Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Paola Montonati

Paola Montonati (384)

Nella notte del 24 ottobre, si è spento a 67 anni a Cerro Maggiore (Mi), dove viveva, Luciano Marabese, per quarant'anni una delle personalità più influenti nel mondo delle due ruote. Tra le tante cose è stato il papà dello scooter a tre ruote della Piaggio. Il suo era uno dei nomi che hanno dato lustro alla Lombardia e in particolare all'Alto-Milanese, dove praticamente si è sempre svolta la sua vita, lavorativa e non. Un uomo schietto, generoso e vulcanico, dalla mente creativa finissima, capace di innovare e rinnovare, dallo stile alla meccanica, sempre con la voglia di stupire alla ricerca del bello e del funzionale. Per capacità e ingegno si può paragonare a Giorgetto Giugiaro e Flaminio Bertoni, per quanto ideato e per la varietà e l'importanza dei modelli che ha realizzato nel corso della sua carriera. Disegnatore e progettista per Aprilia, Moto Guzzi e Piaggio, dalle sue intuizioni…
Torna a fare capolino in Insubria una produzione tre le più antiche, data ormai praticamente per scomparsa, quella del “sorgo rosso”. Il “sorghum bicolor” comunemente chiamato “sorgo rosso” è conosciuto anche con il nome di durra, ma anche melica, noto ai più, semplicemente come saggina, perchè con i rami ci si costruivano le scope e non solo. Il sorgo è un cereale dalla storia antichissima, è stato uno dei primi a essere coltivato dall'uomo, le sue tracce si perdono veramente nella notte dei tempi. Si tratta di una pianta relativamente rustica e resistente alle avversità atmosferiche e soprattutto alla siccità, non a caso è detta anche “pianta cammello”. Viene coltivata per diversi usi in ogni continente. Nell’economia agricola mondiale il sorgo è il quarto cereale per importanza, dopo riso, frumento e mais. In Asia e Africa fa parte della dieta base di milioni di persone; in Somalia ed Eritrea, costituisce…
Con 54 voti, sul podio della ventottesima edizione del “Premio Chiara”, curato da Bambi Lazzati, è arrivato Antonio Manzini, scrittore divenuto famosissimo per il personaggio del burbero vicequestore Rocco Schiavone. “Dedico la vittoria ai miei cani, che mi donano tutto senza pretendere nulla in cambio” dice Manzini, premiato dal presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo e da Luisa Toeschi di Fondazione Aem gruppo A2a. Rocco Schiavone è stato un vero e proprio caso letterario, che ha portato Manzini a essere ribattezzato il “Camilleri del Nord”. E anche i racconti in corsa al Premio Chiara, contenuti in “Cinque indagini romane per Rocco Schiavone”, non potevano lasciare indifferenti per il genere poliziesco, il linguaggio semplice e la curiosità che sta suscitando l’arrivo della serie per la tv, da novembre su Rai 2, proprio su Rocco Schiavone. “Spero che gli elementi ironici vengano mantenuti nella fiction televisiva” spiega Manzini “Sono contento che Marco…
Per i maschietti, ma anche per tante femminucce, le costruzioni hanno sempre avuto un fascino particolare. Assemblare, costruire, disfare, ricostruire con pazienza e fantasia, sempre in modo diverso è stato un po' il passatempo di tutti con i più svariati materiali. I mattoncini colorati della Lego, hanno segnato l'infanzia di molti, la spasmodica attesa delle “costruzioni” per regalo di Natale o compleanno con interi pomeriggi passati a giocare con questa felice intuizione ludica, che a sua volta ha creato un vero e proprio impero economico con tanto di parchi a tema. Così non poteva mancare qualcuno che, una volta cresciuto, ha riscoperto la passione per i mattoncini e ne ha fatto una vera e propria espressione d'arte con tanto di mostra internazionale. Dopo il grande successo mondiale con milioni di visitatori in tutto il mondo e una tappa a Roma, visitata da oltre 150.000 persone, è arrivata a Milano il…
Mariangela Camocardi è nata e vive a Verbania. Ha iniziato a scrivere quando restò senza lavoro a causa della crisi industriale che colpì la provincia di Novara. È allora che, per superare una fase esistenziale particolarmente difficile, decide di dedicarsi a un sogno che accarezza da quando ha imparato a leggere e a tenere tra le dita una penna: scrivere un suo romanzo di ambientazione risorgimentale. Nina del tricolore, che Mondadori pubblica nel 1986, trasforma in realtà un’aspirazione che si è tenuta stretta al cuore a lungo, essere cioè un’autrice capace di raccontare storie che facciano sognare i lettori. Mariangela Camocardi è riuscita a diventare una scrittrice apprezzata e seguita da tante lettrici. Ama definirsi una romanziera senza limiti di genere, e l’ha dimostrato firmando più di 50 tra romanzi e racconti con grandi case editrici. Spaziare ad ampio raggio nella narrativa rappresenta per lei una sfida stimolante, con una…
Martedì 18 ottobre, durante la Festa del Cinema di Roma, è stata presentata la quindicesima edizione del Busto Arsizio Film Festival (Baff), che vedrà il ritorno di tante facce famigliari per il festival bustocco, come il vulcanico Riccardo Rossi, uno degli ospiti più amati dal pubblico di casa, la già madrina Claudia Potenza, la sceneggiatrice Paola Mammini, la giornalista Laura Delli Colli, già al Baff negli scorsi anni. Sarà un traguardo importante per la rassegna che oggi rappresenta la punta di diamante dell’universo del cinema a Busto Arsizio. Per la seconda volta di fila, la kermesse cinematografica bustocca è stata presentata all'interno delle manifestazioni che compongono la Festa del Cinema di Roma, tra un passaggio di Tom Hanks, un'intervista a Meryl Streep e un incontro con Viggo Mortensen. Il Baff 2017, ha visto, di fatto, la luce all'interno dell’Auditorium Parco della Musica, dove si stava svolgendo la Festa del Cinema,…
Chi avrebbe mai pensato che si potesse accostare un grande pittore a uno stilista che ha rivoluzionato l’uso del colore? Eppure è cosi… Marc Chagall e Ottavio Missoni sono stati due maestri di arte e originalità, segnati dalla continua ricerca della bellezza e delle possibilità del colore. A loro è dedicata la mostra “Marc Chagall-Ottavio Missoni, Sogno e Colore”, dal 21 ottobre al Museo Archeologico di Sesto Calende. Alla base di questa esposizione c’è una grande intuizione che la rende un evento davvero nuovo e originale, come ha spiegato il curatore e figlio di Ottavio, Luca Missoni “Il colore è senz’altro alla base di entrambe le esperienze. Nel riflettere su questo connubio e su come affiancare le opere in mostra, rivedevo i colori di Chagall nei lavori di mio padre, nei suoi disegni e nei suoi arazzi. Ma non è solo questo ad accomunare i due artisti. Entrambi hanno vissuto momenti difficili…
I mulini, un simbolo importante nello sviluppo di ogni civiltà, indispensabili per la produzione della farina, ingrediente del pane, principe degli alimenti. Ma anche visti come immagine quasi fiabesca, coprotagonisti di molte favole, simboli vincenti di famosi spot pubblicitari. Disseminati nella campagna insubre, ci ricordano un passato non molto lontano. La zona di Abbiategrasso è abitata dall'età del bronzo, come testimoniano diversi ritrovamenti archeologici, che fanno risalire le prime tracce alle civiltà di Golasecca e della Scamozzina, dal nome della necropoli rinvenuta nella omonima cascina di Albairate. I Romani hanno lasciato diversi segni della loro colonizzazione, avvenuta tra il I e il IV secolo, e il reticolo dei campi centuriati ancora oggi si può intravedere dall'alto, mentre nel Medio Evo vide la fondazione del regno Longobardo, con capitale Pavia, e numerosi insediamenti longobardi vennero collocati lungo l'antica strada mercatorum, la via mercantile che collegava il Po al lago Maggiore e alle…
Ormai nel cuore dell’autunno, i colori caldi e i profumi intensi della montagna faranno da cornice a una manifestazione che Vogogna propone da dieci anni. Dal 20 al 30 ottobre il Castello di Vogogna proporrà l’undicesima edizione di “Montagna & dintorni”, con un programma ricco e articolato, a tratti impegnativo, che si sviluppa in dieci giorni di eventi gratuiti, che hanno visto con il passar degli anni molti appassionati ritrovarsi a discutere e vivere le montagne. Al centro di questa edizione il tema dei limiti e dei confini, intesi non solamente dal punto di vista fisico ma anche e soprattutto ideale, per ricollocare le montagne al centro del futuro dell’Italia, in un’inedita combinazione di eventi sportivi, il boulder, attività di arrampicata su massi nata intorno agli anni settanta, e le attività outdoor, dalle ferrate alle escursioni sul territorio, a momenti di riflessione sulle politiche della montagna italiana ed europea, senza…
Pagina 10 di 23

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti