Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Enti Locali

Enti Locali (142)

“Siamo lieti di aderire a questa iniziativa, che e’ innanzitutto una festa dedicata alle Alpi e alle montagne, che hanno identita’ chiare e che sono per noi un luogo magico”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni alla presentazione della VII edizione del ‘Festival delle Alpi e delle Montagne italiane’, che si svolgera’ l’1 e 2 luglio. Alla conferenza stampa ha preso parte anche il sottosegretario alla Presidenza con delega alla Montagna Ugo Parolo. “Da gennaio dell’anno scorso – ha ricordato il presidente – noi partecipiamo ad Eusalp, la Macroregione delle Alpi, progetto voluto dalla Commissione europea, che comprende 48 Regioni di 7 Paesi diversi e abbiamo la Presidenza del primo gruppo, della ricerca e dell’innovazione. La Lombardia coordina poi tutte le Regioni italiane che aderiscono e ci occupiamo in questa veste di grandi temi: la protezione dell’Ambiente, perche’ quello delle Alpi e’ anche un ambiente fragile,…
Pochi giorni fa abbiamo riportato la notizia della costruzione da parte della Commissione Europea di un grande deposito per i residui radioattivi nel centro comune di ricerca di Ispra, in provincia di Varese a pochi chilometri dalla riva del lago Maggiore. L’impianto si chiama Area41 e in sigla Isf, Interim Storage Facility. In decenni di attività di ricerca, dai tempi della creazione di Euratom e della costruzione del reattore nel 1957, è stato necessario approntare già un altro deposito atomico. Lontano alcune centinaia di metri dall’Area41, il vecchio stoccaggio nucleare è situato nella parte bassa del centro ricerche, nella parte più vicina al lago Maggiore, oltre i reattori nucleari, di là dai laboratori e dalle palazzine uffici, oltre il sincrotrone. L’impianto nuovo è pronto dal punto di vista strutturale. È costato poco più di una decina di milioni di euro. Potrebbe già essere riempito con 12mila-13mila metri cubi di residui radioattivi. Ma è…
Presentate venerdi scorso in commissione a palazzo Marino le linee di indirizzo della società Arexpo, con la presenza del presidente Giovanni Azzone e dell’amministratore delegato Giuseppe Bonomi. L’ad della società, Bonomi ha rilanciato l’appello alle aziende interessate ad insediarsi nell’area dove sorgerà Human Technopole e il parco tecnologico dedicato alla cura della persona e alla nutrizione. “Già oggi abbiamo 42 manifestazioni d’interesse di aziende che operano in settori affini e complementari ad Human Technopole”, ha detto Bonomi. Anche l’ospedale Galeazzi ha circostanziato la propria proposta offrendo 25 milioni per poter utilizzare 50mila metri quadri ed insediarsi nel polo. Human Technopole s’insedierà nelle aree già Expo a fine anno e già dall’estate partiranno i lavori di adattamento del padiglione Italia. Sono tre i soggetti che partecipano al bando di gara per la realizzazione del master plan. Chi si aggiudicherà la gara dovrà anche partecipare attivamente all’attuazione del progetto. Lo studio Ambrosetti,…
“Oggi la Giunta Regionale ha approvato il programma relativo al ‘Dopo di Noi’ in Lombardia con il quale si destinano oltre 30 milioni di euro, di cui 15 milioni per il 2017, a favore delle persone disabili gravi e prive del sostegno familiare”. Cosi’ in conferenza stampa post-giunta l’assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale di Regione Lombardia Francesca Brianza. “Con questa delibera, applicativa della legge 112/2016 – spiega Brianza – verranno finanziati interventi infrastrutturali per l’adeguamento degli immobili ed un sostegno al canone di locazione e alle spese condominiali”. “La misura – prosegue – prevede inoltre interventi gestionali che comprendendo il sostegno a percorsi di accompagnamento verso l’autonomia, interventi di supporto alla domiciliarieta’ ed interventi di sostegno in situazioni di emergenza”. I destinatari della manovra sono: persone con disabilita’ grave – ovvero accertate con disabilita’ grave ai sensi art.3, comma 3, Legge 104/1992; prive del sostegno familiare; con…
La Lombardia è la regione che in termini pro capite “costa” meno allo Stato: 2.447 euro contro gli 8.679 della Provincia autonoma di Bolzano, i 7.655 della Valle D’Aosta e i 6.818 della Provincia autonoma di Trento. È quanto emerge dai dati riferiti al 2015 presenti nello studio annuale della Ragioneria Generale dello Stato. I dati elaborati riguardano i pagamenti complessivi erogati dallo Stato a qualsiasi titolo per spese correnti e spese in conto capitale, distinti per regione di destinazione. Si tratta di voci quali stipendi, acquisti di beni e servizi, trasferimenti ad amministrazioni ed enti pubblici, a imprese e famiglie, interessi, investimenti diretti e contributi agli investimenti. Rimangono escluse le spese per rimborsi di prestiti. La spesa statale (al netto degli interessi) per cittadino lombardo è inferiore anche a quella media nazionale che si attesta a 3.658 euro. Le realtà che attraggono più denaro dall’Amministrazione centrale sono le regioni…
Al principio la missione non sembrava facile: far crescere ancora di più il turismo in Lombardia, dopo il periodo irripetibile dell'Expo. Ma nel 2016-2017 la Regione davanti alla sfida non si è tirata indietro. E ha vinto: ora, a conti fatti, incassa un altro incremento del 2%, che si va ad aggiungere a quell'11% già ottenuto, anche con il contributo dell'esposizione universale, a Milano. «Abbiamo impegnato oltre sessanta milioni - attacca l'assessore regionale allo Sviluppo economico Mauro Parolini - Un sostegno al comparto attraverso bandi, eventi, iniziative di promozione e formazione». Non che prima si facesse poco o niente per il settore, ma l'impegno e le risorse messe in campo dalla Regione nell'era Maroni per l'«anno del turismo» - che si conclude domani per lasciare spazio all'«anno della cultura» - «sono stati considerevoli». Quasi straordinari. «Ci siamo riappropriati dei ruoli di promotori e organizzatori». Gli esiti, sotto gli occhi di…
“In Lombardia un livello di governo intermedio fra la Regione e i suoi 1.530 Comuni e’ essenziale. Il referendum popolare dello scorso 4 dicembre ha mantenuto in vita questo Ente, qualche giorno fa abbiamo firmato a Monza un importante accordo istituzionale per garantire alle Province la possibilita’ di governare con le risorse necessarie le funzioni che gli sono attribuite dalla legge e quelle che gli sono delegate dalla Regione”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, al termine della giunta, che ieri si e’ tenuta a Villa Recalcati a Varese. “Oggi – ha proseguito il governatore -, insieme alla Provincia di Varese, sottoscriviamo anche l’attuazione del protocollo relativo al passaggio di alcune strade provinciali alla nuova rete regionale, nata da un accordo fra Anas e Regione. In questo territorio – ha sottolineato – c’e’ una particolarita’, la Tangenziale di Varese. Questa tratta, attualmente proprieta’ della societa’ Pedemontana…
“Sottoscriviamo questo protocollo, che riguardera’ 1.600 chilometri di strade provinciali per la manutenzione ordinaria e straordinaria e i trasporti eccezionali, per la parte relativa al territorio della provincia di Monza e Brianza”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, ieri, alla Villa Reale di Monza, in occasione della firma della parte relativa al territorio di Monza e Brianza del Protocollo tra Regione Lombardia e Anas per la gestione di parte della rete stradale. Il Protocollo tra Regione e Anas, sottoscritto circa un mese, fa riguarda 1.600 chilometri di strade provinciali, sui circa 11.000 complessivi, che passeranno in capo a un nuovo soggetto gestore, costituito da Regione e Anas. “Ne stiamo verificando i contenuti provincia per provincia – ha spiegato Maroni -, per verificare che le Amministrazioni provinciali condividano le strade individuate: dopo averle concordate, passiamo alla sottoscrizione”. La provincia di Monza e Brianza e’ la quarta tappa,…
Un ‘contratto’ tra la Regione e 70 Comuni lombardi per attrarre nuovi investimenti produttivi. Nero su bianco aree dismesse e opportunità di insediamento offerte dagli enti locali e l’impegno di accompagnare gli investitori con interventi di semplificazione, servizi di assistenza qualificata e incentivi economici e fiscali come, ad esempio, la riduzione di IMU, TARI, TASI e degli oneri di urbanizzazione. È quanto prevede la nuova misura di Regione Lombardia chiamata ‘AttrACT – Accordi per l’Attrattività’, un progetto da 10 milioni di euro promosso dall’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Mauro Parolini. Il progetto è stato presentato questa mattina in Camera di commercio di Milano ai rappresentanti dei seguenti comuni della provincia: Sesto San Giovanni, Mediglia, Melzo, Parabiago, Corbetta, Cormano, San Vittore Olona, Segrate e Arconate. Ai lavori sono intervenuti, oltre ai referenti della Camera di commercio di Milano, Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Promos. Nelle prossime settimane l’iniziativa verrà…
Pagina 1 di 9

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti