• Territorio e varesinità nella ricetta di Terra e Laghi
    Territorio e varesinità nella ricetta di Terra e Laghi Se c’è un modello varesino nella realizzazione di progetti culturali legati al territorio, questo trova la sua massima progettualità nella kermesse Terra e Laghi di Teatro Blu. E per varesinità intendiamo una identità spirituale, più che strettamente genetica, se guardiamo la carta di identità degli organizzatori: Silvia Priori, nata a Brescia e suo marito Roberto Gerbolès, colombiano. Varesinità quindi intesa come senso di appartenenza alla terra in cui viviamo, indipendentemente dal luogo di nascita. Ma non solo: varesinità intesa come capacità di partecipare integrandosi nei bellissimi luoghi naturali e meraviglie storiche e artistiche che ci circondano. Restituendo vita alla bellezza di cui ogni giorno ci nutriamo. Varesinità, anche, come capacità di fare rete, a partire dalla sintonia umana, creando una sinergia operativa di professionisti competenti e dinamici. Non è secondario…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Home Page

Home Page (8219)

Il consigliere regionale di Forza Italia Luca Marsico appoggia la proposta di intitolazione di una sala di Palazzo Pirelli alla memoria del leader radicale Marco Panella scomparso a Roma lo scorso 19 maggio. Queste le sue parole: «Non su tutte le cose che pensava Marco Pannella io ero d'accordo, ma sono sicuro che lui avrebbe fatto di tutto per permettermi di affermare le mie sulle quali lui dissentiva. Ritengo, per questo, che il Consiglio regionale della Lombardia, luogo d’eccellenza della democrazia e del confronto, debba al più presto procedere con l’intitolazione di una sala dedicata alla sua memoria. Sarebbe splendido, se fosse di fronte a quella già intitolata, lo scorso 28 settembre, a Enzo Tortora, affinché idealmente le due targhe apposte possano di notte chiacchierare fra di loro come immagino facessero, fino a tardi, Marco e Enzo. Sono certo che l’Istituzione regionale saprà individuare il luogo più idoneo per onorare la…
Il piccolo Claudio, quasi mezzo secolo fa, voleva fare come Tom Sawyer. Aveva progettato una zattera con tavolato in assi, sorretta da sei bidoni e dotata di una minuscola capanna. Obiettivo: navigare lungo il Verbano e raggiungere il mare. Il progetto rimase sul foglio di carta a quadretti, perché i genitori lo dissuaderono, ma adesso che Claudio Rossetti di anni ne ha 53 il suo sogno si realizza. Sarà il primo, infatti, a salire a bordo dell’imbarcazione che, il prossimo 9 giugno, affronterà il viaggio inaugurale della Locarno-Milano-Venezia. La storica "idrovia" - che vide come precursore nel 1400 il duca di Milano Filippo Visconti, che regnò dal 1412 al 1447, fu abbandonata nel 1979 quando l’ultimo barcone ormeggiò alla Darsena meneghina scaricando l’ennesimo carico di sabbia - ora ritorna realtà. "Una goccia d’acqua impiega quasi dieci giorni dalla sorgente del Ticino alla laguna veneta - commenta Rossetti, direttore della Fondazione…
Viaggio sul Ceresio, nel Parco letterario della Valsolda, tra la casa di Fogazzaro ad Oria, descritta in “Piccolo mondo antico”, e la chiesa di Santa Maria Annunciata (3 ore). Per la giornata intera l’itinerario si arricchisce con la visita del paese di S. Mamete, del Santuario della Caravina e della chiesa di S. Martino nel borgo di Castello. In Valsolda natura e fede, misticismo e contemplazione si fondono con l’arte che trionfa sulle volte e sulle pareti delle chiese della valle. Per secoli, dal Medioevo alla fine del Settecento, da questi paesi sono partiti scalpellini e scultori, pittori e architetti, capimastri e impresari che hanno costruito in Europa chiese e palazzi reali. Dal parcheggio sopra il cimitero di Oria, si scende lungo la via privata Antonio Fogazzaro fino alla casa dove egli passava le vacanze e dove pare di vedere rivivere i personaggi di Piccolo mondo antico: il terrazzino della…
Quante volte passando per la statale Regina, sul lago di Como, dopo la doppia curva che porta fuori da Argegno, ci s’imbatte con lo sguardo con la "struttura", invero un po' nascosta, della funivia che consente di raggiungere Pigra, nome che ispira curiosità e che di suo invita già alla vacanza e al relax. In realtà la funivia che porta a Pigra e in Val d'Intelvi, non è ben segnalata ovunque. Non è pubblicizzata e incredibile a dirsi, nell'era della comunicazione di massa e con la connessione h24, è anche difficile trovare notizie sul web. Forse per la natura e l'importanza di quest'opera, inizialmente non solo turistica, in quanto destinata a essere il cordone ombelicale fra Pigra, paesino di montagna un po’ isolato, e la riva del lago, dove c’è la possibilità di raggiungere Como o Bellagio tramite i battelli della navigazione in partenza da Argegno. Una soluzione che evita…
Dal 4 marzo al 4 giugno, l’artista secentesco emiliano (Cento, FE, 1591 – Bologna, 1666), che in Piacenza ha lasciato importanti testimonianze, sarà celebrato con una serie d’iniziative di grande suggestione e di notevole rilevanza storico-artistica, che uniranno in un unico percorso, tra sacro e profano, il Duomo e Palazzo Farnese. Guercino a Piacenza è promosso dalla Fondazione Piacenza e Vigevano, dalla Diocesi di Piacenza-Bobbio e dal Comune di Piacenza, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, del MiBACT e col contributo della Camera di Commercio di Piacenza, di APT Servizi Regione Emilia Romagna, di Iren; main sponsor Crédit Agricole Cariparma. Fulcro di tutta la manifestazione sarà la Cattedrale, la cui cupola ospita lo straordinario ciclo di affreschi realizzato da Guercino tra il 1626 e il 1627 e che si presenterà in tutta la sua bellezza con una nuova illuminazione realizzata da Davide Groppi. Eccezionalmente, per tutta la durata dell’evento,…
«La bellezza genera rispetto. E la musica è bellezza». Le parole di Anna Gastel, presidente del festival Mito Settembre Musica, hanno colpito nel segno.  Ieri l'incontro a Palazzo Marino su «ClassicAperta» - iniziativa del palinsesto di Milano Food City per valorizzare i luoghi urbani con l'ascolto al via dal 2 maggio - è stato anche un momento di intensa riflessione sull'importante ruolo della musica e sui suoi progetti: «Bisogna cominciare a proporla fin dagli asili» (così il presidente Mito Onlus Margherita Del Favero); «questi progetti fortemente inclusivi anche su territori con faglie di criticità» (il compositore-assessore alla Cultura Filippo Del Corno); «proponiamo centinaia di esibizioni fuori dalla scuola e con queste continuiamo a portare musica e (nostri) musicisti a contatto con la città» (Andrea Melis, direttore della Civica scuola di Musica Claudio Abbado); «perché non far studiare musica e Storia dell'arte insieme?» (il vicedirettore del Conservatorio Massimiliano Baggio). Rosario di…
La Val Bavona, in Canton Ticino, a nord di Locarno, è una valle di origine glaciale racchiusa tra alte pareti di roccia. Lungo i suoi 12 km ci sono altrettanti borghi che vengono chiamati terre. Gli insediamenti umani risalgono ad epoca antica. In seguito a catastrofi naturali come frane e alluvioni, a partire dal XVI secolo, la valle venne progressivamente abbandonata ed utilizzata solo nei periodi estivi per portare il bestiame ai pascoli. Le strade sono rimaste semplici mulattiere fino al 1962, quando venne inaugurata l'attuale strada per consentire il collegamento a San Carlo dove c'è la funivia per i servizi del complesso idroelettrico del Robiei. Paradossalmente le terre della Val Bavona (a parte San Carlo) non sono servite dalla rete elettrica. Elementi caratteristici della valle sono gli splui, caverne naturali, solitamente sotto i grossi massi che l'uomo ha adattato per utilizzi vari (rifugio, stalla, cantina, forno e altro).  Altro…
E’ stata inaugurata in Triennale di Milano il 28 aprile scorso (con durata fino al 20 agosto) la mostra La Terra Inquieta, ideata e curata da Massimiliano Gioni, promossa da Fondazione Nicola Trussardi e Fondazione Triennale di Milano, parte del programma del Settore Arti Visive della Triennale diretto da Edoardo Bonaspetti. Una mostra per raccontare le trasformazioni epocali che stanno segnando lo scenario globale e la storia contemporanea, affrontando in particolare il problema della migrazione e la crisi dei rifugiati. La Terra Inquieta prende a prestito il titolo da una raccolta di poesie dello scrittore caraibico Édouard Glissant, autore che ha dedicato la sua intera opera all’analisi e alla celebrazione della coesistenza di culture diverse. L’esposizione racconta il presente come un territorio instabile e in fibrillazione: una polifonia di narrazioni e tensioni. Attraverso le opere di più di sessanta artisti provenienti da oltre quaranta paesi del mondo – tra cui Albania,…
Si chiama ‘Wonderfood & Wine’ il nuovo bando da oltre 1,2 milioni di euro di Regione Lombardia, che concede contributi a fondo perduto fino a 75.000 euro per finanziare progetti di promozione turistica legati all’enogastronomia lombarda. Ad annunciarne la pubblicazione e’ l’assessore regionale allo Sviluppo economico Mauro Parolini, il quale ha sottolineato che “si tratta di una delle opportunita’ piu’ importanti del progetto ‘Sapore in Lombardia’, per cui abbiamo stanziato complessivamente 5 milioni di euro con l’obiettivo di raccontare, consolidare, mettere a sistema la ricchezza della nostra offerta turistica in chiave enogastronomica e sostenere gli operatori del settore”. “La nostra regione – ha dichiarato Parolini – non e’ ancora una destinazione turistica affermata in questo ambito, ma lo sara’ presto. In Lombardia infatti la ristorazione e la cucina, le produzioni agricole, alimentari e vitivinicole continuano a creare eccellenza tra tradizione e modernita’, e questo patrimonio costituisce un formidabile elemento di…
Il 27 aprile è scattata a Milano una piccola rivoluzione del trasporto pubblico locale che non ha lasciato indifferenti i milanesi. Le ragioni aziendali dell’Atm da una parte e del Comune dall’altra hanno imposto per motivi di mero risparmio e ottimizzazione una riorganizzazione di alcune linee e orari per quanto riguarda soprattutto i mezzi di superficie. Alcune linee hanno cambiato infatti capolinea e percorso. La cosa sarebbe di per sé normale nella evoluzione delle tendenze della mobilità di una grande città, in più la rete tramviaria non viene ridotta, ma semplicemente riorganizzata. Ma c’è un ma! Sparisce il 23, una linea che è diventata nel corso dei decenni una vera e propria brand del tram meneghino. Dal valore storico e identitario, una narrazione che è cominciata ben 84 anni fa e che ha accompagnato, con il suo quotidiano sferragliare, generazioni di milanesi. Il percorso della linea è cambiato solo un paio…
C’era una volta il dossier delle infrastrutture di Expo: opere ritenute nel 2015 «essenziali» per arrivare al sito espositivo, o strettamente «connesse» con la viabilità cittadina e regionale, e che anche dopo l’evento avrebbero dovuto dare valore aggiunto al territorio. Queste infrastrutture furono inserite nella lista istituzionale per candidare Milano, ma a due anni dall’Esposizione molte cose mancano all’appello: alcune sono state cancellate, mentre altre sono ancora in fase di costruzione. Una parte è stata invece completata, a vantaggio soprattutto della città. Milano ha beneficiato di più della novità Expo. La metro 5 è arrivata in tempo per l’evento (costo 2 miliardi, in parziale project financing), collegando la parte Nord della città, da San Siro fino all’università Bicocca passando per il nuovo quartiere di CityLife. In programma c’è anche la metro 4, che collegherà la parte a Sud, da Linate al quartiere Lorenteggio. Inserita in un primo momento nel dossier…
Diciotto tasselli di un mosaico, diciotto sfumature diverse di colore: diciotto sono i racconti firmati dall’esordiente Elisa Origi, che hanno visto recentemente la luce per i tipi della casa editrice L’erudita di Giulio Perrone. Il libro “Lucore” arriva in libreria accompagnato da un serrato calendario di presentazioni letterarie: a distanza di un anno e mezzo di attività “da remoto” di conversazioni sui social, l’autrice incontra finalmente il suo pubblico. E grazie ad una presentazione alla libreria Byblos di Gallarate, condotta da Federico Delpiano, abbiamo avuto anche noi l’opportunità di conoscere da vicino l’autrice di una giovane signora elegante e composta, attenta ai dettagli minimi e raffinati, caratterizzati da una discreta originalità; con un filo di voce e poche ma precise parole, spiega il significato della sua scrittura. I racconti di “Lucore”, dice, cercano di trovare ragione degli avvenimenti all’interno delle relazioni interpersonali, spesso viste nel momento del loro massimo disagio.…
Teatro & Territorio, il più longevo festival delle arti performative realizzato a Varese città, provincia & dintorni, giunge alla 22^ edizione. Ideato, progettato e diretto dal regista-pedagogo Paolo Franzato, si svolgerà dal 18 aprile al 23 luglio 2017 con diversi eventi realizzati non solo a Varese città ma anche provincia (Bisuschio, Cuasso al Monte, Porto Ceresio), fino a Milano (Teatro Elfo-Puccini). Come da tradizione ogni edizione ha un titolo specifico e una dedica ad un grande artista dell’arte teatrale moderna e mondiale, e quella del 2017 è in omaggio ad Alfred Jarry (1873 Laval – 1907 Parigi) come rivela l’intrigante titolo “Merdre!” (celebre citazione dal suo Ubu re). Proprio quest'anno ricorrono i 110 anni dalla morte del celebre drammaturgo teatrale, scrittore e poeta francese, padre della Patafisica. Il programma comprende gli spettacoli realizzati nei gruppi laboratoriali dell’Accademia Teatro Franzato (la prima scuola teatrale sorta a Varese, con le ulteriori sedi…
Lunedì 8 maggio 2017 l’opera Senza Titolo (vedi foto) di Claudio Parmiggiani (Luzzara, 1943), lasciata la Collezione Paolo VI a Concesio (BS), arriverà presso il Museo Baroffio e del Santuario di Santa Maria del Monte sopra Varese, quarta tappa della mostra itinerante promossa da AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) “Rinascere dal Dolore”. L’opera toccherà in totale 13 tappe, attraversando tutta l’Italia e fermandosi in alcuni importanti Musei Ecclesiastici, per approdare, infine, il 13 settembre a Palermo, dove sarà donata alla Casa Museo del Beato Giuseppe Puglisi. Si tratta di un'iniziativa corale, una sorta di staffetta da Nord a Sud, che coinvolge plurime realtà museali, che hanno raccolto la difficile sfida di non essere soltanto luoghi di conservazione e valorizzazione, ma spazi di elaborazione e sperimentazione di nuovi linguaggi artistici, aprendosi così sempre di più al tema della contemporaneità e dell’inclusione sociale. L’opera Senza Titolo è stata commissionata dall’Associazione AMEI con una finalità…
A Legnano si entra nel mese che porta all’atteso Palio, che si terrà Domenica 28 maggio 2017. Ma la città vive già in questo periodo l’atmosfera della gara, gli eventi si moltiplicano e s’intensificano. Sabato 29 Aprile, alle ore 21, la Traslazione della Croce dalla Contrada San Martino, che ha vinto la scorsa edizione, alla Basilica Romana Minore di San Magno, cui seguirà l’Emissione del bando per il Palio 2017, da parte del Supremo Magistrato del Palio, il Sindaco di Legnano. Lunedì 1 maggio, è la volta dell'ormai tradizionale appuntamento dei "Manieri aperti". Allestimenti medievali, mostre, mercatini tematici e vari, esibizioni di ballo, iniziative e animazione varia, per trascorrere una giornata alla scoperta delle otto Contrade e del lavoro incessante che porta al Palio di Legnano, all'impegno profuso dai contradaioli durante tutto l'anno. E in alcuni casi assistere anche al battesimo di Contrada dei più piccoli. E’ l’occasione per visitare…
Record di nidi di cicogna nel Parco Lombardo della Valle del Ticino: quest’anno sono attesi oltre 50 piccoli. Sono 20 i nidi di cicogna bianca meticolosamente costruiti e custoditi su pioppi e tetti della Cascina Venara di Zerbolò (Pavia), bellissimo territorio di pianura, bagnato da fiume e risaie. Qui, da un decennio, si lavora per conservare questa specie rara e vulnerabile. Lo scorso anno le nascite si fermarono a 38, ma la colonia è fortunatamente destinata ad aumentare. Non è raro per chi viene a passeggiare da queste parti, imbattersi in un gruppo di cicogne che volano a bassa quota, o impegnate a cacciare rane e piccoli insetti nei corsi d’acqua e nei prati circostanti. Da alcuni anni a questa parte il numero di cicogne nidificanti si è stabilizzato: una dozzina di coppie, riproducendosi ogni anno, fa sì che la «nursery» sia sempre popolata da nuovi pulcini. «Abbiamo avviato un…
In Norvegia c’è un sasso incastrato tra due pareti di roccia. La gente ci sale sopra e sorride guardando nell’obiettivo di chi, intanto, è rimasto sulla montagna. Non saprei dire, adesso, se ci si va più per l’adrenalina di sapersi sospesi tra la vita e la morte, o per la foto. Forse per entrambe le cose, ma forse senza la seconda non sarebbe possibile dimostrare di esserci stati davvero, tra la vita e la morte. A se stessi e agli altri. Forse scattiamo fotografie per provare che abbiamo vissuto, e come. Penso a questo mentre infilo la reflex nello zaino, e insieme alla reflex ci metto anche un libro e nel libro c’è scritto così: “Dal plateau non c’erano più di 10-20 minuti per il Kjeragbolt, il “bullone”, quel grande masso incastrato tra due pareti rocciose, il tipico posto da cartolina con la scritta in corsivo blu sul retro: ‘Ehi…
Alcuni amici e lettori mi hanno spinto a pubblicare anche su La Bissa un breve racconto che ho postato il 25 aprile scorso su Facebook in occasione della Festa della Liberazione. E’ vita vissuta, con qualche considerazione personale che spero venga letta come imparziale e neutrale. La famiglia di mia nonna paterna, originaria di Canelli in provincia di Asti, non era di simpatie fasciste. Era una famiglia patriarcale di campagna, di tradizione culturale liberale ottocentesca, erano noti per essere antimonarchici e da sempre moderatamente anticlericali. E appunto mai fascisti e non facevano nulla per mascherarlo. I miei nonni vivevano però a Milano e nel 1941, viste le difficoltà e i disagi creati dalla guerra soprattutto per chi viveva nei grandi centri urbani, decisero di trasferirsi a Canelli nella tenuta agricola avita gestita dal fratello di mia nonna che lì vi risiedeva stabilmente. Proprio per essere antifascisti, erano presi di mira…
Pagina 4 di 229

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti