Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Franco Cavalleri

Franco Cavalleri (16)

L’architettura e il design della scuola ieri, oggi e domani. È il tema della mostra “Di ogni ordine e grado” che la Triennale di Milano ha inserito per la tappa di Como del suo tour “In viaggio con la Triennale”, con cui il prestigioso istituto culturale e museale milanese vuole portare in tutta la Lombardia iniziative per sottolineare gli aspetti e le eccellenze storiche, artistiche, architetturali di ogni angolo della nostra regione. «Esploreremo temi come il rapporto tra l’architettura ed il design non solo degli edifici scolastici ma anche di ogni componente della vita della scuola, banchi, sedie e tutto quanto si possa trovare in un’aula, e le modalità di insegnamento, i diversi stili pedagogici propri della tradizione italiana che hanno caratterizzato il Novecento», spiega Massimo Ferrari, curatore della mostra e docente del Politecnico di Milano. La mostra, che si aprirà il 24 luglio e rimarrà aperta fino all’8 novembre,…
Ristoranti africani a Milano ce ne sono molti. Balafon, in Città Studi, si distingue, per la sua storia e per la ricerca di offrire ai clienti quanto di meglio la cucina dell'Africa occidentale possa offrire, anche 'contaminando' il tutto con elementi della cucina italiana. “Il ristorante l'hanno aperto mio padre Buba con mia madre, ancora nel 1988”, racconta Thora Keita. L'abbiamo incontrato a Expogate, in occasione del primo di una serie di incontri che Paolo Massobrio ha organizzato come anticipazione di Identità Golose. Un modo per rendere visibili alcune realtà gastronomiche africane, asiatiche, sudamericane, arabe, scelte tra quelle che, per storia, capacità di integrare e combinare la cucina del loro paese con quella italiana, per qualità e cura degli ingredienti e dei menù, si differenziano dalla massa dei locali 'etnici'. La prima cosa che abbiamo chiesto a Thora è di raccontarci un po' di storia di Balafon. Partendo dalla apertura,…
  Franco Cavalleri Dan Lev è uno dei più noti fotografi al mondo. La sua specializzazione è realizzare immagini artistiche di alimenti, piatti, cuochi, riprendendo non solo ciò che viene preparato e cucinato ma l'anima stessa di ogni ricetta, la passione e la tecnica dietro ogni movimento che i cuochi compiono in cucina. Con il suo Studio Dan Lev, difatti, negli ultimi venti anni ha prodotto alcune delle fotografie più apprezzate da critici, esperti e pubblico in questo settore. Per l'appuntamento con Expo, tra pochi mesi, ha messo a punto il progetto Colorfood, che verrà esposto nel padiglione israeliano durante i 184 giorni della manifestazione.
di Franco Cavalleri Seguire la tradizione, ma con un occhio alla modernità e con un obiettivo preciso: raccontare i sensi e le sensazioni. Aurora Mazzucchelli è chef al Ristorante Marconi di Sasso Marconi, non lontano da Bologna. “L'abbiamo preso in mano noi figli, e pur andando avanti sulla tradizione dei genitori abbiamo cambiato un po' le carte in tavola”, ci racconta. “Facciamo una cucina che più mi rappresenta, che racconta un po' quali sono i miei sensi con una cucina più contemporanea”.
di Franco Cavalleri Victoire Gouloubi, del ristorante Victoire, al Casoretto di Lambrate, è uno degli chef emergenti nella grande famiglia dei 'cuochi dal mondo' di Milano. Nel suo locale si mangia un mix di piatti lombardi, italiani, ma anche africani ed in particolare congolesi, la sua terra di origine, così come dal resto del mondo. “La mia cucina? Spesso i giornalisti non riescono a definirla. Io dico che è una cucina 'mulatta'”, dice infatti Victorie rispondendo alla richiesta di definire la sua cucina. “Perché mulatta? Ho studiato la cucina italiana. Anche quella francese, ma molto di più quella italiana.
di Franco Cavalleri La partecipazione di imprenditori lombardi a eventi B2B in Israele è stato oggetto di un incontro tra l'assessore regionale all'Agricoltura, Gianni Fava, con il presidente della Camera di commercio Israele Italia Ronni Benatoff. “Stiamo valutando la possibilità di partecipare a due eventi a Tel Aviv - ha spiegato l'assessore regionale - e in Israele, con la possibilità di coinvolgere imprenditori del comparto agricolo e agroalimentare interessati a sviluppare nuove conoscenze e ad applicarle in uno dei territori, quello lombardo, con la maggior vocazione in Europa alla produzione agricola”.
Una rete di imprese Doc per rilanciare la Brianza e agevolare i flussi turistici in vista di Expo 2015 di Franco Cavalleri Il CTB (Consorzio Turistico delle Brianze) rinasce e si ripresenta con una nuova sede e uno slancio rinnovato. A quattro anni dallo stop dell'attività – conseguente alla chiusura della storica campionaria briantea – il consorzio cerca nuovo spazio nell'ambito del sistema economico brianzolo e lombardo, con l'intento di fare leva su un evento di rilevanza mondiale come EXPO 2015 per sviluppare l'offerta locale nel settore turistico. Il nuovo gruppo di lavoro, formato da imprese e professionisti che operano da anni nel settore della comunicazione, degli eventi e dell’enogastronomia si è messo al lavoro nei mesi scorsi.
Sette decenni, o quasi, di storia e di vita di Rezzonico (CO) e della sua gente, attraverso i quadri di un artista milanese trapiantato sulle rive del Lario. di Franco Cavalleri Milanese di origine, ma 'adottato' dalla gente di Rezzonico, Giancarlo Perelli Cippo ha passato mesi e mesi, ogni anno, tra i vicoli, il portico, i cortili, i viottoli, il molo e le barche del piccolo borgo lariano, ritraendone ogni scorcio, ogni dettaglio, ogni momento di vita nei suoi quadri. Questo, per quasi sette decenni, dall'inizio degli Anni Trenta del secolo scorso, quando era ancora ragazzino, fino ad arrivare al giro di boa del nuovo millennio, quando l'età e le condizioni di salute l'hanno costretto a rimanere a Milano.
di Franco Cavalleri Non nascondere la testa nella sabbia, come gli struzzi, facendo finta di niente, ma nemmeno cadere nella trappola del panico, perché, “l'emergenza Ebola esiste, ma non da noi, e nemmeno in Nord America, bensì nei paesi dell'Africa Occidentale. Ed è lì che va affrontata”. Angelo Curioni, operatore sanitario di Medici Senza Frontiere, è appena tornato dalle zone dove la malattia è endemica ma ostenta tranquillità. Tanto da partecipare a riunioni e incontri pubblici a proposito dell'epidemia che sta flagellando il West Africa, con oltre diecimila contagiati ufficiali secondo i numeri dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Non solo, ma “se non fossi sicuro non sarei certo tornato dalla mia compagna e dalla mia bimba di due anni”.

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti