Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Infrastrutture

Infrastrutture (175)

Un taglio del nastro “simbolico” quello dello scalo intercontinentale gestito da Sea, che si lega a quello dell’Esposizione Universale perché è quello della nuova Malpensa che si trasforma e diventa un aeroporto più modermo, funzionale e bello proprio perché è la grande porta d’ingresso dal mondo per l’Expo. L'aerostazione è stata infatti oggetto di un importante intervento di restyling che ne ha rivoluzionato aspetto e la funzionalità con lavori che sono iniziati nel novembre del 2013 e hanno interessato un’area di 18mila metri quadrati del Terminal 1: dal salone degli arrivi al piano dei check-in, fino all’atrio di accesso all’aeroporto dalla stazione ferroviaria. Lavori che hanno comportato un investimento di 30 milioni di euro. La nuova Milano Malpensa realizzata su progetto architettonico di Gregorio Caccia Dominioni, si presenta come una struttura all’avanguardia, elegante, realizzata in acciaio e vetro al posto delle pareti in pietra color sabbia, pavimenti in marmo di…
Sì alla creazione di un tavolo tecnico-politico per monitorare, sollecitare e verificare l’andamento dei lavori delle opere di mitigazione e compensazione ambientale per le tangenziali di Varese e Como e dell'Autostrada Pedemontana. Questa la finalità della mozione approvata martedi all'unanimità in Consiglio Regionale.  La Lega ha votato favorevolmente al documento presentato dal Movimento 5 Stelle, ma facendo passare un emendamento che prevede anche la partecipazione dei consiglieri regionali del territorio.  Le opere di compensazione dovranno essere ultimate, dalle piste ciclabili agli interventi sul verde, ascoltando le richieste giuste e sacrosante degli amministratori locali - commenta la consigliera regionale del Carroccio Francesca Brianza (nella foto) -. La nostra richiesta di partecipazione al tavolo di lavoro è motivata dall’intenzione di monitorare passo dopo passo lo stato di avanzamento dei lavori ed il rispetto dei parametri di tutela del territorio, sia per quanto riguarda i progetti locali gestiti direttamente da Autostrada Pedemontana Lombarda,…
L'Autostrada Pedemontana Lombarda rischia di essere un... morto che cammina. In queste settimane si susseguono le polemiche sulla lingua d'asfalto A36 che, nel progetto, dovrà unire il Basso Varesotto alla Bergamasca. Dopo la notizia di fine inverno sul rischio di uno stop ai lavori per carenza di fondi, è sopraggiunta altra benzina sul fuoco dall'Autorità nazionale anticorruzione: “Abbiamo fatto vari rilievi collegati ad una serie di irregolarità che abbiamo verificato, soprattutto questo aumento significativo dei costi, trattandosi di un contratto con un contraente generale - ha dichiarato il presidente Anac, Raffaele Cantone -. Abbiamo mandato tali rilievi alla società Pedemontana, ma come Anac non possiamo certamente bloccare i lavori, non dipende da noi”.  “Pedemontana è tenuta in vita solo da dichiarazioni politiche artificiali - afferma il consigliere regionale lombardo del Movimento 5 Stelle, Gianmarco Corbetta -. Il presidente Maroni abbia il coraggio finalmente di dire quello che tutti sanno e…
In Regione Lombardia incontro tra sindaci, Rfi e l'assessore Sorte per limitare i disagi dovuti all'aumento del traffico ferroviario. La consigliera Francesca Brianza sarà referente per il territorio. Alptransit e disagi da evitare attraverso opere di mitigazione che dovranno essere presentate nel giro di un mese per passare al più presto dalle parole ai fatti.  Dopo un periodo di silenzio si torna a parlare della questione, con Regione Lombardia che oggi ha ospitato un incontro sul tema al quale hanno partecipato alcuni sindaci del Varesotto, Rfi, Provincia di Varese, rappresentata dal consigliere Marco Magrini, l'assessore alle Infrastrutture Alessandro Sorte e la consigliera varesina Francesca Brianza (Lega Nord), presidente della Commissione speciale per i rapporti tra Lombardia e Canton Ticino. Sul tavolo del "Pirellone" i problemi relativi all'adeguamento della linea Bellinzona-Luino-Gallarate, inserita nell'AlpTransit e collegata alla galleria di base del San Gottardo. I problemi che preoccupano gli amministratori dei Comuni attraversati…
Novità sul tormentato prolungamento della metropolitana M1 da Sesto San Giovanni a Monza. MM spa, la società che gestisce l’intervento, ha comunicato l'intenzione di risolvere il contratto con Acmar, societa' che aveva vinto l'appalto per il prolungamento della M1. "Visto il mancato rispetto delle ingiunzioni richieste alla stessa impresa lo scorso 25 febbraio", spiega MM. La comunicazione è stata fatta nel corso della riunione di aggiornamento con gli enti che finanziano dell'opera, cioè Regione Lombardia, Città Metropolitana, Comune di Milano, Comune di Sesto San Giovanni e di Monza. “Per poter riprendere i lavori celermente - si legge in una nota - MM potrà accedere alla graduatoria di gara interpellando le imprese che si erano classificate, nel 2011, sino alla quinta posizione. Se tali aziende non saranno in condizione di subentrare nel cantiere, si procederà a bandire una nuova gara d'appalto. MM - conclude la nota - terrà costantemente informati gli enti…
Il Nord-Ovest (Piemonte, Liguria, Lombardia) è una delle più importanti concentrazioni produttive in Europa e nel mondo: 15 milioni di abitanti; oltre un milione e mezzo di imprese (26% dei quelle italiane); 7,4 milioni di occupati (30% dell'occupazione nazionale); 32% del Pil, 41% dell'export e 50% dell'import italiano. In questi anni, segnala il rapporto Oti, si è verificata una crescente pressione sulla rete infrastrutturale della macro regione che però fatica a trovare riscontro in adeguati investimenti e nuove opere. Inoltre carenza di fondi e iter procedurali troppo complessi ritardano anche di anni l'inizio di opere già programmate. Il sistema logistico del Nord-Ovest si trova quindi in una situazione di grave inefficienza e, in molti punti strategici, di sostanziale collasso, che compromettono le potenzialità di sviluppo dell'area. Per questa ragione Assolombarda, Unione industriale di Torino e Confindustria Genova continuano, anno dopo anno, il monitoraggio delle opere infrastrutturali necessarie al rafforzamento del…
Dhl Express, leader mondiale nel trasporto espresso internazionale e Sea, società di gestione degli aeroporti milanesi, hanno inaugurato nella giornata di mercoledì 4 febbraio all'aeroporto di Milano Malpensa il nuovo Hub Internazionale Dhl Express, centro di smistamento delle spedizioni destinate ai paesi esteri. Con il nuovo Hub di Malpensa, che gestisce oggi 12.000 spedizioni al giorno, pari al 20% delle merci movimentate quotidianamente in tutta Italia, Dhl Express rafforza ulteriormente le proprie lane strategiche, grazie ai nuovi collegamenti con l’Europa e in particolare con Stati Uniti e Hong Kong, che permettono di rispondere, in maniera ancor più flessibile, alle esigenze di business delle imprese del Nord Ovest dell’Italia, garantendo un servizio più accessibile e tempi di presa e consegna delle spedizioni più ampi. Tre sono gli aeromobili basati presso il nuovo HUB DHL di Malpensa, per un totale di 6 movimenti al giorno che servono le seguenti rotte di Import e Export: 2 i voli verso…
A Milano, nella giornata di martedì 22 dicembre 2014 sono state poste le ultime due firme per la realizzazione della linea metropolitana M4: con la prima, relativa alla sottoscrizione della convenzione, la neo costituita SPV M4 assume pieno titolo per procedere alla realizzazione dell'opera. Con la seconda firma, i Soci privati (Salini-Impregilo, Astaldi, AnsaldoBreda, Ansaldo STS, ATM e Sirti) ed il Comune di Milano (nella qualità di socio della SPV) hanno sottoscritto un contratto di finanziamento fino a 516,5 milioni di euro, quale finanziamento il cui reperimento era a carico dei privati. Lo stesso finanziamento è stato sottoscritto da un pool di banche e soggetti istituzionali. Nello specifico, Banca IMI e BNP Paribas quali Coordinating Bank, unitamente a Credit Agricole CIB, MPS Capital Services, Natixis e UniCredit hanno strutturato il finanziamento in qualità di Mandated Lead Arranger. 
In attesa di capire che tipo di impatto (negativo) avrà di Decreto Linate su Malpensa, si registra l’ottima tendenza del traffico intercontinentale sullo scalo varesino nel corso del 2014. Un dato in più, qualora ce ne fosse ancora bisogno, per ricordare l’importanza di Mxp nel quadro degli aeroporti padani proprio nel segmento più pregiato dei viaggiatori, quello intercontinentale appunto. Un patrimonio, un asset, non solo da preservare, ma da sviluppare con piani industriali seri e concreti proprio perché le potenzialità da sfruttare sono veramente ancora notevoli. E spiace che proprio alla vigilia di Expo, nel momento in cui il sistema aeroportuale lombardo dovrebbe fare sistema, si gettino invece le basi per una assurda concorrenza fratricida.
Pagina 6 di 11

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti