Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Infrastrutture

Infrastrutture (175)

Lo spot gira da una settimana su YouTube e sui social. «Se voli a Milano atterra a Milano». Più precisamente a Linate, «l’aeroporto già in città» da 9,64 milioni di passeggeri nel 2016, 7,1 chilometri dal Duomo, «cioè 20-40 minuti». Mica Malpensa, «distante 51 chilometri e 55-100 minuti». O Bergamo/Orio al Serio, «lontana 53,6 chilometri e 50-90 minuti». Parola, un po’ a sorpresa, di Alitalia. Nel video ci sono anche altre destinazioni meneghine: Monte Napoleone, Piazza Affari, San Siro, i Navigli. Un modo per sottolineare la strategia aziendale, ma anche per rimarcare il dominio su un aeroporto — Linate, appunto — finito in secondo piano dopo l’inaugurazione di Malpensa e ora tornato alla ribalta. Perché sulla striscia d’asfalto lunga 2,44 chilometri si stanno concentrando le attenzioni di diverse compagnie aeree, tradizionali e low cost. Per la distanza. Per i lavori della nuova metropolitana, la linea 4, che arriverà proprio lì.…
Salgono in quota Linate e Malpensa. I primi due mesi dell’anno confermano tassi di crescita di passeggeri (e merci) trasportati «mai visti prima», dice il presidente di Sea Pietro Modiano, illustrando un piano industriale che sfiora i 500 milioni (approvato dal Cda all’unanimità in dicembre) e imponenti investimenti sui due scali. Prosegue infatti il restyling di Malpensa: sarà completato l’intervento sul terminal 1, porto sicuro dei voli intercontinentali, e ristrutturato il terminal 2, base per i voli low cost, destinati a crescere. Ma soprattutto si metterà mano a Linate, «dove non si investe da un quarto di secolo», spiega Modiano, che presenta il piano d’azione alla commissione Verifica e controllo enti partecipati» di Palazzo Marino. Lunedì scorso Enac ha approvato il piano regolatore di Linate. Si dovrà ora attendere la Valutazione di impatto ambientale e il via libero del ministero dell’Ambiente per la stesura del masterplan da 550 milioni di…
Rischio paralisi per i grandi nodi metropolitani del Nord-Ovest: Milano, Torino e Genova. Questa, in estrema sintesi, la conclusione del nuovo rapporto Oti Nord-Ovest, lo studio annuale aggiornato al gennaio 2017 sulle opere infrastrutturali necessarie al rafforzamento dell’area più sviluppata del Paese. Il rapporto Oti (Osservatorio territoriale infrastrutture) è promosso da Assolombarda-Confindustria Milano Monza e Brianza, Unione industriale di Torino e Confindustria Genova. «Il 2016 – commenta Rosario Bifulco, vicepresidente di Assolombarda – può ritenersi un anno positivo per l’avanzamento dei grandi assi ferroviari e viari nella prospettiva di completare le tratte italiane dei corridoi europei. Ma i lavori legati ai nodi infrastrutturali metropolitani di Milano, Torino e Genova registrano ritardi, se non veri e propri blocchi. Non sciogliere queste criticità sarebbe grave non solo per il Nord-Ovest, ma per il rilancio dell’economia dell’intero Paese». Gli industriali di Milano, Torino e Genova auspicano che il 2017 possa essere l’anno della…
A crederci con passione sono innanzitutto gli svizzeri. Nella bella stagione arrivano con i pullman da Locarno fino alla suggestiva Diga del Panperduto, classe 1884, dove il Canale industriale che poi diventa Naviglio Grande comincia a essere navigabile. Lì trovano imbarcazioni per solcare le acque fino a Milano. «Ma fanno di più - aggiunge Alessandro Folli, presidente del Consorzio di Bonifico Est Ticino Villoresi, in pratica l’amministratore della rete dei Navigli -. Una volta l’anno, quando compiono il tragitto Locarno -Venezia, giunti dalla Darsena di Milano affrontano il Naviglio Pavese, non navigabile, con dei gommoni. Per poi raggiungere il Ticino e infine immettersi nel Po». Che siano gli stranieri a dimostrarci il fascino e le potenzialità delle idrovie lombarde è alquanto singolare. Ma in realtà il sogno di poter viaggiare nelle vie d’acqua interne - una volta spina dorsale dell’economia padana e un domani opportunità di sviluppo per un turismo…
Il progetto potrebbe essere pronto, secondo i più ottimisti, già a marzo. La fusione tra i tre soggetti del trasporto pubblico della Lombardia - la milanese Atm, la lombarda Ferrovie Nord Milano e la società nazionale dei treni Ferrovie dello Stato - è a buon punto. Ora si tratta sulla governance: che tipo di holding, quanti consiglieri di amministrazione e con quali poteri. Perché una cosa è certa: nessuno vuole cedere le sue competenze e quindi la sua fetta di controllo. L’ipotesi più realistica è che alla fine Fnm diventi una super holding partecipata da Atm (a sua volta controllata al 100% dal Comune di Milano), dalla Regione Lombardia (che attualmente controlla già la holding con quota di maggioranza) e da Fs. Il peso di ciascun azionista andrà però valutato con delle perizie tecniche, lasciando aperta la possibilità di un aumento di capitale da parte di chi “conta meno” in…
Il progetto di riportare il Grande fiume a infrastruttura per il trasporto logistico ha il sapore di un sogno. Ma in un Paese che rischia infrazioni comunitarie per lo sforamento di polveri sottili e che fa viaggiare su gomma oltre il 90% dei tonnellaggi (e appena il 6% su rotaia) l’obiettivo di utilizzare il Po come idrovia è tutt'altro che scentrato e potrebbe diventare un’alternativa sostenibile non solo dal punto di vista ambientale ma anche economico. Si inserisce in questa cornice la notizia che i lavori a Piacenza nella nuova conca di Isola Serafini sono ormai quasi completati (al 77%) ed entro fine anno il fiume sarà navigabile dal capoluogo emiliano fino a Chioggia. L’occasione per fare il punto sugli interventi per la navigazione del Po è stata la visita di ieri nelle terre ducali di Julian Espina, project officer della Commissione europea, che ha co-finanziato il 20% (9,3 milioni)…
La luce in fondo al tunnel. Con l’abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria di Induno (Varese), avvenuto ieri alla presenza del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, il grande progetto della nuova ferrovia Arcisate-Stabio (Svizzera), ovvero tra Varese e Mendrisio e tra Lugano e Malpensa, è a un punto di svolta. Dopo i problemi, i rallentamenti, il cambio di appalto e poi la ripresa del cantiere nell’estate 2015, lo scorso anno ha visto una grande accelerazione dei lavori per recuperare il tempo perduto. Per tutto il 2016 nel mega cantiere che si sviluppa da Induno Olona a Cantello si è lavorato giorno e notte e sia Rete ferroviaria italiana (Rfi, società del gruppo Fs Italiane) sia la Salcef, la nuova impresa di costruzioni subentrata alla Ics di Claudio Salini, hanno fatto di tutto per rispettare la tabella di marcia. Ora il traguardo finale sembra a portata di mano: i lavori della nuova…
Dal sistema aeroportuale arriva un segnale forte sia per la crescita del turismo del nostro Paese sia per le esportazioni dei prodotti italiani nel resto del mondo. Lo rileva il consuntivo sui traffici 2016 diffuso ieri da Assaeroporti (l’associazione dei gestori). Rispetto al 2015, il traffico passeggeri cresce del 4,6%, i volumi di merce trasportata del 5,9% e il numero dei movimenti aerei (decolli e atterraggi) del 2,6%. Nello specifico, i passeggeri transitati nei 36 scali italiani monitorati da Assaeroporti sono stati 164,69 milioni, quasi 7,5 milioni di passeggeri in più sul 2015. Molto positivi i valori del settore cargo che, con un totale di oltre un milione di merci movimentate nel 2016, si attesta a quasi 60mila tonnellate in più rispetto al 2015, confermando il trend di crescita. Tenuto conto che risultano trasportati per via aerea oltre la metà dei turisti che entrano in Italia, circa il 35% del…
E alla fine pare proprio che la Vigevano-Abbiategrasso-Magenta sia riuscita ad imboccare la dirittura d’arrivo, insomma ci sono ora buone probabilità che questa opera si possa realizzare. Una direttrice stradale importante che collegherà la Lomellina e l’Abbiatense con l’autostrada Milano-Torino e Malpensa. Faceva in realtà parte di un disegno molto più ampio e ambizioso, quello di una sorta di tangenziale ovest esterna di Milano che avrebbe dovuto collegare Magenta e Abbiategrasso, compreso il peduncolo per Vigevano, con Melegnano e l’autostrada del Sole. Di questo progetto si sono perse le tracce tra proteste locali e mancanza di fondi. Ma torniamo alla Vigevano Malpensa. "Grazie a Regione Lombardia, la Vigevano-Malpensa e' stata inserita nel Patto per la Lombardia, e l'impegno del Governo per la sua realizzazione integrale e' stata confermato durante l'incontro con il ministro De Vincenti di due giorni fa". Queste le parole di Massimo Garavaglia, assessore all'Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia,…
Pagina 2 di 11

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti