Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Spettacolo/Teatro

Spettacolo/Teatro (182)

«La bellezza genera rispetto. E la musica è bellezza». Le parole di Anna Gastel, presidente del festival Mito Settembre Musica, hanno colpito nel segno.  Ieri l'incontro a Palazzo Marino su «ClassicAperta» - iniziativa del palinsesto di Milano Food City per valorizzare i luoghi urbani con l'ascolto al via dal 2 maggio - è stato anche un momento di intensa riflessione sull'importante ruolo della musica e sui suoi progetti: «Bisogna cominciare a proporla fin dagli asili» (così il presidente Mito Onlus Margherita Del Favero); «questi progetti fortemente inclusivi anche su territori con faglie di criticità» (il compositore-assessore alla Cultura Filippo Del Corno); «proponiamo centinaia di esibizioni fuori dalla scuola e con queste continuiamo a portare musica e (nostri) musicisti a contatto con la città» (Andrea Melis, direttore della Civica scuola di Musica Claudio Abbado); «perché non far studiare musica e Storia dell'arte insieme?» (il vicedirettore del Conservatorio Massimiliano Baggio). Rosario di…
Teatro & Territorio, il più longevo festival delle arti performative realizzato a Varese città, provincia & dintorni, giunge alla 22^ edizione. Ideato, progettato e diretto dal regista-pedagogo Paolo Franzato, si svolgerà dal 18 aprile al 23 luglio 2017 con diversi eventi realizzati non solo a Varese città ma anche provincia (Bisuschio, Cuasso al Monte, Porto Ceresio), fino a Milano (Teatro Elfo-Puccini). Come da tradizione ogni edizione ha un titolo specifico e una dedica ad un grande artista dell’arte teatrale moderna e mondiale, e quella del 2017 è in omaggio ad Alfred Jarry (1873 Laval – 1907 Parigi) come rivela l’intrigante titolo “Merdre!” (celebre citazione dal suo Ubu re). Proprio quest'anno ricorrono i 110 anni dalla morte del celebre drammaturgo teatrale, scrittore e poeta francese, padre della Patafisica. Il programma comprende gli spettacoli realizzati nei gruppi laboratoriali dell’Accademia Teatro Franzato (la prima scuola teatrale sorta a Varese, con le ulteriori sedi…
Diventare testimonial di un prodotto fa bene o male a un artista, in specie se emergente? L’interrogativo risale all’alba dello show business e non ha una risposta univoca. Chi ha qualche anno in più ricorderà il Carosello con Mina che cantava le lodi della Cedrata Tassoni («Quante cose al mondo sai fare»), chi ha qualche anno in meno magari andrà con la mente a Chiara Galiazzo fresca trionfatrice di X Factor e alla sua partnership con Tim. E si arriva così a questo pomeriggio con l’ufficializzazione di un deal che riguarda Francesco Gabbani, vincitore dell’ultima edizione del Festival di Sanremo con il tormentone «Occidentali’s Karma». La notizia non è tanto che il giovane cantautore carrarino, in procinto di lanciare il suo secondo album «Magellano» in uscita il 28 aprile, abbia scelto di imboccare la strada del co-marketing, ma piuttosto il prodotto oggetto della partnership e le modalità con cui questa…
Il Teatro Gerolamo riapre il sipario dopo 30 anni ricalcando le stesse orme che ne decretarono la fama, vale a dire nel segno delle marionette, quelle con la emme maiuscola, della compagnia dei Colla. Del resto il teatro di piazza Beccaria, una bomboniera ottocentesca di 209 spettatori ribattezzata «la piccola Stcala», sembra nata apposta per ospitare grandi scene in miniatura. Ma non solo. Il direttore artistico Roberto Bianchin nominato dalla proprietà che ne ha curato il lungo restauro (l'immobiliare Sanitaria Ceschina) ha ribadito che il futuro del Gerolamo sarà fedele alla sua storia, e dunque aperto al varietà, «nel senso di arti varie». C'era qualche dubbio sulla possibilità che la stagione partisse subito, visto l'impasse tecnico-burocratico che aveva seguito l'inaugurazione dello scorso autunno ma, anzichè attendere ottobre, già da febbraio il sipario si alzerà. Si diceva dei Colla, che proprio su questo palcoscenico hanno scritto la loro storia. Ebbene, saranno…
Sono numeri da capogiro quelli de I Legnanesi, una realtà storica del panorama teatrale lombardo e italiano, che nella stagione 2015/2016 hanno toccato 31 teatri, con più di 100 repliche e oltre 105.000 spettatori; di questi, 50.000 solo a Milano, dove a grande richiesta torneranno in scena al Teatro Nazionale con il nuovo spettacolo "I Colombo... Viaggiatori!". I Colombo, nella stagione 2016/2017, diventano infatti "viaggiatori" e attraverseranno l'oceano su una nave da crociera. Cosa li spingerà ad andare dall'altra parte del mondo? Nonostante le difficoltà economiche e i problemi quotidiani che li attanagliano, infatti, la famiglia Colombo con grande generosità ha adottato a distanza un bambino brasiliano. Negli anni, il ragazzo - grazie alle donazioni di Teresa, Mabilia e Giovanni - è cresciuto con una buona educazione ed istruzione e la curiosità di conoscere i genitori e "sorellina" adottivi è tale da portare Paolo Roberto Josè Amarildo Santos Do Nascimiento…
Il caro, vecchio adorato teatro Gerolamo è chiuso da così tanto tempo (sono 33 anni che la locandina indica Riposo) che oggi qualcuno lo chiama Girolamo, altri Geronimo come gli indiani nei western. Ma sono riapparse le vetrine per i cartelloni vicino all’ingresso, è scoccata l’ora della rivincita del Gerolamo, la maschera piemontese: la sala di piazza Beccaria, piccolissima Scala in miniatura ma con palchi e loggione e fantasmi del passato, finalmente riaprirà i battenti il 7 novembre con un concerto barocco dell’Orchestra Verdi. Il teatro, nato nel 1806 con Fiando il burattinaio, fu dal 1885 al 57 la «casa» dei fratelli Colla, seducendo l’immaginario di migliaia di bambini con un esborso magnifico di fantasia. E si spera che ancora i Colla in futuro saranno della partita, forse in un’ideale rassegna di marionette. La storica proprietà di Ceschina, anche nome della casa editrice, in forma orgogliosamente privata, ha in questi…
Impostato sul modello del teatro di narrazione, lo spettacolo propone un excursus sulla figura di Francesco Sforza (1401-1466): condottiero, signore di Cremona (dal 1441), di Genova (dal 1464) e duca di Milano (dal 1450). Con stile colloquiale e brioso il racconto descrive fatti e misfatti del capitano sforzesco, fautore della Pace di Lodi e della Lega Italica (1454), che donarono alla Penisola un lungo periodo di stabilità politica nella seconda metà del XV secolo e che promossero lo sviluppo culturale del Rinascimento italiano.Un personaggio carismatico, Francesco Sforza: astuto, ambizioso, abile in guerra e in diplomazia, sagace nel cogliere le opportunità, circondato da pericolosi nemici, ostinato nel raggiungere i propri obiettivi, non esente da debolezze (donne, vanità, ira).Al centro dell’attenzione i metodi, i collaboratori e le occasioni (più o meno solenni, gloriose, cupe, ambigue, salaci e curiose) con cui il condottiero poté conquistare e amministrare il proprio potere.“L’impresa del potere”: molte…
Quattro giorni di grande musica, teatro, spettacolo per bambini, cinema, laboratori, incontri: tutto questo sarà la prima edizione del Con>vergenze Festival, che si terrà dal 2 al 5 luglio a Varese, presso il Parco Mantegazza/Castello di Masnago, uno dei gioielli di Varese. Un appuntamento ideato, organizzato e promosso appunto da Con>vergenze, il network culturale varesino che, con il sostegno di Fondazione Cariplo, accomuna dodici tra le più rilevanti associazioni culturali cittadine. Un’iniziativa comune che tutti hanno avvertito come una necessità e che è stata progettata con grande entusiasmo: un festival importante, di qualità elevatissima, in grado di comunicare la concreta identità collettiva e di stimolarne il rafforzamento, giocata sulla multidisciplinarietà, sulla condivisione dei programmi, delle visioni artistiche, dei processi economici ed organizzativi. Così, tra Davide Van De Sfroos e Alessandro Bergonzoni, tra Bombino, Meg e Frankie Hi-Nrg Mc – accompagnati, prima e dopo le loro esibizioni, da un vero e…
Domenica 24 maggio alle ore 16:30 al Teatro Santuccio di Varese, la compagnia teatrale amatoriale I Mattattori Buguggiateatro porterà in scena la commedia Minaccia di Matrimonio, tratta da La miee bruta dell’autore milanese Guido Bertini, varesino di adozione, scritta nel 1928 e riadattata ai nostri giorni dalla regista Annamaria Rizzato e Luigi Colombo. Portata in scena la prima volta sabato 10 maggio al Teatro Castellani di Azzate, ha riscosso grandi consensi di pubblico tra gli oltre 300 spettatori che hanno assistito a questa commedia brillante, che anche se scritta 87 anni or sono, si rivela molto attuale anche ai nostri giorni. La storia racconta con un pizzico di buonumore condito da una spolverata di amore, di Gianni un giovanotto con la paura di amare. Battista, lo zio un po' malaticcio e la mamma Clementina un po' svampita ed amante del ballo, cercheranno di far ragionare il giovane tra un turbinio…
Pagina 1 di 11

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti