• Territorio e varesinità nella ricetta di Terra e Laghi
    Territorio e varesinità nella ricetta di Terra e Laghi Se c’è un modello varesino nella realizzazione di progetti culturali legati al territorio, questo trova la sua massima progettualità nella kermesse Terra e Laghi di Teatro Blu. E per varesinità intendiamo una identità spirituale, più che strettamente genetica, se guardiamo la carta di identità degli organizzatori: Silvia Priori, nata a Brescia e suo marito Roberto Gerbolès, colombiano. Varesinità quindi intesa come senso di appartenenza alla terra in cui viviamo, indipendentemente dal luogo di nascita. Ma non solo: varesinità intesa come capacità di partecipare integrandosi nei bellissimi luoghi naturali e meraviglie storiche e artistiche che ci circondano. Restituendo vita alla bellezza di cui ogni giorno ci nutriamo. Varesinità, anche, come capacità di fare rete, a partire dalla sintonia umana, creando una sinergia operativa di professionisti competenti e dinamici. Non è secondario…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Home Page

Home Page (8219)

Era un mondo diverso, una Formula 1, meno ricca, meno tecnologica, certo più umana, certo più pericolosa. I piloti erano forse più vicini alla normalità, niente tute ignifughe, scritte pubblicitarie, i pit-stop non erano previsti, cappellini indossati subito dopo il casco, per la vittoria ricevevano l’omaggio di una corona d’alloro. E’ in questo periodo che si snoda la vicenda di Lorenzo Bandini, forse uno dei piloti italiani più amati dal pubblico, per il suo carattere gentile, disponibile, generoso e sempre pronto ad aiutare. Bandini era nato nel 1935 a Barce, in Libia, colonia italiana, dove il padre Giovanni commerciava in macchinari agricoli. Lorenzo visse per tre anni nel paese africano prima che la famiglia tornasse in Emilia, a San Cassiano di Brisighella per gestire un albergo. Nel 1944, l'albergo andò distrutto in un bombardamento e in seguito il padre fu ucciso da un gruppo di partigiani. Nel 1945 mamma Elena…
D’accordo le macchine. Ma poi serve anche il know-how. Al fermento di mercato visibile nell’area dei beni strumentali grazie agli incentivi di Industria 4.0, si aggiungono per fortuna iniziative anche sul fronte della conoscenza, con le università italiane impegnate in prima fila a formare studenti e dirigenti. La Liuc di Castellanza ha varato un program executive dedicato ai manager, per fornire un quadro esaustivo dei nuovo paradigma industry 4.0. Il programma, pianificato tra ottobre 2017 e maggio 2018, è rivolto a responsabili delle funzioni progettazione, ingegnerizzazione, tempi e metodi, produzione, logistica, miglioramento continuo e manutenzione ma è aperto anche ai loro diretti collaboratori. L’idea è quella di integrare le metodologie più rilevanti per il cambiamento e il miglioramento dei processi aziendali, coniugando anzitutto i temi della digitalizzazione con quelli dell’efficienza. «Lean e Industry 4.0 – spiega il responsabile scientifico Tommaso Rossi – sono a nostro avviso legati in maniera indissolubile.…
Il Consiglio Generale di Assolombarda ha approvato la proposta del presidente designato Carlo Bonomi, relativa alla squadra di presidenza per il quadriennio 2017-2021. Sono stati designati Vicepresidenti: Antonio Calabrò, Senior Advisor Cultura di Pirelli & C S.p.A. e Consigliere Delegato della Fondazione Pirelli, con delega ad Affari Istituzionali, Organizzazione e Legalità; Mauro Chiassarini, Presidente di Bayer S.p.A., con delega alle Politiche del Lavoro, Sicurezza e Welfare; Fabrizio Di Amato, Presidente di Maire Tecnimont S.p.A., con delega allo Sviluppo delle Filiere, Cluster, Energia e Centro Studi; Carlo Ferro, Presidente di STMicroelectronics S.r.l., con delega alle Politiche Industriali e Fisco; Giuseppe Fontana, Amministratore Delegato di Fontana Luigi S.p.A., con delega a Infrastrutture per la Logistica e Trasporti; Pietro Guindani, Presidente di Vodafone Italia S.p.A., con delega a Università, Innovazione e Capitale Umano; Elena Zambon, Presidente di Zambon S.p.A., con delega a Scienze della vita, Ricerca, Open Innovation, EMA e Technopole. Sono stati…
E’ proprio il caso di dirlo, la sconfitta di Marine Le Pen in Francia ha messo Gianni Fava “en marche!” in vista delle imminenti primarie della Lega Nord del 14 maggio che precedono il congresso federale del 21 maggio. Fava è innanzitutto riuscito a raccogliere le firme necessarie per partecipare e non era un fatto scontato in un movimento dal consenso interno granitico, ma soprattutto ha vinto la sua prima piccola battaglia grazie al tempismo di una decisione dal forte spessore politico. Il declino della spinta lepenista, l’affievolirsi del sovranismo, i limiti sempre più chiari del populismo in Europa hanno di fatto consolidato in pochi giorni il senso della candidatura di Fava. E’ stato mandato da Maroni, fu detto, è stato obbligato da Salvini per crearsi un avversario finto. Parole e retropensieri, i fatti stanno dimostrando un’altra chiave di lettura, un’altra storia. Curriculum a denominazione di origine controllata padana, Fava…
Silvio Berlusconi investe sulle api, o meglio su BEEing, un sistema di sicurezza per le arnie sviluppato da Roberto e Gabriele, due giovani romagnoli della provincia di Ravenna, che lo hanno incontrato oggi a TuttoFood, la fiera dedicata al settore, in corso in questi giorni a Milano. In soli 5 minuti, tanti erano quelli a disposizioni dei due giovani imprenditori secondo il formato ‘Give me five', Roberto e Gabriele hanno spiegato all'ex premier in che cosa consiste il sistema di monitoraggio per arnie capace di mettere un freno alla scia di furti delle quali queste sono spesso oggetto. Si tratta, in breve, di un antifurto gps, invisibile dall'esterno che permette all'apicoltore di monitorare dal proprio smartphone tutti gli spostamenti dell'arnia. Per renderne accessibile l'utilizzo sono state utilizzate delle Sim innovative che permettono all'antifurto di lavorare con qualsiasi operatore telefonico; il sistema sceglie infatti, in ogni momento, quale tra Tim, Vodafone…
La Francia, secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano e della sua azienda speciale Promos per l’internazionalizzazione su dati Istat per l’anno 2016, vale per la Lombardia 22,5 miliardi di scambi nel 2016, circa metà import e metà export, entrambi stabili. In Lombardia Milano è la città che registra il maggior interscambio, con un totale che ammonta a quasi 9 miliardi (40% del peso totale della Lombardia) e in aumento rispetto all’anno precedente del 2,8%. In particolare l’import è di quasi 6 miliardi (+0,5%) e l’export di circa 3 miliardi (+7,4%). Seguono Bergamo (2,4 miliardi, +5,1%), Brescia (2,3 miliardi, -2,3%), Varese (1,7 miliardi, -0,9%) e Monza e Brianza (1,6 miliardi, -11,1%). Tra i settori in Lombardia che pesano di più con gli scambi con la Francia nel 2016 troviamo i prodotti dell’attività manifatturiera (con quasi il totale dei complessivi 11 miliardi sia per l’import che per l’export) e i…
Capita che a scoprire l’acqua calda ci si scotti. Ed è quello che è successo a Mauro Gregori, consigliere comunale in quota centrosinistra a Varese e quindi militante e sostenitore della compagine del sindaco Davide Galimberti. Per la cronaca, Gregori fu eletto nella Lista Galimberti, una lista rassemblement di varie sensibilità e che ha già visto perdere un pezzo per strada, ovvero il notaio Andrea Bortoluzzi, dimessosi poche sedute dopo l’insediamento per questioni analoghe. Il disappunto, la delusione, l’inutilità del proprio ruolo, i dubbi, i mancati traguardi, gli obiettivi disattesi, la faciloneria nel promettere, le esibizioni di arrivismo, Gregori li ha riversati in un lungo post scritto su facebook e che pubblico più sotto. Gregori non è uno sprovveduto, un dilettante e tanto meno un invasato. L’ho conosciuto in campagna elettorale e l’impressione fu quella di trovarmi di fronte ad un “civico” vero, chiaramente politicamente schierato e militante, ma sempre…
Non vi è alcun dubbio sul fatto che la vittoria di Emmanuel Macron in Francia sia foriera a breve di qualche conseguenza concreta sul sistema politico italiano alla ricerca del bandolo della matassa per affrontare le prossime elezioni politiche. “L’Italia è un’altra cosa, ma il voto francese conferma che le elezioni si vincono al centro”, sentenzia Silvio Berlusconi e, leggendo una sua intervista odierna a La Stampa, si percepisce chiaramente un posizionamento peraltro già noto da tempo, ovvero una sostanziale distanza da entrambi i candidati in lizza. Così Berlusconi: “Amo la Francia, ho studiato e lavorato a Parigi quando avevo vent’anni, sono convinto che abbiamo un destino comune scritto nelle radici latine, cattoliche, europee dei nostri due Paesi. Auguro ai francesi una presidenza in grado di affrontare le drammatiche questioni che oggi si pongono a tutte le grandi democrazie europee: l’immigrazione, il terrorismo, la disoccupazione, la stessa ricostruzione dell’Europa, la…
Al m.a.x. Museo di Chiasso dal 20 maggio al 24 settembre si terrà la mostra La Rinascente. 100 anni di creatività d’impresa attraverso la grafica, a cura di Mario Piazza e Nicoletta Ossanna Cavadini, dedicata a quest’aspetto della Rinascente per i cento anni dalla sua fondazione, vero e proprio laboratorio di sperimentazione per la storia del design.  Nuovo grande magazzino aperto a un pubblico sempre crescente ma di ricercata eleganza, la Rinascente avviò fin dagli esordi una linea comunicativa molto interessante, dalle illustrazioni di chiaro riferimento liberty si passò all’art déco e nel secondo dopoguerra alle immagini fotografiche, conferendo alla pubblicità l’idea della seduzione, usando la nuova capacità dei rappresentanti dell’avanguardia della progettazione del design e della grafica del momento.  Dai manifesti in stile liberty disegnati da Marcello Dudovich al monogramma “l R” progettato da Max Huber alle fotografie di Oliviero Toscani, la storia de La Rinascente è quella di un…
Esiste una villa meravigliosa, nel cuore di Milano. Si chiama Villa Necchi Campiglio. È una residenza costruita tra il 1932 e il 1935 dall’architetto Piero Portaluppi in via Mozart. I committenti, evidentemente facoltosi, si fecero allestire un edificio di pregio raro. Un meccanismo allora modernissimo consentiva persino la chiusura della porta principale con un gigantesco cancello a scorrimento che spariva alla vista durante il giorno per essere fatto salire, con un pulsante, durante la notte o in assenza dei proprietari. La villa, ricca di arredamenti pregiati, fu la dimora della famiglia Necchi fino alla guerra, quando fu requisita dai fascisti e trasformata nella residenza di Pavolini, segretario del fascio, e poi nella sede del comando nazista di Milano. Lì, secondo la testimonianza di Piero Vivarelli, resa in una lettera a Sergio Romano pubblicata sul Corriere della Sera, fu ricevuto un ufficiale inglese che si sarebbe dovuto poi recare sul lago…
L’8 maggio si celebra San Vittore e, per quanto riguarda soprattutto la arcidiocesi di Milano, non si tratta di una figura secondaria o di un quasi dimenticato santo della prima età cristiana come ce ne sono tantissimi e di cui nella maggior parte dei casi si sono perse le tracce nel divenire dei secoli. E’ un santo dall’alto valore simbolico, non solo religioso, ma anche storico e identitario per l’Insubria. Vittore il Moro, o anche Mauro ("della Mauretania"), nato in quella lontana regione in un imprecisato anno del III secolo e morto a Lodi Vecchio nel 303, è stato un soldato romano di stanza a Milano all'epoca dell’imperatore Massimiano, che subì il martirio per la fede cristiana come gli altri martiri Nabore e Felice. Per questo motivo la Chiesa cattolica lo venera come santo. La sua vita e il suo martirio vengono ampiamente descritti da Ambrogio da Milano, in particolare…
Torna nel mese di maggio l'attesissima "Fiera dell'Asparago" di Cantello (VA), giunta quest'anno alla 77^ edizione. La manifestazione, organizzata dalla locale Pro Loco, è una delle più antiche, sentite e frequentate sagre dell'intera provincia di Varese. Si terrà come sempre nell'accogliente Area Feste di Via Collodi a Cantello nel corso dei week-end del 19-20-21 maggio e 26-27-28 maggio. Gli asparagi di Cantello si distinguono da quelli che si trovano abitualmente in commercio per il particolare colore bianco e la punta rosata: questa peculiarità deriva dal fatto che i fusti crescono coperti dalla terra, motivo per cui, a differenza di quelli verdi di cui si mangiano solo le estremità, questi asparagi sono interamente commestibili. Se molto fresco, questo prodotto può essere utilizzato anche crudo. Cantello è una delle ultime zone di produzione dell’asparago in Lombardia ed ha conosciuto un promettente rilancio proprio in questi ultimi anni. Grazie anche all’ottenimento del marchio…
Per chi arriva a Milano da nord, dalle autostrade, non passa inosservata. Il complesso della Certosa si trova lì a destra poco prima dell'incrocio con il viale che da lei prende il nome, viale Certosa. Ma di questo importante edificio pochi ne conoscono la lunga storia costellata anche da alcune curiosità. Santa Maria Assunta in Certosa di Garegnano è considerata uno dei grandi monumenti nella storia dell’arte ambrosiana. Fondata il 19 settembre del 1349 da Giovanni Visconti, Signore e Arcivescovo di Milano, era stata costruita lontano dalla città per consentire ai monaci di poter vivere e pregare in silenzio e solitudine. Ancora oggi conserva, pur inserita nel tessuto cittadino, questa intima vocazione e può quindi rappresentare uno dei motivi per visitare la Certosa. Dedicato a Santa Maria, l’edificio, consacrato nel 1367, è caratterizzato da una navata unica, voltata a botte e senza transetto. La Certosa, situata non molto distante dalla strada postale che…
C’è un italiano, al di là dei confini geografici cantonali. Anzi, la vitalità della lingua italiana, la sua capacità di conservarsi ed essere trasmessa nel tempo, risiede proprio oltre i confini del Ticino e dei distretti di Bernina, Maloja e Moesa. Lo racconta un saggio, "Italiano per caso", con sottotitolo "Storie di italofonia nella Svizzera non italiana", a cura di Verio Pini, Irene Pellegrini, Sandro Cattacin e Rosita Fibbi, ed edito da Casagrande. Un saggio nato attorno a quattordici testimonianze. Il volume, che presto uscirà anche nella versione in tedesco, sintetizza una lunga ricerca scientifica sul significato della lingua dei padri che è passata da una generazione all’altra, da una città all’altra, da un cantone all’altro, attraverso percorsi personali o familiari. Così capita di trovare un professionista che non ha mai vissuto in Ticino, ma che ha origine italiane e in italiano parla con i figli e la moglie. O…
“Sottoscriviamo questo protocollo, che riguardera’ 1.600 chilometri di strade provinciali per la manutenzione ordinaria e straordinaria e i trasporti eccezionali, per la parte relativa al territorio della provincia di Monza e Brianza”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, ieri, alla Villa Reale di Monza, in occasione della firma della parte relativa al territorio di Monza e Brianza del Protocollo tra Regione Lombardia e Anas per la gestione di parte della rete stradale. Il Protocollo tra Regione e Anas, sottoscritto circa un mese, fa riguarda 1.600 chilometri di strade provinciali, sui circa 11.000 complessivi, che passeranno in capo a un nuovo soggetto gestore, costituito da Regione e Anas. “Ne stiamo verificando i contenuti provincia per provincia – ha spiegato Maroni -, per verificare che le Amministrazioni provinciali condividano le strade individuate: dopo averle concordate, passiamo alla sottoscrizione”. La provincia di Monza e Brianza e’ la quarta tappa,…
Domenica 14 maggio, alle 17:30, presso il Museo MAGA di Gallarate, la casa editrice De Piante presenterà un nuovo, prezioso inedito di Piero Chiara, Viaggio con Ezra Pound. Da un concerto all’Angelicum di Milano, nasce un insolito trio intellettuale nella stessa auto, un Grande Vecchio della Poesia, un giovane editore diventato sinonimo di libri raffinati, un affabulatore d’eccezione, per un viaggio destinato a entrare di diritto nella storia della letteratura. Nell’inverno del 1960 Piero Chiara, con l’amico Vanni Scheiwiller, che ebbe l’idea dell’avventura, scarrozzò Ezra Pound dal suo eremo di Brunnenburg, sopra Merano, fino al capoluogo lombardo. Il ricordo del Viaggio con Ezra Pound, narrato da un Chiara pressoché sconosciuto, è rimasto inedito per 57 anni, appuntato su di un piccolo quaderno di scuola, all’interno del cassetto del suo erede-curatore, Federico Roncoroni, che ne ha curato la pubblicazione. Il libro, in edizione limitata e artisticamente raffinata, sarà presentato al pubblico dai giornalisti Luigi Mascheroni e Angelo…
Tre protagonisti del pensiero contemporaneo, studiosi delle religioni abramitiche, al Sacro Monte di Varese per tre lectio magistralis sulla ricorrenza e il senso delle “montagne di Dio” nell’Ebraismo, Islam e Cristianesimo, ovvero le religioni che riconoscono in Abramo la comune origine. Il Monte Tabor in Israele, il Sinai in Egitto, il Calvario, il Monte Hira dove Maometto ebbe la prima visione dell’arcangelo Gabriele. Si avvia così un nuovo percorso fatto di dialoghi: tra fede e cultura, tra diverse religioni, ma anche tra passato e futuro, tra la storia millenaria di questo luogo e il suo mandato a essere testimonianza viva e attuale, oltre che celebrazione. Lunedì 15 maggio p.v. il Santuario di Santa Maria del Monte a Varese ospita, alle 21.00, il prof. Haim Baharier, studioso della Torà e della Tradizione interpretativa ebraica, lunedì 22 maggio la prof.ssa Shahrzad Houshmand, teologa e docente di Studi islamici a Roma nella Pontificia…
Sessantatremila pacchi viveri distribuiti dai centri di ascolto ogni mese; 300 magazzini e centri di diffusione degli aiuti alimentari; 1.600 tonnellate annue di eccedenze alimentari raccolte e rimesse nel circuito della solidarietà attraverso una mensa solidale (il Refettorio Ambrosiano), tre Empori della Solidarietà (supermercati – attivi a Cesano Boscone, Varese e Garbagnate – dove si acquista senza denaro ma con una tessera a punti), dieci comunità di accoglienza, centri di ascolto; due quintali a settimana di cibo e verdura redistribuite tali e quali o trasformate. Le cifre – che arrivano dalla Caritas ambrosiana e sono riferite al territorio della Diocesi di Milano (che comprende Milano, Varese, Lecco, Monza e le rispettive province) – raccontano meglio di ogni altra cosa lo spirito solidaristico di una regione che si contraddistingue da sempre per il suo coeur in man. Una regione che pur producendo un quarto del Pil italiano (e con una produzione…
Pagina 3 di 229

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti