Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Enti Locali

Enti Locali (131)

Riceviamo comunicato dai consiglieri della Lega Nord in Provincia di Varese e volentieri pubblichiamo. Vale più il parere della ex consigliera Laura Cavalotti che a sorpresa, dopo aver approvato all'unanimità il bilancio nel novembre 2014, scopre nel marzo 2015 di non aver visto un "buco" di 50 milioni di euro o i pareri della Corte dei Conti, del Ministero dell'Economia, del SOSE (Soluzioni per il Sistema Economico, società della Banca d’Italia e del ministero dell’economia) e della stessa Provincia che ufficialmente dicono un'altra cosa? Nel parere definitivo del 1/2/17 relativo all'approvazione del piano di riequilibrio la Corte dei Conti della Lombardia scrive: 1 - di "approvare con prescrizioni" detto piano e solo dopo aver richiesto più volte, ben tre, "ulteriori elementi conoscitivi necessari alla valutazione" delibera n. 14 pag. 4 2 – che nel corso dell’incontro col magistrato i rappresentanti dell’Ente Provincia dichiarano “che non vi sono debiti fuori bilancio non…
Sarà la Giunta regionale a portare all’attenzione del ministero degli Affari esteri e del ministero degli Interni la situazione “incresciosa e spiacevole con le Autorità elvetiche” relativa alla chiusura nelle ore notturne delle frontiere di Ponte Cremenaga, Novazzano e Pedrinate, motivata dalle autorità svizzere per questioni di sicurezza dopo una serie di furti avvenuti nella fascia sud del loro territorio. Lo chiede una mozione firmata da Luca Marsico (Forza Italia), Alessandro Alfieri (PD) e Raffaele Cattaneo (Lombardia Popolare), approvata ieri a maggioranza dall’Assemblea lombarda (45 voti a favore, 17 contrari). Hanno votato contro solo i rappresentanti della Lega. Il documento evidenzia come la decisione unilaterale assunta dal Canton Ticino, di avviare dal 1° aprile in via sperimentale per sei mesi la chiusura di tre valichi minori, impedisca la libera circolazione ai cittadini e ai frontalieri italiani che lavorano in Svizzera. Il Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, ha sottolineato che…
«Scadenza naturale» del mandato. L'ormai ex presidente Bruno Rota ha diretto ieri l'assemblea con cui si è chiusa la sua era in Atm - due mandati, sei anni al timone dell'azienda - ed è iniziata quella del nuovo board guidato da Luca Bianchi. E ha voluto rimarcare che è saltato il blitz tentato lunedì scorso dal Comune per farlo decadere prima del 21 aprile con una procedura d'urgenza: accelerazione tentata con la convocazione di un'assemblea urgente e fallita per l'assenza dell'intero collegio dei revisori, oltre che dello stesso Rota. Il manager aveva minacciato ricorso: «Sono incensurato e l'azienda ha i conti in regola». La revoca dell'incarico sarebbe stata una macchia sulla sua lunga carriera. E ieri il passaggio di consegne ha assunto (almeno) la forma di una separazione consensuale. L'assemblea degli azionisti presieduta dall'assessore alla Mobilità Marco Granelli in qualità di socio unico si è aperta intorno alle 10.15, presenti…
La comunicazione e il rapporto con la politica e le istituzioni, tra tv, web e social media, sarà la trama di un convegno che si terrà in Regione Lombardia settimana prossima (vedi info in fondo all’articolo) promosso dal consigliere regionale di Forza Italia Luca Marsico. «Sarà un viaggio a trecentosessanta gradi nel mondo della comunicazione partendo dalla nascita della TV sia pubblica che delle prime TV private per arrivare ad internet, alla produzione di documentari web ed alle nuove modalità di comunicazione attraverso i social media in rapporto con la politica e la pubblica amministrazione», ha detto Luca Marsico presentando l’evento. «Non mancherà uno sguardo oltre oceano – ha continuato Luca Marsico - data la presenza del giornalista e blogger Alessandro Nardone con la sua controfigura Alex Anderson od il racconto dell'innovativo modo di comunicare del Presidente USA Donald Trump. Fra gli esempi italiani e non solo di innovazione in campo sia televisivo che…
Archiviate le polemiche in casa leghista sulla proposta di Roberto Maroni, d’accordo il sindaco Giuseppe Sala, di liberare il Pirellone per far posto ad EMA, il sistema Milano-Lombardia prosegue la sua corsa per trarre il maggior vantaggio possibile da Brexit. Milano e la Lombardia sono pronte ad accogliere l’Agenzia europea del farmaco (EMA) e le sedi dell’Autorità bancaria europea (EBA) e della Divisione della Corte europea dei brevetti. Sono infatti queste tre le proposte tra le più importanti contenute nella Risoluzione sul programma di lavoro della Commissione europea (relatore il presidente della Commissione Bilancio Alessandro Colucci, Lombardia Popolare), documento che elenca le priorità d’azione per il territorio e individua spunti e raccomandazioni per rilanciare l’azione regionale in ambito europeo. Il documento è stato approvato ieri con 43 voti favorevoli, 8 contrari, 4 astenuti e 21 i consiglieri che non hanno partecipato al voto. La Risoluzione è stata approvata con i…
Sostenere l’innovazione di tutta la Macroregione Alpina, aiutando in particolare le Pmi ad alto potenziale innovativo e in fase di crescita a trovare investitori. “E’ con questo obiettivo – spiega l’assessore regionale all’Universita’, Ricerca ed Open innovation Luca Del Gobbo – che abbiamo deciso di aderire alla piattaforma macroregionale ‘Alpine growth investment platform (AlpGIP)'”. “La Piattaforma – prosegue Del Gobbo – si dotera’ di un ‘Fondo dei Fondi’ pari a 70 milioni di euro complessivi, 40 conferiti dalle Regioni aderenti e 30 dal FEI, con la previsione di raccogliere possibili ulteriori investimenti, ad esempio da parte di Cassa Depositi e Prestiti SpA. Con la delibera di oggi, Regione Lombardia ha messo a disposizione 15 milioni di euro”. La Piattaforma seleziona cosi’ una serie di Fondi specializzati in investimenti sulle start up (sottoscrivono quote di capitale delle imprese scelte) e vi immette risorse proprie, per moltiplicare l’effetto sulle imprese del territorio,…
Un consiglio di amministrazione nuovo di zecca per Fiera Milano, con tanti manager ma a digiuno del business fieristico. I nove membri sono stati indicati dall’azionista di riferimento Fondazione Fiera Milano e provengono, per lo più, da esperienze manageriali. Come chiesto dalla procura di Milano che, ha fine 2016, ha disposto, per infiltrazioni mafiose, l’amministrazione giudiziaria, prima alla controllata Nolostand e poi, in misura parziale, a Fiera Milano. I nomi dei consiglieri sono Alberto Baldan (Grandi Stazioni) , indicato come presidente, Corrado Colli (manager Tecnogym), indicato come ad, Francesca Golfetto (docente alla Bocconi ed esperta di fiere), Stefania Chiaruttini, Lorenzo Caprio, Marina Natale, Elena Vasco, Gianpietro Corbari, Angelo Meregalli.  Fuori i vecchi consiglieri, l’ex ad Corrado Peraboni e l’ex presidente Roberto Rettani. I manager devono studiare Nel nuovo Cda solo Golfetto è una studiosa del settore fieristico, mentre i vertici, presidente e ad, non se ne sono mai occupati. E…
“Nel giro di poche settimane il lungolago di Como cambiera’ radicalmente e per l’estate sara’ fruibile”. Lo ha detto Paolo Baccolo del ‘Coordinamento unita’ di crisi regionale per le paratie di Como’ incontrando ieri la stampa sul lungolago. “Il cronoprogramma illustrato lo scorso 25 gennaio dall’assessore regionale al territorio Viviana Beccalossi – ha aggiunto Baccolo – sara’ rispettato. Entro la fine di marzo era prevista l’aggiudicazione dei lavori e oggi, venerdi’ 17 marzo, Infrastrutture Lombarde ha aggiudicato le due tranche di lavori alle due ditte aggiudicatarie. Entro fine aprile inizieranno gli interventi”. Entro 60 giorni dall’inizio dei lavori (da est verso ovest), e quindi per l’estate, il lungolago sara’ fruibile alla cittadinanza ed ai turisti. Oltre a Paolo Baccolo, all’incontro con la stampa erano presenti Paola Ghiringhelli, coordinatrice delle relazioni col territorio per l’Unita’ di crisi; Dario Fossati, vice direttore generale dell’Assessorato al Territorio di Regione Lombardia, geologo del Coordinamento…
Il Fattore famiglia lombardo è legge. Il Consiglio regionale ha infatti approvato il provvedimento che istituisce il nuovo indicatore reddituale che integra l’Isee introducendo meccanismi di premialità per le famiglie. Come ha spiegato in Aula il relatore, Alessandro Colucci (Lombardia Popolare) il Fattore famiglia influirà su Servizi sociali, Servizi scolastici e di formazione (“per favorire la libertà di scelta educativa”), trasporto pubblico locale, servizi al lavoro e abitazione. In fase di prima applicazione l’indicatore trova immediata applicazione nel Buono scuola e buono libri della Dote Scuola, per i progetti di inserimento lavorativo, nei contratti di locazione a canone concordato (ad eccezione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica), nel trasporto pubblico locale. “Si tratta di una buona legge che risponde ad un bisogno sentito in Lombardia e che incoraggia le famiglie ad investire per il futuro – ha detto il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo –. Uno strumento in grado…
Pagina 1 di 8

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti