• Liala e il suo tich tach
    Liala e il suo tich tach Inabissato. Dopo questa terminologia vissuta intensamente più che scritta, Liala volle crearsi una vita parallela tramite i suoi romanzi. Un modo per sopravvivere. Però lo sguardo dal Montello si inabissava nel lago di Varese in ogni attimo della sua giornata. Dal tramonto all’alba. Ebbe molto Liala essendo di Nobile famiglia. Nobile il suo aspetto e quasi aristocratico quel suo posizionarsi alla macchina da scrivere, sempre più frequentemente, fino a confondere realtà con romanzo. Ma quale era la realtà? Il suo matrimonio combinato e naufragato? No, basta parlare di acqua. Naufragi, inabissarsi di pensieri…. Per fortuna, nella cucciola, Primavera era sempre con lei. Una grande somiglianza, anche fisica. Quella classe quasi aristocratica e quel sorriso dedicato unicamente all’arte di esprimersi con scrittura e canto, che solo dai Cambiasi poteva discendere. Più…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Claudio Bollentini

Claudio Bollentini

Dopo l'articolo pubblicato qualche giorno fa su questo giornale, proseguiamo analisi e ragionamento sulle prospettive che matureranno se e quando Italia e Svizzera si accorderanno sul patto "Rubik", il trattato per la tassazione dei capitali italiani depositati nelle banche elvetiche, e le conseguenze che provocherà ai due lati della frontiera.

E "La Bissa de l'Insubria" va... e anche bene! Con una crescita costante, dopo venti giorni di pubblicazione abbiamo superato la soglia dei 1000 contatti unici al giorno. L'aspetto più interessante, ma non è una sorpresa ovviamente, è il feedback ottenuto.

Chiunque abbia il tempo e la voglia di farsi una rassegna stampa degli articoli relativi alle prossime elezioni regionali si renderà presto conto che si parla solo di nomi, primarie da fare e da non fare, alleanze, formule politiche, insomma vedrà solo politica politicante.

In meno di venti giorni di pubblicazione, ho ricevuto un centinaio di mail e non so quante telefonate di amici e conoscenti, giornalisti, imprenditori e politici di vario livello che mi chiedevano informazioni e dettagli in merito all’eventuale posizionamento politico del giornale, quali idee e progetti politici ci fossero dietro la nascita de La Bissa e perché proprio ora.

"In un paese civile le idee non possono finire in galera. Basta con le norme ereditate dal ventennio. Se uno diffama paga, civilmente, ma non si può finire in galera per il reato d’opinione. Le galere teniamole per gli assassini e i delinquenti, non per chi esprime la propria idea" (Matteo Salvini).

E’ ufficiale, il Consiglio Federale della Lega Nord ha deliberato all’unanimità di candidare Roberto Maroni alla presidenza della Regione Lombardia. In una nota si legge “Maroni ha accettato la candidatura con l'impegno di costruire, intorno alla sua figura, un'ampia coalizione con il sostegno di altre forze politiche e di una o più liste civiche che siano rappresentative del tessuto sociale ed economico della Lombardia”.

http://2.bp.blogspot.com/-T8JwUc71sjg/UIlN2wyDKnI/AAAAAAAAAEk/qppNSZ7FxMg/s1600/palalido007.JPG

di Maurizio Trezzi*

La fisica classica, quella prima di Einstein e di Schrödinger, postulava l’esistenza di spazio e tempo assoluti. Il loro valore era indipendente dal sistema di riferimento utilizzato e la loro misurazione uguale in qualunque sistema.

A margine di un recente comizio a Lainate, Maroni ha detto che il modello che ha in testa per vincere in Lombardia, qualora fosse candidato a governatore, è quello di Verona.

E’ on-line “La Bìssa de l’Insübria, l’informazione dei Liberi e Insubri”. Il primo tassello di un articolato progetto di comunicazione che ha come obiettivo l’Insubria. Sotto ogni punto di vista.

E' inutile girarci intorno, la Lega per evitare di finire ai margini della politica deve prendere/riprendere la Lombardia e può farlo solo candidando a governatore il suo uomo più rappresentativo, il segretario federale Roberto Maroni. La carta migliore, se non l'unica, a disposizione. Una sorta di one-shot da non sbagliare assolutamente. Se fallisce questa operazione, fallisce l'intero schema maroniano nato dopo la fine di Bossi e probabilmente la Lega andrà completamente ripensata.

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti