Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Franco Tosi: il piano del commissario. Il sindaco Centinaio non si sbilancia

Scritto da Redazione

Un cambiamento radicale del centro di Legnano attraverso lo sviluppo urbanistico della maxi-area Franco Tosi, con un mix tra insediamenti industriali, residenze e un grande parco pubblico che prolungherebbe l'area verde del Castello. Hanno esposto il progetto il commissario straordinario della Tosi Andrea Lolli e l'architetto Ermanno Ranzani, che hanno presentato quattro osservazioni al Piano di governo del territorio (verranno discusse dal Consiglio comunale). La loro idea: ampliare il centro di Legnano con il prolungamento di via Lega fino alla piazza della stazione ed estendere il Parco Castello fino a via San Bernardino. L'obiettivo del progetto è "promuovere il risanamento sociale e garantire la riqualificazione di zone che al momento non sono sfruttate a pieno", come la piazza della stazione. Tali cambiamenti implicheranno una riduzione dell'area industriale, che resterà da corso Italia a via San Bernardino. Non sarà un problema, perché la necessità di spazio è cambiata: oggi i lavoratori della fabbrica di turbine sono solo 190, rispetto ai seimila dipendenti dei tempi d'oro. Inoltre, come afferma Ranzani,"minore spazio non significa minor valore". Il completamento del progetto di sviluppo urbanistico richiederà tempi lunghi. Infatti, dopo le pratiche burocratiche che richiederanno circa sei mesi, saranno necessari anni per ultimarlo.

"Stiamo esaminando con attenzione queste osservazioni sia a livello di Giunta sia a livello di coalizione - spiega il sindaco di Legnano, Alberto Centinaio - non abbiamo ancora una posizione da esprimere". Il primo cittadino, quindi, non si sbilancia sulle proposte del commissario che fino a giugno gestirà il patrimonio della storica fabbrica di turbine. L’attenzione è però focalizzata sulla parte destinata ad attività produttive e se quindi possa venire scongiurata l’ipotesi di un trasferimento della Tosi in Brianza con l’acquisto di una frazione dell’area da parte dell’attuale patron della fabbrica di turbine Alberto Presezzi.

"Dove c’è un grande parco - sottolinea il sindaco - ci sono sempre delle grandi volumetrie. Ognuno cerca di 'vendere' le sue proposte, noi valuteremo nell’interesse della città". Il progetto di sviluppo urbanistico dell’area Tosi modificherà il volto del centro di Legnano. Per questo è necessario un attento studio. La Giunta nel corso dell’ultima riunione ha approvato le linee guida sul metodo per analizzare la grande mole di osservazioni sul Pgt, arrivate da privati, società proprietarie di immobili, negozianti. Verranno suddivise in gruppi omogenei, prima di approdare, probabilmente a marzo, in Consiglio comunale. "Sarà un lavoro lungo e complesso - spiega Centinaio - e ci prepariamo a una 'maratona' dentro e fuori dall’aula".

Fonte: Il Giorno, pezzi di Andrea Gianni, Sarah Armillotta e Martina Barba

Letto 761 volte

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti