Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Itinerari Insubri

Itinerari Insubri (238)

Uno sbuffo di vapore e l’immancabile sirena. A novant’anni dalla costruzione, lo storico piroscafo Concordia è tornato a navigare sulle acque del lago di Como dopo cinque anni di abbandono in un cantiere. La Navigazione lo ha rimesso a nuovo, mantenendo l’autentico motore a vapore, anche se alimentato da una caldaia a gasolio e non più a carbone. La nave sarà utilizzata per corse di linea e tour speciali e potrà essere noleggiata per eventi privati. Per la crociera inaugurale, il piroscafo è salpato dal lungolago di Como. Per riportare in acqua il Concordia, la Navigazione Laghi ha investito quasi un milione di euro. «Abbiamo sostituito le caldaie e i gruppi elettrogeni e realizzato due salette in stile Liberty — evidenzia il direttore Salvatore Vitulano —. Siamo orgogliosi del risultato perché abbiamo recuperato un patrimonio storico che ora è a disposizione di tutti. Con i suoi 54 metri, il piroscafo…
Il Parco Agricolo Sud Milano intreccia, in un'esperienza forse unica a livello europeo, motivi di salvaguardia e tutela del territorio con la difesa di una funzione economica come quella agricola che ha segnato la storia dello sviluppo economico di quest'area; un Parco che deve tenere conto di una domanda sociale sempre più ampia o alla ricerca di spazi aperti, fruibili e ricchi di significativi valori culturali, il tutto in un contesto di area metropolitana tra le più sviluppate del Paese. Ci troviamo infatti in un territorio che già a partire dal Medio Evo ha visto l'uomo operare modificandone la qualità del paesaggio. "Un paesaggio costruito" come scriveva il Cattaneo, a cominciare dalle opere idrauliche e dall'utilizzo della risorsa acqua di cui è ricca questa provincia. L'opera dell'uomo tenacemente, costantemente si è sforzata di regolare e modellare il corso delle acque valorizzandone il suo utilizzo a fini militari, agricoli, di vie…
Panorami mozzafiato, ville storiche dal fascino arcano, atmosfere di charme e l’impareggiabile manzoniano cielo di Lombardia significano Lario, ovvero il lago di Como. Il caso, un evento, mi ha portato recentemente, o meglio riportato, nella Villa Sola Cabiati a Tremezzo, sponda occidentale del Lago, la rinomata Tremezzina, quasi di fronte a Bellagio. Una residenza che avevo già avuto l’opportunità di visitare e frequentare varie volte tanti anni fa grazie alla cortesia di un importante componente della famiglia proprietaria con il quale allora avevo contatti stretti di lavoro. Oggi la villa è concessa per eventi di alto livello e matrimoni, dispone di cinque suites meravigliose in stile settecentesco per un soggiorno dal sapore indimenticabile, sicuramente tra i migliori che il lago può offrire. "La villa è un edificio storicamente ed architettonicamente importante,un tuffo nel passato, nella storia lombarda degli ultimi secoli e delle prestigiose famiglie che vi hanno abitato. Arrivando dal…
Dal 10 al 25 aprile, oltre 80.000 bulbi in fiore renderanno ancora più affascinante il paesaggio dei Giardini Botanici di Villa Taranto sulla sponda occidentale del Lago Maggiore. L’indiscusso protagonista della rassegna, ormai alla sua 60° Edizione, nel linguaggio dei fiori rappresenta una dichiarazione d'amore. Si ritiene che il nome del tulipano derivi dalla parola turca "tullband" sinonimo di turbante. Spettacolare è il Labirinto dei Tulipani, che ammalia i turisti con i suoi magici giochi di colore. Un lungo percorso sinuoso dove sono piantumati, con particolare esperienza, oltre 20.000 bulbi appartenenti a 65 varietà differenti. Tra queste citiamo: l'appariscente "Carnival de Nice" bianco con bordo rosso scuro, il simpatico "Micky Mouse", dal colore giallo con screziature rosse, l’inusuale e ricercatissimo tulipano nero, "Queen of night", oltre al frangiato "Flaming Baltic" con petali bianchi decorati da una fiamma di bordeaux intenso, il "Giant Orange Sunset", il tulipano più grande del mondo ed infine il singolare contrasto creato…
Oggi parliamo di una escursione adatta a tutti, nel cuore del Ticino a pochi chilometri da Bellinzona. Questa passeggiata collinare, in una regione che si affaccia sul Piano di Magadino, presenta vari punti di interesse: un lungo percorso tra vigne e cantine che offrono alcuni dei migliori Merlot ticinesi, la visita del nucleo di Curzútt, magnificamente restaurato, testimonianza del tempo in cui la vita quotidiana si svolgeva prevalentemente in collina; la scoperta della chiesetta di San Bernardo, di origine romanica e ricchissima di affreschi; il passaggio da brivido su uno dei ponti tibetani più lunghi della Svizzera (270 metri). Il percorso inizia tra filari di vigna e boschi di castagni, offrendo una splendida vista sul Piano di Magadino e sul Lago Maggiore, che si intravede sullo sfondo. Dopo aver attraversato diversi nuclei abitativi, seguendo le indicazioni per Curzútt, si giunge a un ponte tibetano che collega la collina di Sementina…
Cominciamo dalla burocrazia. Il neonato Ente di Gestione delle Aree Protette del Ticino e del Lago Maggiore, istituito in Piemonte con la L.R.29 giugno 2009 n. 19, ha recentemente unito sotto un unico Ente gestore, operativo dal 1 gennaio 2012, i preesistenti Parchi e Riserve del Lago Maggiore e il Parco Naturale piemontese della Valle del Ticino. Stiamo quindi parlando della parte occidentale dei suddetti lago e fiume. Procedendo in un viaggio virtuale da Nord a Sud troviamo la Riserva Naturale del Fondo Toce, importante area umida situata nel punto dove il fiume Toce si getta nel Lago Maggiore, che copre una superficie di circa 360 ettari, include un ampio canneto, punto di sosta e nidificazione per molte specie di uccelli, e ospita un importante centro-studi sulle migrazioni dell’avifauna. Nell’ultimo tratto del canale di Fondotoce è inoltre presente una specie vegetale endemica, la Castagna d’acqua. La riserva, nella provincia del…
E’ in arrivo la primavera e la stagione turistica sui laghi lombardi prende avvio. Per quanto riguarda il Lago Maggiore, il prossimo 18 marzo riaprono i siti borromei di Isola Bella, Isola Madre a Stresa e Rocca di Angera nella omonima località lacustre della provincia di Varese. I Borromeo Originari di San Miniato in Toscana, i Borromeo furono costretti a lasciare l'Italia centrale attorno al 1370 per Milano in seguito alla messa al bando della Famiglia e alla condanna a morte di Filippo che nel 1367 aveva capeggiato la sollevazione della città contro Firenze. Fu Vitaliano I (1391ca.-1449) il fondatore della duratura fortuna dei Borromeo in Lombardia. A lui i primi acquisti nell'alto novarese intorno al Lago Maggiore (1439/1447) che costituiranno il primo nucleo di quello che diventerà lo Stato Borromeo. Sarà poi con Vitaliano VI dal 1650 che si diede avvio alla costruzione del palazzo e dei giardini dell’Isola…
Tra i punti di partenza più noti ed interessanti per le escursioni in terra insubrica e in ambito alpino svetta sicuramente la Valle Formazza, ubicata alla estremità settentrionale della provincia del Verbano Cusio Ossola tra i cantoni svizzeri Vallese e Ticino. La Valle Formazza offre, in località La Frua (1861 m. s.l.m.), quel che viene considerato il più bel salto delle Alpi, la Cascata del Toce, ottimo punto di partenza per intraprendere lunghe passeggiate alla scoperta dei più bei laghi alpini della valle tra panorami mozzafiato e vette mediamente molto elevate. Le acque di questo sensazionale spettacolo naturale si lanciano nel vuoto per 143 metri di altezza, raggiungendo un raggio d'ampiezza alla base di ben 60 metri. Utilizzate per scopi idroelettrici, vengono liberate solo in determinati giorni e fasce orarie del periodo estivo, più precisamente da giugno a settembre. Presso la sommità del salto venne costruito, nel 1863, un albergo per accogliere…
Approfittando degli ultimi tepori dell'autunno e senza tanto tempo a disposizione, ho puntato verso la Lomellina. Per strada mi son tolto la curiosità di una breve visita ad Abbiategrasso, con un centro ricco di chiese, palazzotti ed ex conventi, e che ha il respiro della Lombardia bianca e operosa, un luogo perfetto per l’happy ending dei Promessi sposi, se Renzo non avesse dovuto varcare il Ticino. Qui è chiamato “il fiume” per antonomasia e bisogna superarne le infide correnti per giungere finalmente in Lomellina. Cosa ha di speciale questa terra? Direi niente. Il suo fascino è nell'assenza di dramma. Non ho sostato a Vigevano, città in forma di piazza, preferendo raggiungere Mortara che, secondo l’Ariosto, prende il nome da un eccidio di Longobardi. Sono anni che voglio venirci, anche se non so bene il perché: direi forse per la mancanza di obblighi turistici che in Italia impongono sempre il present’arm.…
Pagina 3 di 14

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti