• Breve racconto sul 25 aprile tra le colline dei miei nonni
    Breve racconto sul 25 aprile tra le colline dei miei nonni Alcuni amici e lettori mi hanno spinto a pubblicare anche su La Bissa un breve racconto che ho postato il 25 aprile scorso su Facebook in occasione della Festa della Liberazione. E’ vita vissuta, con qualche considerazione personale che spero venga letta come imparziale e neutrale. La famiglia di mia nonna paterna, originaria di Canelli in provincia di Asti, non era di simpatie fasciste. Era una famiglia patriarcale di campagna, di tradizione culturale liberale ottocentesca, erano noti per essere antimonarchici e da sempre moderatamente anticlericali. E appunto mai fascisti e non facevano nulla per mascherarlo. I miei nonni vivevano però a Milano e nel 1941, viste le difficoltà e i disagi creati dalla guerra soprattutto per chi viveva nei grandi centri urbani, decisero di trasferirsi a Canelli nella tenuta agricola…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Claudio Bollentini

Claudio Bollentini

Mi interessa poco entrare nel merito del decalogo presentato ieri dal premier Mario Monti, per ora riguarda il “politichese”, le alleanze, le convergenze, la tattica pre-elettorale. Però, intanto che la sfinge di Varese parlava in conferenza stampa, meditavo pensando ad un altro varesino, lo scrittore Guido Morselli e al paradosso della storia.

Uno, mille, centomila Auguri di  Buon Natale a tutte le nostre amiche e a tutti i nostri amici, a tutti quelli che hanno la pazienza e la costanza di leggerci, di commentare, di interagire con noi.

Finirà così (come  nella foto) questa volta, se non si farà tabula rasa di tutto quello che c’è. La gente è stufa, la pazienza è finita, la crisi morde e non si vedono vie d’uscita. Alcune considerazioni e pensieri un pò duri, ma non sono nient'altro che la sintesi di tanti messaggi e mail che ho ricevuto dai lettori, alcuni mi hanno pure pregato vivamente di scrivere queste righe.

Ieri sono stati condannati dal giudice Oscar Magi quattro banche, per l’affaire dei derivati assunti dal Comune di Milano. A Deutsche Bank, Ubs, Jp Morgan e Depfa Bank è stata comminata una pena pecuniaria da un milione di euro a testa. Inoltre sono stati confiscati complessivamente ai quattro istituti 88 milioni di Euro.

Già! Che fine ha fatto la “Macroregione del Nord”, leitmotiv leghista negli ultimi mesi? Martedi u.s. Matteo Salvini ha quasi posto un aut aut della Lega sugli impegni del Pdl riguardo al progetto della macroregione del nord.

Ritorniamo sul caso della settimana in Lombardia, ovvero l’inchiesta della Procura di Milano sull’utilizzo dei rimborsi ai gruppi consiliari per fini impropri. Sarebbero una quarantina i consiglieri regionali della Lombardia indagati a cominciare dai capigruppo di Pdl e Lega, Valentini e Galli.

Abbiamo vissuto un’altra giornata campale per la politica italiana, per il centrodestra soprattutto, tra Bruxelles, Roma e Milano. Un bollettino di guerra che si aggiorna quotidianamente più di una volta. Per rimanere all’ambito lombardo, vediamo di fare qualche riflessione.

Trenord affonda. A causa del malfunzionamento del sistema informatico di gestione dei turni dei 2800 e passa ferrovieri diventato operativo domenica. Un paio di giorni drammatici per pendolari e viaggiatori, una vera odissea tra cancellazioni e ritardi. Ma è solo l’evento più eclatante.

E alla fine, dopo tante smentite e depistaggi, si incontrarono… a cena a palazzo Grazioli, Silvio Berlusconi e Roberto Maroni per cercare di concludere un solido accordo elettorale che comprenda l'appoggio del Pdl alla candidatura di Maroni come governatore della Regione Lombardia in cambio di un accordo per le elezioni politiche.

Il governo lombardo ha lanciato il progetto di una moneta complementare all’euro da utilizzare in futuro. E’ stato organizzato un lungo confronto sul tema, culminato in una giornata di studio. Per i promotori potrebbe essere uno strumento efficace per affrontare la crisi economica.

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti