana che condurrà al rush finale per assegnare la poltrona di primo cittadino della Città Giardino. Se la giocheranno Paolo Orrigoni, centro destra e Davide Galimberti, bandiera di quel PD che sta cominciando a diventare indigesto a molti italiani. Il futuro di Varese è più che…
Salgo in auto per recarmi al lavoro, accendo l'autoradio, passa una canzone per me nuova e mi colpisce la prima frase:  E di colpo avere 30 annisentirne il morso sul culo e convincerti che sei uno dei tantidi quella generazione cresciuta dalla televisionefiglia di un ventennio di ruberie sotto il sole La musica è gradevole nonostante sia la prima volta che l'ascolto, di solito devo sentirla almeno un paio di volte per apprezzarne la melodia, ma voglio prestare più attenzione al testo, altre parole che mi colpiscono: E di colpo salutare gli amici che vivono all'estero e dicono di essere più felici e forse lo sono o è solo un modo dei tanti di nascondere il sangue, il dolore e i pugni nei denti  Intanto sul display dell'autoradio compare il titolo della canzone Io non mi privo ed il nome dell'autore Paolo Simoni, classe 1985, che ha ben fotografato il…
Il Comune di Castelveccana ha una storia nemmeno centenaria essendo stato decretato tale  il 7 giugno 1928 dal Re d'Italia Vittorio Emanuele III dall'aggregazione Castello Valtravaglia con Veccana, ma le sue origini risalgono ai tempi preistorici.   La testimonianza di alcune incisioni rupestri trovate sui massi erratici, i ritrovamenti di tombe, una necropoli risalente all'Età del Ferro ai piedi della Rocca in località Castello e alcune tracce di insediamenti a Bedero e Sarigo, confermano che fu occupata nell'ottavo secolo avanti Cristo da tribù celtiche. Nel 240 a. C. giunsero sulle rive del Verbano i Romani, chiamarono la zona compresa tra Laveno e Maccagno Trium Vallum (tre valli) dando così origine al nome Valtravaglia, bonificarono le terre attorno al lago, aprirono le vie verso i valichi alpini e fondarono le attuali città di Angera, Laveno, Luino, Pallanza  e Locarno.  L'origine latina dei nomi di alcune borgate dell'attuale Castelveccana, quali  Caldè, Bissaga, Pessina, Ronchiano e…
Non sono bastati diciassette anni con la maglia rossonera, arricchendo la bacheca dei trofei con  tre scudetti, una Coppa dei Campioni, una Supercoppa Europea, una Coppa Italia e due  Supercoppa di Lega per spronare la dirigenza del Milan a dare il giusto tributo a Christian Abbiati nell'ultima partita di campionato a San Siro. Bastava concedergli gli ultimi 5 minuti di gioco per una standing ovation al suo ingresso in campo, che sicuramente sarebbe stata condivisa anche dai tifosi romanisti e magari anche un abbraccio a fine incontro sul terreno di gioco da parte di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, per dimostrargli la giusta riconoscenza che si merita. Ho provato una grande amarezza nel vedere Christian Abbiati entrare sul terreno di gioco del suo stadio dopo il fischio finale, non avrei mai creduto che la classe dirigente del Milan, presidente in testa, cadesse così in basso. Non ci sono scuse che reggono; il risultato finale…
Non si è ancora spenta l’eco del grande successo della 50° edizione di Vinitaly che Varese ospita per la prima volta l’evento It’s the Wine Time, un banco di assaggio per i cultori del buon vino, proposto da quasi trenta espositori del settore, italiani ed esteri, con la possibilità di gustare oltre cento diversi tipi di nettare degli Dei. La location di It’s the Wine Time sarà lo spazio Arthelier di Via San Francesco d’Assisi, 26 e si svolgerà dalle ore 11:00 alle 20:00 di sabato 7 maggio. Il costo dell’ingresso sarà di 18,00 euro, comprensivo di bicchiere con tasca, tessera per assaggi gastronomici e degustazione di qualsiasi prodotto proposto dal produttore con la possibilità di acquisto. Le Aziende partecipanti all’evento esporranno diverse tipologie di vino di loro produzione, selezionandone uno in particolare che verrà proposto in abbinamento ad un piatto preparato dallo Chef Marco Dossi, che sarà protagonista anche…
Il 15 marzo si è celebrata la quarta edizione della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata alla lotta ai Disturbi del Comportamento Alimentare, promossa dall'Associazione “Mi nutro di vita” e coadiuvata da altre realtà che si occupano di aiutare le persone colpite da queste patologie che sono in Italia tre milioni, molti dei quali adolescenti e soprattutto giovani. L’Anoressia Nervosa e la Bulimia Nervosa sono i principali Disturbi del Comportamento Alimentare, ma anche il Disturbo da Alimentazione Incontrollata o Binge Eating Disorder  (BED), di tipo bulimico,  che si manifesta con episodi di assunzioni ricorrenti e protratte di cibo, associate alla sensazione di perdere il controllo dell'atto del mangiare, senza comunque ricorrere all’eliminazione del cibo ingerito provocando il vomito e assumendo  diuretici o lassativi, oppure ricorrendo all’attività fisica intensa. Non è sufficiente ricordarsi solo una volta all'anno dei disturbi del comportamento alimentare, perché  purtroppo queste patologie continuano ad aumentare e si sta assistendo ad…
E’ vero, l’abito non fa il monaco e tanto meno identifica un movimento politico, anche se il trend degli attuali schieramenti che popolano le aule di Palazzo Madama e Montecitorio sembrerebbe confermare il contrario. Prendiamo i proseliti di Grillo e Casaleggio, che si presentano impeccabili come dei bravi ragazzi pronti a spendersi e sacrificarsi per il bene italico, oppure gli appartenenti al Nuovo Centro Destra e Forza Italia, che pur ostentando eleganza e l’aria del cumenda, hanno la parvenza di quegli abiti datati che teniamo sempre e comunque nell’armadio e che tutte le volte che lo apriamo puzzano di vecchio. Altra musica è quella del PD, dove i renziani, Primo Ministro in testa, pare si affidino tutti allo stesso personal branding che ha marchiato uno stile esportato anche ai candidati delle prossime elezioni comunali delle grandi metropoli italiane, che va dall’abbigliamento casual elegante, agli accessori (guarda caso tutte le quote rosa…
Pagina 1 di 2

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti