Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Infrastrutture

Infrastrutture (175)

Tangenziale Esterna SpA ha calato sul tavolo delle opere a percorrenza gratuita connesse ad A58-TEEM un tris di aperture al traffico che vale 100 milioni di euro. All’investimento complessivo (81 milioni) sostenuto da soggetti privati che ha consentito al Consorzio Lambro Scarl-Itinera di costruire, nel pieno rispetto del cronoprogramma, le tre bretelle anticoda appena inaugurate vanno, infatti, aggiunti gli ulteriori 20 milioni di euro necessari per realizzare alcuni raccordi minori sempre entrati in esercizio oggi. Il clou di questa giornata storica per il Sud Milano è risultata la cerimonia che il sindaco di Melegnano Vito Bellomo ha organizzato con l’obiettivo di sottolineare l’apertura della Cerca-Binasca, il collegamento atteso per mezzo secolo dai pendolari e dagli autotrasportatori finora pesantemente penalizzati dalle file sulla Via Emilia. La Cerca-Binasca (1,4 chilometri, 25 milioni di investimenti), che collega Melegnano a Colturano passando per San Giuliano Milanese, è stata fortemente voluta dal territorio in quanto…
Stazione di Rho Fiera, poco dopo le 10 e mezzo di ieri. Ruggero e Amanzio, 50 anni il primo, 43 il secondo, aspettano in banchina. Arriva il treno per Treviglio, scende il capotreno Paolo: gli stringono la mano, scambiano un paio di chiacchiere e poi salgono a bordo con lui. Sono due delle prime sei guardie particolari giurate che prendono servizio sui convogli Trenord, dopo aver superato l’esame della Prefettura una settimana fa. Il loro arrivo, assieme a quello dei colleghi a Bergamo e Como, è annunciato dall’assessore regionale alla Mobilità Alessandro Sorte (che accusa il Governo di essere latitante sull’argomento), nel giorno in cui Barbara Morgante, ad di Trenitalia, è nominata nuova presidente di Trenord. Ruggero e Amanzio accompagnano Paolo nel controllo biglietti. Il loro turno è iniziato alle 6.30. Raccolgono sorrisi di approvazione. Si notano sguardi rassicurati dalla presenza di questi due uomini in divisa blu scuro, con…
Il rilancio di Porta Garibaldi — seconda stazione ferroviaria della città con quasi 30 milioni di passeggeri in transito ogni anno — parte dal «cambiamento radicale» dei negozi presenti e da un piano di restyling da 1,5 milioni di euro già stanziati di qui al 2017. A garantirlo è Marco Achilli, direttore di Centostazioni. «Ogni giorno riceviamo almeno dieci richieste da parte di marchi interessati a entrare. Sono soprattutto catene internazionali ma anche insegne del made in Italy — dice il manager della società che gestisce 103 snodi ferroviari sparsi in tutta Italia —. Il problema oggi è che molte vetrine vendono prodotti di scarsa qualità. Verranno sostituite». E le nuove, promette, «attireranno i milanesi dentro la stazione per lo shopping, in ideale continuità con corso Como». Stanno per arrivare Tiger e Tally Weijl, in trattativa c’è Moleskine. Il sotterraneo diventerà una galleria commerciale «totalmente diversa da quella di oggi»,…
Passa dal potenziamento dei porti liguri (Genova, Savona e La Spezia) e dal loro collegamento con le future reti ferroviarie ad Alta velocità/Alta capacità (Terzo valico Genova-Novara-Milano, Tav Torino-Lione) il rilancio della logistica e del trasporto merci del Nord-Ovest. Porti e ferrovie veloci rappresentano i punti fermi del documento che i tre governatori di Piemonte, Liguria e Lombardia - rispettivamente Sergio Chiamparino, Giovanni Toti e Roberto Maroni - sottoporranno oggi alla firma del ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, a conclusione degli Stati generali della logistica organizzati a Novara. Il Nord-Ovest, l'area in cui si concentrano la maggioranza della popolazione e delle attività economiche del Paese, soffre di una insufficiente dotazione di infrastrutture di trasporto, decisive per competere con le principali aree economiche europee. «Dobbiamo mettere il nostro manifatturiero nelle condizioni di essere competitivo: questo sarà possibile - afferma Alberto Ribolla, presidente di Confindustria Lombardia - dotando i nostri territori di…
Il Consiglio di Amministrazione di SEA S.p.A. si è riunito sotto la presidenza di Pietro Modiano e ha esaminato e approvato il progetto di bilancio dell’esercizio 2015 di SEA S.p.A. e il bilancio consolidato 2015 del Gruppo SEA. “Il 2015 è stato un anno positivo per il Gruppo - ha commentato il Presidente di SEA, Pietro Modiano - lo testimoniano i dati di conto economico e di stato patrimoniale, con un margine operativo che ha raggiunto il suo massimo storico arrivando a 219,8 milioni di Euro, in crescita del 6,8% rispetto al 2014. L’utile netto consolidato raggiungendo gli 83,8 milioni di Euro, ha fatto registrare un incremento del 52,8%, anch’esso al massimo storico. Anche la posizione finanziaria netta è migliorata di 32,9 milioni di Euro, passando dai 571,2 milioni del 31 dicembre 2014 ai 538,3 milioni al 31 dicembre 2015. I dati del traffico passeggeri sono soddisfacenti con una crescita…
Di Arcisate-Stabio si è discusso per anni, si sono versati fiumi d’inchiostro sui giornali, per non parlare degli innumerevoli convegni e dibattiti che hanno scandito le complicate fasi della costruzione di quel breve tratto ferroviario che collega Varesotto e Ticino, ma ci si è dimenticati del peduncolo ferroviario che collegava e che dovrà collegare Arcisate con Porto Ceresio. Ora si ha la certezza che entro l’anno verrà appaltata la ricostruzione di quei pochi chilometri di strada ferrata che porta il treno in riva al Ceresio. Ma è meglio tenere alta la guardia e a tal fine ci pensa Legambiente Valceresio a far sentire la voce di chi rivuole il treno in valle e soprattutto richiede una mobilità decente oggi visibilmente carente tra Bisuschio e Porto. Nel quadro delle varie iniziative legate alla giornata delle ‘Ferrovie Dimenticate’ Domenica 13 marzo, a Porto Ceresio, Legambiente Valceresio Onlus organizza un incontro pubblico per denunciare lo scandaloso…
Trasporti, infrastrutture, servizi, ambiente, sviluppo sostenibile ed energia. Su questi grandi temi ha preso il via, questa mattina, la tredicesima edizione della “Mobility Conference Exhibition 2016”: la due giorni di incontri, dibattiti e approfondimenti, promossa da Assolombarda e Camera di Commercio di Milano, dedicata al tema della mobilità. Il convegno di apertura ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Gianfelice Rocca, Presidente di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza; Carlo Sangalli, Presidente della Camera di Commercio di Milano; Alberto Ribolla, Presidente di Confindustria Lombardia; Roberto Maroni, Presidente di Regione Lombardia; Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti. L’evento è stata l’occasione per presentare “Il Rapporto dell’Osservatorio Territoriale Infrastrutture (OTI) Nordovest”, realizzato da Assolombarda, Confindustria Genova e l’Unione Industriale di Torino. L’indagine, che raccoglie lo stato di avanzamento dei progetti infrastrutturali ritenuti strategici per il territorio, compara nell’edizione di quest’anno la situazione del 2015 con il 2011: anno nel…
Una volta Cristo si fermava ad Eboli, ora a Lentate sul Seveso, un paesone ubicato in Brianza al confine della provincia di Monza e Brianza con quella di Como e che rischia di diventare suo malgrado noto al pubblico per la penosa e imbarazzante telenovela che affligge da tempo l’autostrada Pedemontana in Lombardia. La cronaca locale rileva oggi non tanto lo stop ai cantieri, peraltro già fermi da mesi, ma le conseguenze. Che in questi casi si chiamano sempre licenziamento degli operai, pare infatti che la procedura di licenziamento sia già pronta per una settantina di lavoratori. In sintesi: non ci sono più fondi, ergo non si procede con le opere. Strabag, società austriaca (che detiene una piccola quota della società Autostrada Pedemontana Lombarda) che ha vinto l’appalto per la realizzazione dei lotti B1 e B2, ha infatti aperto la procedura di riduzione del personale. In questo frangente a perdere…
La data da tenere a mente è il 2020, quando anche il tunnel di base del Ceneri sarà ultimato: a quel punto la ferrovia di pianura (Alptransit) che gli svizzeri stanno realizzando sotto le Alpi, spina dorsale del corridoio ad alta capacità Genova-Rotterdam, sarà pienamente operativa. Già alla fine di quest’anno dovrebbe entrare in funzione il tunnel di base del Gottardo, la galleria ferroviaria più lunga del mondo. Ma per l’Italia e per il porto di Genova conta che l'intera linea sia ultimata, in modo da agevolare il transito delle merci tra l’Italia e il nord Europa. E quindi la domanda è: l'Italia arriverà puntuale, con le sue opere di connessione, all'appuntamento del 2020? Già sappiamo che il Terzo Valico Genova-Novara-Milano, naturale prosecuzione sul versante italiano dell'Alptransit svizzero, non sarà ultimato prima del 2021. Ma gli imprevisti sono sempre dietro l'angolo. Qualche giorno fa la presenza di amianto nelle rocce…
Pagina 4 di 11

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti