Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Paola Montonati

Paola Montonati (330)

Un altro arrivo di prestigio per il “Museo di Volandia” di Vizzola Ticino, voluto e creato dal bustocco Marco Reguzzoni ex presidente della Provincia di Varese ed ex parlamentare. Un'intera ala del museo, situato nelle ex officine Caproni, dal 1 Ottobre è dedicata al genio varesino di Flaminio Bertoni, un talento visionario ma assolutamente pratico, assegnato al disegno e alla realizzazione delle carrozzerie, universalmente considerato come uno dei maggiori stilisti d'automobili di tutti i tempi oltre che un raffinato progettista tecnico. Creatore e inventore della 2 Cavalli e della Ds e di tanti successi della Citroen, Bertoni, non è stato solo uno straordinario designer di vetture, ma è stato anche talentuoso inventore, scultore e anche pittore. Volandia ha riproposto, in versione ampliata e ammodernata, il percorso espositivo già creato nel 2007 in via Valverde a Varese. Lo spazio dedicato all'ingegno di Bertoni è stato allestito da Luca Magnaghi, Angelino Culcasi,…
Una delle grandi novità dell'ultima settimana della moda milanese, conclusasi nei giorni scorsi, è stata l'inaugurazione del nuovo "Gucci-hub”, ovvero la nuova sede milanese della storica azienda del lusso. Un'area che concentra per la prima volta tutti gli uffici di Milano del marchio, dagli showroom, allo spazio destinato alle sfilate e alle attività grafiche, all’interno di una location che oggi ospita oltre 250 persone. Lo spazio inaugurato in questi giorni, si trova in via Mecenate al civico 79, ed è stato ricavato da una vecchia area industriale all’interno della ex-fabbrica aeronautica Caproni, edificata su parte del terreno che dal 1910 fu anche il primo aerodromo milanese di Taliedo, delimitato all'incirca dalle vie Mecenate, Bonfadini e Salomone. Sostituito poi dagli anni '30 da quello di Linate, costruito alcune centinaia di metri più avanti. Ai bordi del campo, lungo la via Mecenate, nel 1915 la “Società per lo Sviluppo dell'Aviazione in Italia”…
Domenica 9 ottobre alle 17:30, presso il Museo di Angera si terrà la conferenza “Cibele, la madre di tutti gli dei: testimonianze archeologiche in Lombardia”, a cura della Professoressa Anna Maria Volontè, archeologa, in qualità di Conservatore del Museo Civico Guido Sutermeister di Legnano. E’ un incontro che indagherà il tema della ”Grande Madre”, dalle remote origini del culto nato in Anatolia, alla diffusione nel mondo greco e romano, oltre alle testimonianze della devozione alla dea in Lombardia e in tutta l'Insubria, con particolare attenzione alla Patera di Parabiago. Cibele era una divinità dell’Asia Minore, adorata sia dai Lidi che dai Frigi, stanziati nella zona dell'Anatolia centrale. La dea era la “Grande Madre”, di uomini e Dei, quindi la prima fra gli Dei, la mai nata, l'eterna. La personificazione del principio generatore e fecondatore, inteso come forza femminile. Come tutte le Dee mediterranee e asiatiche era Vergine, ma nel senso antico,…
Nell'incantevole, suggestiva e storica cornice di Villa Erba a Cernobbio, torna Orticolario, manifestazione giunta alla sua ottava edizione. Un evento che unisce giardinaggio, arte, bellezza sul ramo comasco del Lario. Orticolario, non è una fiera del verde e del giardinaggio, ma un vero e proprio evento, studiato ad hoc che racchiude la passione per la natura, l'armonia che esprime e l'eleganza, coniugate al bello creato dall'opera dell'uomo. Una tra le poche rassegne italiane dedicate al green in grado di attirare l'attenzione dei più blasonati magazine di verde americani, inglesi e francesi. Un'idea nata da uno dei principali imprenditori della seta Moritz Mantero, dell'azienda omonima, che ormai da un centinaio d'anni è leader mondiale nel settore. Mantero, che ha casa proprio a Cernobbio, negli anni l'ha recuperata dall'abbandono, trasformata in un vero e proprio museo delle piante, con un giardino terrazzato sul lago che, da marzo a novembre, diventa una vera…
“Cerchiamo sinergie con tutti coloro che hanno a cuore la cultura e i libri. Un passo inevitabile, considerato che l'aiuto pubblico è diventato più labile. Sarà la strada del nostro futuro, anche perché alla cultura è da sempre legato il desiderio di far conoscere i luoghi del nostro territorio”. E' questo il motto dell'edizione 2016 del “Premio Chiara - Festival del Racconto”, curato da sempre dall'affascinante e instancabile Bambi Lazzati, direttrice artistica e anima della manifestazione, organizzata dall'associazione “Amici di Piero Chiara” sotto la presidenza di Romano Oldrini. Istituito nel 1989, giunto così alla sua 28^ edizione, si propone sempre ricco di voglia di esserci e di cambiare, di cercare di stare al passo con i tempi, anche in un momento di profonda crisi, per i festival e le kermesse culturali in genere. In passato ha visto tra i premiati Gianrico Carofiglio e tra i finalisti Maurizio Maggiani, Giorgio Faletti…
La Ferrovia Vigezzina-Centovalli si prepara a un lungo viaggio nel cuore dell'autunno, tra i colori e i sapori più autentici, tra Italia e Svizzera, per un itinerario riservato a chi decide di dedicare qualche ora o un intero weekend alla scoperta del Lago Maggiore. E il lungo, lento viaggio sulla ferrovia panoramica che collega Domodossola, nell'alto Piemonte, alla svizzera Locarno, sul Lago Maggiore, racchiude proprio questi semplici e genuini ingredienti. L’autunno sui binari della Vigezzina-Centovalli diventa un’esplosione di colori e atmosfere dorate, fin dalla sua nascita, avvenuta il 25 novembre 1923. Ripercorrendo la storia della sua costruzione si vede come quest’opera fosse molto attesa sia da parte italiana sia da parte svizzera. Venne presentata pochi mesi prima della sua inaugurazione, durante la quarta Fiera campionaria internazionale di Milano. “L’attenzione dei visitatori era subito richiamata da una serie di carrozzoni ferroviari attaccati a una potente automotrice e posati sui binari come…
Ogni anno, a settembre, alla Badia di San Gemolo, a Ganna, si tiene l’appuntamento culturale “Musica, parola e suggestioni visive”, che presenta un intenso programma di concerti, mostre, conferenze e canto, promosso dall’Associazione Amici della Badia di San Gemolo in Ganna. Quest’anno, con la mostra “Perdere la testa”, 28 artisti, alcuni dei quali già ben noti nel settore, come Silvio Monti, Mariuccia Secol e Paolo Borghi, rileggono la leggenda di San Gemolo, che ogni artista racconta in base alla propria esperienza, interpretandola con stili diversi per significati, simbolismi, intenzioni metaforiche, come in tecniche, linguaggi espressivi, applicazioni cromatiche, registri. Eventi che fanno rivivere uno dei tanti gioiellini nascosti del Varesotto com’è questa Badia millenaria, spesso dimenticata dai grandi giri turistici e fuori anche dai percorsi minori ed è un vero peccato, perchè questo luogo trasuda storia e pace. San Gemolo e la sua leggenda sono all’origine della fondazione della Badia, avvenuta nell’alto Medioevo.…
A Cantù per il quarto anno consecutivo, si tiene la "Festa del Legno della Città di Cantù che, dal 24 settembre al 9 ottobre, offrirà un calendario di eventi e iniziative, rivolte agli appassionati di design, arte e artigianato per scoprire e approfondire la magia del legno. Un omaggio a un settore trainante della produzione lombarda. In qualsiasi parte del mondo se dici mobili, dici Brianza. E Cantù è il centro, il cuore pulsante della produzione del mobile, in tutte le sue sfaccettature e costruzioni, possibili e immaginabili, esportando ovunque già nella metà dell'800. Nel territorio canturino e nei suoi dintorni, hanno sede alcune delle più prestigiose aziende del settore legno-arredo. Mobilieri-artigiani che nel corso degli anni, magari senza particolari studi di arte o design, ma solo con l'ingegno e l'amore per questo materiale così antico e umile, hanno creato oggetti di arredo che sono entrati nelle case di milioni…
Nato nel 1934, il mantovano Gianni Cancellieri è uno dei più noti giornalisti e storici dell’automobile. Comincia a lavorare negli anni Cinquanta alla Gazzetta di Mantova, occupandosi soprattutto di atletica leggera, per poi passare al Resto del Carlino. Nel 1962 approda ad Autosprint e incomincia a specializzarsi nell’ambito del mondo dei motori, nel 1970 viene chiamato a dirigere il mensile Automondo e nel 1977 ottiene la responsabilità della rubrica motoristica della Gazzetta dello Sport. Quattro anni più tardi torna ad Autosprint come direttore e nel 1985 diventa il condirettore del neonato Auto. Nel 1989 è il direttore di Ruoteclassiche, nel 1993 comincia a lavorare come freelance, collaborando con testate prestigiose e svolgendo incarichi di consulenza per diversi committenti, fra cui il Museo Tazio Nuvolari di Mantova. Ha scritto con Cesare De Agostini Le leggendarie Auto Union (1979, ripubblicato nel 1998 e nel 2015), F1/33 anni di Gran Premi iridati (1982),…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti